Getty Images

Arsenal e Bayer Leverkusen avanti con due turni d'anticipo; Dinamo Zagabria, che sorpresa

Arsenal e Bayer Leverkusen avanti con due turni d'anticipo; Dinamo Zagabria, che sorpresa

Il 08/11/2018 alle 23:07Aggiornato Il 08/11/2018 alle 23:20

I Gunners perdono Welbeck ma si fanno bastare un punticino: la qualificazione è matematica. Nel Gruppo A una vittoria del Bayer Leverkusen qualifica sia i tedeschi che lo Zurigo. Fa festa anche una sorprendente Dinamo Zagabria che fa 4 vittorie su 4 e vola ai sedicesimi. Promosso matematicamente anche il Salisburgo che segna 5 gol al Rosenborg e conferma di essere squadra da Europa League.

Gruppo A

Tutto già deciso nel Gruppo A, dove la vittoria casalinga del Bayer Leverkusen chiude i giochi con due giornate d’anticipo. I bulgari del Ludogorets non riescono infatti ad andare oltre lo 0-0 in casa con l’AEK Larnaca, qualificando così tedeschi e svizzeri che con 7 punti di vantaggio potranno giocarsi il primo posto nelle ultime due giornate. A Leverkusen decide un gol all’60’ dell’ex meteora romanista Tin Jedvaj.

  • Bayer Leverkusen-Zurigo 1-0
  • Ludogorets-AEK Larnaca 0-0

Gruppo B

Passeggia in Norvegia il Salisburgo, che si conferma specialista di Europa League. Gli austriaci, semifinalisti nella passata edizione (e mezzi derubati dal Marsiglia nel match di ritorno), ne fanno addirittura 5 sul campo del Rosenborg dove spadroneggia il giapponese Minamino con una tripletta. Salisburgo così primo a 12 punti a punteggio pieno. La qualificazione nelle ultime due giornate sarà roba tra Celtic e RB Lipisa. Al Celtic Park infatti gli scozzesi superano 2-1 i tedeschi grazie al gol a 10 minuti dalla fine di Odsonne Edouard e li raggiungono a quota 6 in classifica.

  • Celtic-RB Lipsia 2-1
  • Rosenborg-Salisburgo 2-5
La vittoria del Celtic 2-1 sull'RB Lipsia (Europa League 2018)

La vittoria del Celtic 2-1 sull'RB Lipsia (Europa League 2018)SID

Gruppo C

Regna invece l’equilibrio nel Gruppo C. A Bordeaux infatti lo Zenit di Claudio Marchisio – titolare – non va oltre l’1-1 e sfuma così la chance di qualificazione diretta ai sedicesimi con due turni d’anticipo. Non ne approfitta però nemmeno il Copenaghen che a Praga è fermato sullo 0-0. Resta così tutto aperto: Zenit 8 punti, Copenaghen 7, Slavia Praga 5, Bordeaux 1.

  • Bordeaux-Zenit San Pietroburgo 1-1
  • Slavia Praga-Copenaghen 0-0

Gruppo D

Qualificazione per la sorprendente Dinamo Zagabria, che in casa contro lo Spartak Trnava fa 4 vittorie su 4 nel girone e vola ai sedicesimi. Nello scontro diretto per la seconda posizione vittoria 2-0 del Fenerbahce con gol di Valbuena e Frey nell’ultimo quarto d’ora. La classifica recita così: Dinamo Zagabria 12, Fenerbahce 7, Spartak Trnava 3, Anderlecht 1.

  • Fenerbahce-Anderlecht 2-0
  • Dinamo Zagabria-Spartak Trnava 3-1

Gruppo E

Ai sedicesimi anche l’Arsenal. All’Emirates la squadra di Emery conferma il buon stato di forma e pur schierando una buona dose di seconde linee strappa lo 0-0 che vale il passaggio matematico. Unica nota negativa il brutto infortunio di Welbeck, costretto a uscire in barella. Ai Gunners comunque è bastato il punticino in virtù degli altri risultati. Gli ucraini del Vorskla infatti si sono fatti superare in casa dal Qarabag, rendendo così vana la vittoria di due settimane fa. Arsenal 10, Sporting 7, Vorskla e Qarabag 3 punti.

  • Arsenal-Sporting Lisbona 0-0
  • Vorskla-Qarabag FK 0-1
An injured Danny Welbeck of Arsenal is given assistance during the UEFA Europa League Group E match between Arsenal and Sporting CP at Emirates Stadium on November 8, 2018 in London, United Kingdom

An injured Danny Welbeck of Arsenal is given assistance during the UEFA Europa League Group E match between Arsenal and Sporting CP at Emirates Stadium on November 8, 2018 in London, United KingdomGetty Images

Gruppo F

Sarà una lotta a 3 fino alla fine invece nel gruppo del Milan. Rossoneri che rimontano a Siviglia il gol di Lo Celso grazie alla punizione di Suso, ma che non vanno comunque oltre il pareggio. Nel mentre, chiaramente, l’Olympiacos passeggia sull’impresentabile formazione lussemburghese del Dudelange (pazzesco il terzo gol greco, con una bellissima semirovesciata), la cui unica gloria è quella di essere riuscita ad andare in gol per la prima volta in 4 partite con Danel Sinani. Classifica così apertissima: Betis 8, Olympiacos e Milan 7 punti, Dudelange 0.

  • Olympiacos-F91 Dudelange 5-1
  • Betis Siviglia-Milan 1-1

Video - Guardiola elogia Sarri: "Tutti in Premier League impareranno tanto da lui"

00:27
0
0