Il Lione avanza e prende Baros

Il Lione avanza e prende Baros

Il Lione avanza e prende Baros
Di Eurosport

Il 23/01/2007 alle 11:38Aggiornato

Avanza non senza qualche brivido il Lione con il Laon, club di quinta serie. Intanto il neoacquisto Milan Baros rilascia le prime dichiarazioni da giocatore del Lione

Nessuna sorpresa di rilievo, tutte avanti le grandi in Coppa di Francia. A partire dal Lione, alle prese con il sorteggio più morbido che lo ha portato al cospetto del Laon, club di quinta serie.

Tutt'altro che agevole, però, la gara della capolista di Ligue1: sotto addirittura per il gol di Koffmann, i rhodaniens hanno pareggiato con Clerc prima della mezz'ora, ma hanno dovuto aspettare il finale di gara per assicurarsi il passaggio di turno, visto che le reti del 3-1 definitivo, firmate Govou e Fred, sono arrivate negli ultimi 20 minuti.

E' sicuramente l'obiettivo meno importante per la truppa di Houllier, che con il campionato già in tasca vuole provare la grande impresa Champions, ragion percui il tecnico francese ha centrato il colpo di mercato Milan Baros, prelevato dall'Aston Villa.

"Sì, il Lione è ancora in lizza per quattro traguardi, le due Coppe, il campionato, e la Champions League. Sarebbe bello vincere la Champions con il Lione, perché io l'ho già vinta con il Liverpool, ed è una sensazione straordinaria vincere la Champions League".

Turno difficile anche per l'Olympique Marsiglia, che ha dovuto aspettare 121 minuti prima di sbancare il Leon Bollèe di Le Mans grazie al centro, allo scadere dei tempi supplementari, di Niang, nell'altro incrocio fra squadre di Ligue1, bella vittoria del Monaco sbarazzatosi in casa del Tolosa grazie ad una doppietta del'ex OM Meriem, anche se i biancolilla hanno dovuto giocare quasi un'ora di gara in 10 uomini per il rosso al portiere Douchez.

Passa anche il Paris Saint-Germain di LeGuen, vincitore 1-0 sul Guegnon con gol nella ripresa di Bonaventure Kalou, spettacolo e gol in serie fra Bordeaux e Niort, con i girondini, che hanno annunciato l'acquisto dell'argentino Cavenaghi, impostisi 5-4 ai calci di rigore dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul 2-2, con gol di Chapuis per il Niort arrivato in pieno recupero, e i supplementari sul 3-3, con stavolta il Bordeaux costretto ad inseguire ma arrivato ai tiri dal dischetto grazie al pareggio di Perea.

Bene anche il Nantes di Barthez, che ha espugnato Amiens 3-1: sugli scudi il belga Pieroni, autore di una doppietta.

0
0