AFP

Euro 2016, le pagelle di Francia-Islanda 5-2

Le pagelle di Francia-Islanda 5-2

Il 03/07/2016 alle 23:12Aggiornato Il 03/07/2016 alle 23:43

Giroud e Griezmann scatenati, bene anche il solito Payet e Pogba. Nell'Islanda si salvano il lottatore Gunnarsson e Bjarnason, male invece la difesa.

Francia

Hugo LLORIS 6,5 - Prende due gol su cui non può far nulla, ma ne evita uno in maniera sublime: il colpo di testa improvviso di Ingason è diretto in rete, ma il suo riflesso manda la sfera sopra la traversa.

Bacary SAGNA 6 - Un tempo di spinta quasi costante, una ripresa di maggiore sofferenza con le salite di Skulason. Nel complesso, comunque, è sempre affidabile.

Laurent KOSCIELNY 7 - Prestazione praticamente perfetta: non sbaglia un intervento, confermandosi elemento di valore e regalando sicurezza alla difesa francese (dal 72' Eliaquim MANGALA 6 - In campo in un finale in cui l'Islanda preme orgogliosamente, è prezioso in un salvataggio su Saevarsson)

Samuel UMTITI 6,5 - L'unica, piccola macchia è la marcatura non perfetta su Sigthorsson in occasione del gol islandese. Ma per il resto non si fa tradire dall'emozione dell'esordio.

Patrice EVRA 5,5 - Rimane molto sulla difensiva, evitando di scoprire il lato sinistro. Non troppo brillante, fa il suo ma non riesce a evitare la rete di Bjarnason.

Paul POGBA 7 - Niente mirabilie, niente veroniche, niente numeri d'alta scuola: solo concretezza nel nuovo centrocampo a due francese. Viene premiato dal primo gol personale all'Europeo.

Blaise MATUIDI 6,5 - Il lancio a pescare Giroud dopo 12 minuti è da trequartista, non da centrocampista faticatore. Sempre presente e attento, anche se l'andamento della gara lo favorisce.

Moussa SISSOKO 6,5 - In campo un po' a sorpresa, mostra di meritarsi senza se e senza ma la fiducia di Deschamps: prezioso in entrambe le fasi, ci mette polmoni e anche quel pizzico di qualità che non basta mai.

Antoine GRIEZMANN 7,5 - Nella prima parte di gara sembra un po' svagato, ma è solo un'illusione passeggera: pian piano carbura, offrendo due assist e firmando il bellissimo gol del poker.

Dimitri PAYET 7 - Ogni tanto esagera un po' con dribbling e controdribbling, ma che delizia quando la palla ce l'ha lui. Segna una rete e tocca tantissimi palloni: è praticamente in ogni azione offensiva della Francia (dall'80' Kingsley COMAN s.v.)

Olivier GIROUD 8 - È la sua serata: sponde sempre riuscite, movimenti corretti, dialogo con i compagni e una splendida doppietta. Così come è splendido il velo che apre la strada al 4-0 di Griezmann. Esce tra gli applausi (dal 60' André-Pierre GIGNAC 5,5 - Entra a giochi ampiamente fatti. Cerca ostinatamente di mettersi in mostra, ma senza riuscirci)

Ct: Didier DESCHAMPS 7 - Quando è un vena, la sua Francia è una macchina da calcio e da gol. I movimenti costanti di Griezmann e Payet scombussolano i piani degli islandesi.

Olivier Giroud celebrates after scoring France's fifth

Islanda

Hannes HALLDORSSON 5 - Preso a pallate dai francesi, in generale ha poche colpe escludendo il quinto e ultimo gol: l'uscita mancata su Giroud è da cancellare.

Birkir SAEVARSSON 5,5 - Il meno peggio della difesa islandese. Stoico contro Payet e compagni e sempre propositivo nelle sue avanzate offensive, non demerita completamente.

Kari ARNASON 4,5 - Va ben presto in balia degli eventi e dell'azione francese. Clamorosamente tagliato fuori dal velo di Giroud che lancia Griezmann verso il 4-0 (dal 46' Sverrir INGASON 5,5 - La sua fortuna è che la Francia abbassa i ritmi, ma lo stesso si fa spostare da Giroud nell'azione del pokerissimo. Va vicino al gol, ma Lloris è un drago)

Ragnar SIGURDSSON 4,5 - Mal posizionato nell'azione del vantaggio di Giroud: è lui a lasciare il centravanti in posizione regolare. Perde ben presto la bussola, lui come il collega Arnason.

Ari SKULASON 5,5 - In netta difficoltà nel primo tempo, quando la Francia attacca e crossa spesso dalla sua parte, scioglie le briglie nella ripresa. Suo il bel cross per il 2-5 di Bjarnason.

Johann GUDMUNDSSON 5 - Impalpabile. Quasi mai in grado di dare un apporto utile alla manovra dell'Islanda. Il simbolo della sua gara è un sinbistro sparacchiato in curva.

Aron GUNNARSSON 6 - Non ci sono solo le folkloriche (ma utili) rimesse lunghissime, ma anche tanta lotta in mezzo al campo. Simbolo dell'orgoglio islandese, nonostante il netto ko.

Gylfi SIGURDSSON 5,5 - Pure lui senza troppe possibilità di accendere la luce, ma è prezioso lo stesso: suo l'assist che consente a Sigthorsson di andare a segno. Non fa molto di più, però.

Birkir BJARNASON 6,5 - Si accentra come sempre parecchio, provando a mettere ordine in mezzo al campo e a togliere l'azione dalle zone affollate. E nel finale si toglie pure la soddisfazione di battere Lloris.

Kolbein SIGTHORSSON 6,5 - Suo il (primo) gol della bandiera islandese, nel contesto di una ripresa coraggiosa. Per un tempo non aveva praticamente visto palla (dall'83' Eidur GUDJOHNSEN s.v.)

Jon BODVARSSON 5 - Ha l'occasione più grossa del primo tempo per l'Islanda, ma la spreca da ottima posizione. Sovrastato da Pogba, non riesce a impedire allo juventino di andare a segno (dal 46' Alfred FINNBOGASON 6 - Una conclusione sparata sopra la traversa spaventa Lloris, il suo movimento non lascia tranquilla la difesa francese

Ct: Lars LAGERBACK-Heimir HALLGRIMSSON 6 - Il voto è una via di mezzo tra l'imbarcata dello Stade de France e il cammino dell'Islanda in questi Europei: è stato un successo.

VIDEO: La cavalcata pazzesca dell'Islanda

0
0