Getty Images

Insigne: "I tifosi non mi capiscono. Con Ancelotti rapporto è ok"

Insigne: "I tifosi non mi capiscono. Con Ancelotti rapporto è ok"

Il 12/10/2019 alle 14:44Aggiornato Il 12/10/2019 alle 16:35

L'attaccante del Napoli e della Nazionale ha parlato del suo club durante il ritiro con la Nazionale. Tanti i temi toccati e una piccola frecciata ai tifosi

"Si discute tanto sul mio rapporto con Ancelotti? Sono soltanto chiacchiere, il mister mi ha sempre detto che sono importante, poi in un anno ci possono anche stare delle incomprensioni, ma succede dappertutto nel calcio". E' quanto chiarisce Lorenzo Insigne, attaccante e capitano del Napoli. "Poi se faccio qualcosa io a Napoli si ingrandisce sempre tutto. Io cerco di stare sereno e non pensarci", ha spiegato il giocatore ai microfoni di Raisport a poche ore dalla sfida tra Italia e Grecia allo stadio Olimpico. "Sappiamo io e il mister che rapporto abbiamo, scherziamo, ci sentiamo tramite messaggi. Se a volte è successo qualcosa, non è niente di particolare".

Sulle critiche di una parte dei tifosi l'attaccante ha commentato: "Per una bandiera, uno nato a Napoli, le cose dovrebbero essere più facili? E' un paio di anni che soffro questa cosa, io spero che per loro sia affetto. Non mi hanno capito finora. Per il carattere che ho a volte passo per ragazzo presuntuoso, ma chi mi conosce - ha sottolineato Insigne - sa che non sono così. Spero che i tifosi cambino tutti opinione. So che non tutti sono così, so che c'è chi mi vuole bene, e chiedo loro di starmi vicino, io mi farò ammazzare per questa maglia e per questa fascia fino a quando la indosserò, ho sempre sognato e spero di portarla il più a lungo possibile".

Video - Ancelotti: "Scambio Icardi-Insigne? Non accetterei, Lorenzo è il capitano del Napoli"

00:10

Riguardo il suo ex allenatore Sarri, passato alla Juve: "Tradimento? Mi riferivo al tradimento umano, nei confronti della piazza. Il mister non è giovane, ha avuto questa occasione e l'ha volta. Spero che faccia bene, con lui ho sempre avuto un ottimo rapporto, continuerò a volergli bene, mi ha dato tanto, non solo a me ma anche agli altri miei compagni".

"Mancini mi ha sempre dimostrato fiducia, anche a giugno, quando arrivavo dall'infortunio. Ho segnato sia con Grecia che con Bosnia. Sono contento, il mister trasmette non solo a me, ma a tutti, fiducia e grande serenità e noi quando scendiamo in campo cerchiamo sempre di ripagarla". Ha poi chiuso così ai microfoni di Raisport Lorenzo Insigne.

Video - Mancini: "In 15 mesi siamo cresciuti tanto, ora dobbiamo pensare a qualificarci"

01:27
0
0