Getty Images

Spalletti: "Icardi era convocato, è lui che non è voluto venire con la squadra"

Spalletti: "Icardi era convocato, è lui che non è voluto venire con la squadra"
Di Eurosport

Il 13/02/2019 alle 18:44Aggiornato Il 13/02/2019 alle 19:10

Luciano Spalletti ha parlato del caso Icardi alla vigilia della sfida di Europa League contro il Rapid Vienna. "Era convocato, ha scelto di non aggregarsi alla squadra". Poi rincara la dose: "le cose che gli girano intorno disturbano lui e la squadra di cui era capitano".

"Icardi era convocato, è lui che non è venuto con la squadra". Lo ha detto il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti ai microfoni di Sky Sport alla vigilia del match di Europa League con il Rapid Vienna.

Spalletti su Icardi

" È stata una decisione difficile, dolorosa, assolutamente condivisa da tutte le componenti e presa per il bene dell'Inter e della squadra. La mancata convocazione? È stato lui a non voler venire con la squadra, era convocato. Gli è dispiaciuto, ci è rimasto male ma anche per noi è stato difficile prendere questa decisione e andargliela a comunicare. Ci sono situazione da mettere a posto e l'ho detto dopo Parma, quello che è successo lo conferma. Se c'è qualcuno che pensa ad altro che al risultato di domani sera, ha sbagliato posto dove trovarsi. Decisione presa al momento opportuno, anche ragionata bene seppur molto sofferta. Le cose che gli girano intorno mettono in imbarazzo lui e la squadra di cui era capitano. Dobbiamo mettere tutte le attenzioni sulla partita"

"E' una decisione presa nel momento in cui andava presa, è stata probabilmente anche ragionata bene", Ha poi proseguito poi il tecnico toscano. "C'è rimasto male, ma anche per noi è stato difficile andarlo a comunicare - ha aggiunto l'allenatore nerazzurro - Io non mi interesso di contratti, la trattativa penso vada avanti ma sono cose di cui dovete parlare con i dirigenti, ora noi dobbiamo esclusivamente pensare alla partita. Ci sono situazioni nel calcio e anche nella vita che non ripassano più".

Nella conferenza stampa ufficiale il tecnico torna sull'argomento Icardi, ovviamente...

"Vogliamo utilizzare il ragazzo"

" Noi vogliamo utilizzare il ragazzo per le sue qualità, perché è un calciatore forte e purtroppo domani non ci sarà. Ma al suo posto ci sarà uno altrettanto forte, il suo soprannome, El Toro', non è dato a caso. Noi domani avremo bisogno fin da subito di Lautaro e ci aspettiamo la stessa forza e lo stesso contributo che ha sempre dato"

Politano: "Perdita importante"

" È una perdita importante, perdiamo il nostro centravanti e il nostro capitano. Speriamo che chi sarà in campo lo rimpiazzi bene"

Lo ha detto l'attaccante dell'Inter Matteo Politano, sempre ai microfoni di Sky Sport, a proposito del caso Icardi. "Noi siamo concentrati sulla partita - ha aggiunto alla vigilia della gara d'andata dei sedicesimi di Europa League con il Rapid Vienna - Queste sono cose di cui si occupano la società e il mister. La squadra sta bene, abbiamo preparato bene questa partita, siamo venuti qui per fare risultato. Loro partiranno forte, sono fermi da un po'".

Video - Spalletti duro: "Icardi? I direttori ora devono definire il contratto, qualcosa lo disturba"

01:59
0
0