Getty Images

Eniola Aluko si ritira: “Grazie calcio per tutto quello che mi hai dato”

Eniola Aluko si ritira: “Grazie calcio per tutto quello che mi hai dato”

Il 16/01/2020 alle 12:05Aggiornato Il 16/01/2020 alle 12:22

Dopo 102 presenze con la Nazionale Inglese e esperienze in Inghilterra, USA e Italia, con la Juventus, Eniola Aluko appende le scarpette al chiodo. “Mi preparo per nuove avventure a sostegno del calcoio femminile”.

" Caro Calcio, ti scrivo questa lettera perchè un capitolo di questa nostra amicizia si sta per concludere. Ho deciso di ritirarmi dalla carriera professionistica. Quando ci sono incontrati 25 anni fa, non avrei mai potuto immaginare le pazzesche, incredibili avvernture in cui mi avresti accompagnato"

Con queste parole al The Players’ Tribune, Eniola Aluko, ex giocatrice alla Juventus Women, dà l’addio al calcio. Sicuramente ricorderete le sue parole del novembre 2019, in cui la 32enne si affidava al The Guardian per lasciare la Juventus e per parlare della città di Torino...

" A volte Torino sembra indietro di decenni in termini di apertura verso le persone straniere. Mi sono stancata di entrare nei negozi e sentirmi come se il proprietario si aspettasse che rubassi. Tante volte all'aeroporto di Torino sono stata controllata dai cani antidroga, come se fossi Pablo Escobar. Non ho sperimentato alcun tipo di razzismo dai tifosi della Juventus o all'interno del campionato femminile, ma c'è un problema in Italia e nel calcio italiano..."

Questa sua dichiarazione aveva sollevato un codazzo di polemiche e riflessioni di vario genere sul tema "razzismo" nel nostro Paese, poi però era stata lei stessa a precisare: "Non lascio la Juventus a causa del razzismo". A novembre dicevamo, Eniola Aluko ha lasciato la Juventus Women e, come riportano le sue parole al Players’ Tribune nel gennaio 2020 la Aluko ha salutato il calcio come giocatrice professionista.

" Non molto tempo fa, a Torino, ho visto un poster. C’erano i giocatori della squadra maschile, Ronaldo, Dybala... e io. E questo mi ha ricordato di quand’ero piccola e delle foto di mia mamma, la squadra di calcio di maschi... e io. "

Il nuovo capitolo di Eniola Aluko sarà comunque nel calcio femminile, fuori dal campo, cercando di portare il messaggio del calcio in rosa a chi ancora non lo conoscesse: giocare per passione, non per soldi.

" Le persone pensano che dopo il ritiro da giocatore, la tua storia finsica. Ma per me, questo è solo un nuovo capitolo. E se anche adesso non posso dirvi di più di quello che farò, posso dirvi che lavorerò per portare il calcio femminile ad un nuovo livello, così come ho fatto in quetsi anni come giocatrice. Mi batterò per aiutare le donne a raggiungere posizioni chiave nel calcio, perché possano avere più rilevanza mediatica, finanziaria e che il gioco possa crescere e creare nuove opportunità. Grazie, adesso è il mio turno di ripagarti. "

Video - Gama, Giuliani, Galli e Bonansea: le sorelle d'Italia che fanno sognare una Nazione

01:37
0
0