Getty Images

Il Torino dà il via al calcio "vero": stasera ad Alessandria c'è l'ostacolo Debrecen

Il Torino dà il via al calcio "vero": stasera ad Alessandria c'è l'ostacolo Debrecen
Di Eurosport

Il 25/07/2019 alle 11:03Aggiornato Il 25/07/2019 alle 11:57

Alle 21 al Moccagatta l’andata del secondo turno dei preliminari di Europa League contro gli ungheresi reduci dalla vittoria contro gli albanesi del Kukësi: per Bellotti e compagni è vietato fallire. Mazzarri avanti col 3-4-3

Al Moccagatta di Alessandria sarà una serata di prime volte. Già perchè l'inedita sfida tra Torino-Debrecen inaugurerà ufficialmente la nuova stagione del calcio italiano. I granata hanno guadagnato il diritto di partecipare all'Europa League dopo l’esclusione del Milan per le violazioni del Fairplay finanziario e scenderanno così in campo nel secondo turno dei preliminari contro gli ungheresi, reduci dalla vittoria sulla squadra albanese del Kukësi. Un appuntamento non banale, dato che gli avversari dei granata, pur di caratura inferiore, sono già avanti nella preparazione: il campionato ungherese partirà il prossimo 3 agosto, due giorni dopo la gara di ritorno.

Nella cornice del Moccagatta, casa granata per una notte vista l'inagibilità dello stadio Olimpico di Torino causa concerto, sarà anche il battesimo europeo del Gallo Belotti, tornato dalle vacanze dieci giorni in anticipo sul previsto. Da capitano spetterà a lui guidare i compagni al terzo e ultimo turno preliminare, crocevia per la fase a gironi. Mazzarri punterà sul 3-4-3 provato più volte durante il ritiro di Bormio. Spazio, dunque, al tridente con Iago Falque, Belotti e Berenguer.

Nella doppia sfida tra Debrecen e Kukesi, l’ingresso di Garba, nigeriano appena sbarcato dalla Premier League maltese, è coinciso con la svolta nel ritmo e nel gioco per i magiari. Lui ha sbloccato il match dell’andata, la stellina Kevin Varga l’ha chiuso con una doppietta. Varga e Bodi sono le frecce sulle fasce nel 4-1-4-1 di Herczeg, ma il secondo stasera è in dubbio a causa di un problema alla caviglia. Mazzarri ha presentato così la prima stagionale dei suoi:

" E’ la sfida più importante dell’anno: personalmente vivo una vigilia più agitata di Napoli-Chelsea, ottavi di Champions tanto per farvi capire..."
0
0