Getty Images

Nazionale, Vialli verso il ritorno: sarà capo delegazione, si riforma la storica coppia con Mancini

Nazionale, Vialli verso il ritorno: sarà capo delegazione, si riforma la storica coppia con Mancini

Il 31/01/2019 alle 17:04

Il presidente della Figc Gabriele Gravina ha offerto il ruolo all'ex bomber di Sampdoria e Juventus: se accettasse, Vialli diventerebbe anche l'ambasciatore dei volontari in occasione di Euro 2020. In azzurro ritroverebbe il ct Mancini, suo compagno di squadra ai tempi della Sampdoria di Mantovani campione d'italia nel 1991 e finalista di Coppa dei Campioni l'anno dopo.

Gianluca Vialli potrebbe diventare in nuovo capo delegazione della Nazionale italiana. Il presidente della Figc, Gianluca Gravina, ha infatti ricevuto in via Allegri l'ex bomber di Sampdoria e Juventus proponendogli l'incarico. Se Vialli accettasse, diventerebbe anche l'ambasciatore dei volontari in occasione della prossima edizione degli Europei in programma nel 2020, un'edizione itinerante per celebrare il 60esimo anniversario della competizione. Vialli ritroverebbe in azzurro Roberto Mancini: l'attuale commissario tecnico della Nazionale è stato infatti suo compagno ai tempi della Sampdoria di Mantovani, campione d'Italia nel 1991 e finalista di Coppa dei Campioni l'anno dopo nella sfortunata sfida persa ai supplementari a Wembley contro il Barcellona. Nell'anno dello storico e unico scudetto blucerchiato (in panchina c'era Vujadin Boskov) Vialli segnò 19 reti, Mancini 12.

Gianluca Vialli, Roberto Mancini, Getty Images

Gianluca Vialli, Roberto Mancini, Getty ImagesGetty Images

Vialli in Nazionale: l'exploit agli Europei 1988

Video - Tanti auguri Roberto Mancini: gli aneddoti più divertenti che lo riguardano

01:08
0
0