Getty Images

Dinamo Kiev-Lazio: probabili formazioni e statistiche

Dinamo Kiev-Lazio: probabili formazioni e statistiche
Di Eurosport

Il 15/03/2018 alle 09:26

La Lazio si è qualificata 4 volte nelle 5 circostanze in cui ha pareggiato la gara di andata in casa, anche se il 2-2 dell’Olimpico è un risultato casalingo inedito nella sua storia continentale.

Probabili formazioni e statistiche di Dinamo Kiev-Lazio, ritorno degli ottavi di Europa League in programma giovedì sera a Kiev (ore 19:00).

Le probabili formazioni

  • Dinamo Kiev (4-3-3): Boyko; Kedziora, Burda, Kadar, Pivaric; Buyalskiy, Shepeliev, Shaparenko; Morozyuk, Junior Moraes, Tsygankov. All.: A. Khatskevich.

Diffidati: Shepeliev, González, Moraes. Squalificato: Garmash. Indisponibili: nessuno.

  • Lazio (3-5-2): Strakosha; Bastos, De Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Lucas Leiva, Luis Alberto, Lulic; Felipe Anderson, Immobile.

Diffidati: Immobile, Lukaku, Milinković-Savić (Lazio). Squalificati: nessuno. Indisponibili: nessuno.

Le statistiche

Un solo precedente europeo tra le due squadre nella Champions League 1999-2000, la Lazio poi vincitrice dello scudetto nel Gruppo A vinse contro gli ucraini all’Olimpico 2-1 all’andata in rimonta con i gol di Negro e Salas in quello che fu l’esordio assoluto dei biancocelesti nella nuova edizione del torneo continentale e si impose anche a Kiev al ritorno 1-0 con un autogol di Mamedov.

La Lazio nella sua storia europea ha affrontato 11 volte le squadre ucraine con un bilancio di 8 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta, totalizzando 18 gol segnati e 5 subiti.

Per la Dinamo soltanto due vittorie nei 23 precedenti giocati contro squadre italiane in competizione europee, entrambe con la Roma nella Champions League 2004-05. All’andata fu vittoria a tavolino 3-0 dopo la famosa monetina che all’Olimpico colpì l’arbitro svedese Frisk, al ritorno 2-0.

Gli ucraini in competizioni Uefa sono imbattuti in casa da sette partite e si sono qualificati 10 delle 11 volte in cui hanno pareggiato la gara di andata in trasferta.

La Lazio si è qualificata 4 volte nelle 5 circostanze in cui ha pareggiato la gara di andata in casa, anche se il 2-2 dell’Olimpico è un risultato casalingo inedito nella sua storia continentale.

La Lazio ha perso le ultime due trasferte europee, contro lo Zulte Waregem (2-3) e contro FCSB (0-1), dopo aver eguagliato un record di UEFA Europa League (dalla fase a gironi alla finale) essendo rimasto imbattuto in 11 trasferte consecutive (V4 P7). La sconfitta in Belgio è stata la prima in 28 partite della fase a gironi di UEFA Europa League, in casa o fuori casa (V17 P10).

Battuta in finale di Coppa UEFA nel 1998 e vincitrice della Coppa delle Coppe l'anno successivo, la Lazio partecipa alla UEFA Europa League dopo una stagione di assenza grazie al quinto posto in Serie A nel 2016/17. I Biancocelesti si sono qualificati alla fase a eliminazione diretta in ciascuna delle ultime cinque partecipazioni.

Questa è la terza partecipazione della Lazio agli ottavi di finale di UEFA Europa League. I Biancocelesti hanno battuto complessivamente lo Stuttgart per 5-1 in questa fase nel 2012/13 (2-0 trasferta, 3-1 casa), ma hanno perso 4-1 tra andata e ritorno contro lo Sparta Praha nel 2015/16 (1-1 trasferta, 0-3 casa).

La Dinamo si è qualificata dieci volte su 11 dopo aver pareggiato l'andata in trasferta in doppie sfide europee - la più recente nei sedicesimi di questa edizione contro l'AEK. La formazione ucraina ha pareggiato l'andata in trasferta per 2-2 in tre occasioni, qualificandosi sempre; la vittoria più significativa è stata contro l'Universitatea Craiova nel secondo turno della Coppa delle Coppe 1985/86 (3-0 in casa), quando poi vinse la competizione.

La Lazio ha vinto quattro delle cinque doppie sfide UEFA nelle quali ha pareggiato l'andata in casa - sebbene 2-2 sia un risultato inedito - perdendo solo contro il Marseille nella semifinale di Coppa Intertoto UEFA del 2005 (1-1 in casa, 0-3 in trasferta). I successi sono arrivati invece nelle prime due doppie sfide della Coppa delle Coppe UEFA vinta proprio dai Biancocelesti nel 1998/99 - contro il Lausanne (1-1 in casa, 2-2 in trasferta) e col Partizan (0-0 in casa, 3-2 in trasferta).

0
0