Getty Images

Sarri: "Voci sulla Juventus? Non fanno effetto. Dedico la vittoria ai napoletani"

Sarri: "Voci sulla Juventus? Non fanno effetto. Dedico la vittoria ai napoletani"

Il 30/05/2019 alle 00:06Aggiornato Il 30/05/2019 alle 00:18

Il tecnico del Chelsea non apre le porte a un suo addio, ma non tace i rumor rispetto a un suo possibile ritorno in Italia... Alla Juventus.

Il tecnico del Chelsea lascia aperti tutti gli scenari possibili dopo la vittoria dell’Europa League. Non chiude le porte ad un addio (alla Juventus), ma si rende disponibile a continuare il suo percorso nella squadra londinese. Ora è obbligatorio un confronto con la società, dopo aver guidato trionfalmente questa stagione: qualificazione alla Champions e vittoria dell’Europa League. Poi Sarri conclude sulla Juventus: “Impossibile allenare la Juve dopo essere stato al Napoli? Grande amore e rispetto per i napoletani, la professione ti porta a fare altri percorsi”.

" Abbiamo fatto una buona stagione perché abbiamo conquistato un posto in Champions tramite la Premier League, cosa non semplice visto l’alto livello del campionato. Abbiamo fatto una finale di Coppa di Lega, dopo aver eliminato Liverpool e Tottenham. Abbiamo vinto una finale di Europa League contro una grande squadra. È una stagione incredibile e non era facile perché dovevo ambientarmi in un campionato nuovo"

Sull’addio di Hazard

" Mi dispiace perché è un giocatore straordinario che ha ancora margini di miglioramento"

Resto al Chelsea?

" Adesso è tempo di festeggiare. Da domani parlerò con la società, ma adesso un confronto è obbligatorio. Sono stato dato per certo alla Roma, al Milan e ora alla Juve. Ma finché lo dicono i giornali, sono cose che non fanno effetto"

Andare alla Juve sarebbe un dispetto al Napoli?

" Mi fa piacere che la società e il presidente mi abbiano fatto i complimenti, non avevo dubbi. I napoletani sanno benissimo l'amore che provo per loro, sanno benissimo che l'anno scorso ho scelto l'estero per non andare in una squadra italiana. Il rispetto da parte mia l'avranno sempre, ma la professione ti porta anche a fare altri percorsi, ma questo non cambia il mio rapporto coi tifosi e la città. De Laurentiis dice che si divertirebbe con me alla Juve? Lui si diverte, è un uomo di mondo, si sa divertire quindi non mi meraviglia l'abbia detto"

Dedica?

" La dedico a loro, è una soddisfazione che avrei voluto dare anche loro, ma non ci sono riuscito"

Video - Sarri: "Juventus? Non è il momento per parlare del mio futuro, c'è una finale da vincere"

01:23
0
0