Imago

Ovazione per Hiddink

Ovazione per Hiddink
Di Eurosport

Il 12/04/2006 alle 22:36Aggiornato

Si chiude 1-1 PSV-Feyenoord mentre l'allenatore dei Campioni d'Olanda saluta il suo pubblico.

Il saluto di Hiddink al Philips Stadion, la prima assenza di Dirk Kuyt dopo 5 anni, ma anche i freschi campioni d’Olanda contro una delle sfidanti più degne: nonostante il titolo già assegnato, non sono mancati i motivi di interesse per l’edizione numero 100 di PSV-Feyenoord. Squadre in formazione tipo, che danno vita a un primo tempo blando, a tratti soporifero: padroni di casa che potrebbero segnare al 15’ con Vennegoor of Hesselink, ma il numero 9 cicca il pallone a porta vuota. Feyenoord che cerca spazi con Castelen e Kalou, ma l’assenza di Kuyt si sente oltremisura. Qualcosa cambia nella ripresa, con gli ospiti più incisivi, in grado di sbloccare il risultato al 50’ grazie al 9° centro stagionale di Romeo Castelen, bravo nel coronare con un tiro secco alle spalle di Gomes un’accelerazione delle sue. PSV che non ci sta a perdere, e che raggiunge il pari a 20’ dalla fine: sul primo colpo di testa di Alex il terzo portiere degli ospiti Ekhramy fa il miracolo, ma non può nulla sulla successiva ribattuta di Cocu. Un pareggio che sembra stare bene ai padroni di casa, non al Feyenoord che a fil di sirena sfiora il colpaccio con la stangata di Greene, che centra in pieno l’incrocio dei pali. Finisce 1-1, Hiddink si congeda dal suo pubblico tra le ovazioni, puntando domenica contro il NAC a cogliere la 200^ vittoria in Eredivisie, in una giornata dove terrà banco l’entusiasmante volata per i playoff Champions League.

0
0