AFP

Antonio Conte: "Gruppo straordinario! Abbiamo dimostrato che l'Italia non è catenaccio"

Conte: "Straordinari! Abbiamo dimostrato che l'Italia non è catenaccio"

Il 27/06/2016 alle 19:58Aggiornato Il 27/06/2016 alle 22:18

Il ct dell'Italia dopo la vittoria nell'ottavo di finale contro la Spagna campione in carica gonfia il petto: "Sapevo che i giocatori hanno qualcosa di straordinario dentro e stasera lo hanno dimostrato. Contento perché abbiamo fatto capire a tutti che l'Italia non è catenaccio".

Tarantolato proprio come la sua Italia. E’ stata una partita nella partita quella di Antonio Conte in questo ottavo di finale contro la Spagna, l’ottavo impossibile che però l’Italia ha passato alla grande annientando le Furie Rosse che per 70 minuti non ha visto palla ed alla fine va se ne torna a casa con tanto amaro in bocca.

" Sapevo che questi giocatori hanno qualcosa di straordinario dentro di loro. Adesso c’è da recuperare perché ci aspetta una partita tostissima contro la Germania. Contro la Spagna, abbiamo dimostrato che l’Italia non è solamente catenaccio è molto di più. Il miglior complimento ce l’ha fatto Xavi, uno che ha fatto la storia del Barcellona e della Spagna, che alla vigilia di questo match ha detto che l'Italia somiglia per metà all'Atletico e per metà al Barcellona. Lo ringrazio perché anch’io la penso così. La Germania? Dispiace per l’ammonizione a Thiago Motta che per noi è un dodicesimo uomo in campo, sappiamo che sarà ancora più dura di questa partita e che servirà alzare ulteriormente l’asticella se vorremo andare avanti. "

"La Germania è la squadra migliore del torneo"

Contro la Germania servirà un impresa titanica, per Conte nettamente la miglior squadra dell’Europeo.

" Veniamo da un 4-1, a marzo, per chi se lo fosse dimenticato, in terra tedesca. Affrontiamo la squadra più forte dell'Europeo. Quella di oggi è stata un'impresa, la prossima dovrà essere una super-impresa, diciamo titanica. Dovremo recuperare, avremo la squalifica di Thiago Motta e De Rossi ha preso un colpo all'anca. Abbiamo perso per strada Candreva, è una corsa a ostacoli, ma sappiamo anche che nelle difficoltà ci cementiamo ancora di più. Ora ci godiamo la vittoria, poi penseremo alla Germania, una squadra di livello superiore a tutte"

"Solo allenandoci riusciamo a sovvertire i pronostici"

Tra i dati che impressionano di più di questa Italia c’è senza dubbio quello dei km percorsi e Conte dice la sua in merito…

" Una volta il mio preparatore atletico mi ha proposto il gps per misurare un po' quanti km percorro e a che intensità. Mi serve per mantenermi in forma, anche perché durante il nostro allenamento non riesco, non c'è tempo. Dopo una prestazione del genere era giusto elogiarli. Grande prestazione sotto tutti i punti di vista. Da domani mattina pensiamo alla Germania, ci sono diversi problemi ma siamo pronti. C'è morale e c'è entusiasmo. Il lavoro che facciamo è quello di mettere i calciatori nelle migliori condizioni di sfruttare le migliori caratteristiche. Abbiamo fatto un determinato lavoro per farvi capire alcune dinamiche e situazioni. Ogni tanto ci chiedono perché ci alleniamo. Lo facciamo per cercare di fare meglio rispetto all'avversario. "

"Mi piacerebbe tornare su questa panchina"

Infine Conte, che al termine di questo Europeo lascerà la panchina della Nazionale, apre a un ritorno a fine carriera sulla panchina degli azzurri…

" Avete sentito gli stessi calciatori, sono un animale da campo. Io mi affeziono alle persone, con chi e dove lavoro. Però ti rendi anche conto quando vuoi fare altro. Ho preso la mia decisione. Farò un'esperienza all'estero ma è inevitabile che l'Italia mi rimanga nel cuore. Spero un domani di risedermi su questa panchina, l'emozioni dell'Italia non le dà nessuno" "

VIDEO - L'ItalCesena domina all'Europeo

0
0