Getty Images

Inter, tutti gli sforzi di mercato vanno ora su Malcom e Dembélé per tornare a vincere su più fronti

Inter, tutti gli sforzi di mercato vanno ora su Malcom e Dembélé per tornare a vincere su più fronti

Il 03/07/2018 alle 21:35Aggiornato Il 03/07/2018 alle 21:36

I nerazzurri puntano al doppio cammino di successo tra campionato e Champions League e, dopo i colpi de Vrij, Nainggolan, Asamoah e Lautaro Martinez, si concentrano sull'ala del Bordeaux e sul centrocampista del Tottenham. Per il primo si lavora per un prestito da 8 milioni con un "maxi" diritto di riscatto fissato a 35. Per il belga si cercano di allontanare le sirene cinesi.

Una trattativa che sembra infinita quella tra Inter e Bordeaux, con i nerazzurri che hanno messo nel mirino già da tempo Malcom. L’ala brasiliana è il principale obiettivo per l’attacco ed Ausilio sta lavorando duramente per convincere il club francese ad accettare l’offerta. L’Inter ha già il “sì” del giocatore e c’è anche l’accordo con l’entourage, ma il Bordeaux non ha ancora accettato. Il direttore sportivo nerazzurro ha pronta una nuova offerta: prestito oneroso (8 milioni) con diritto di riscatto fissato a 35. Un’offerta totale da 43 milioni di euro. L’intermediario, Federico Pastorello, sta parlando con il Bordeaux per provare a convincerli definitivamente ad accettare l’offerta e lasciar partire Malcom, direzione Milano. L’Inter aspetta novità dalla Francia, ma i prossimi giorni potrebbero essere decisivi per portare a buon termine la trattativa. Luciano Spalletti ed il suo staff puntano ad avere il gioiello brasiliano in ritiro lunedì 9 luglio. Non sarà facile visto che il club francese chiede il prestito con obbligo di riscatto o l’acquisto a titolo definitivo. L’Inter non molla e proverà a regalare al tecnico di Certaldo l’esterno brasiliano classe 1997. Nell’ultima stagione di Ligue 1 ha totalizzato 12 reti e 7 assist in 35 partite: numeri importanti per un ragazzo di soli 21 anni.

Malcom (Bordeaux) face à Toulouse

Malcom (Bordeaux) face à ToulouseGetty Images

Oltre a Malcom, anche Dembélé per competere su più fronti

L'inter punta al doppio cammino di successo tra campionato e Champions League e, dopo i colpi de Vrij, Nainggolan, Asamoah e Lautaro Martinez, punta sempre più in alto (sempre con un occhio al budget). In questo senso, oltre a Malcom, trattativa impegnativa anché per il centrocampista belga Moussa Dembélé: la sensazione è che si attenderà la fine del Mondiale per dare l'affondo decisivo all'affare, che sembra complicarsi per via di una presunta volontà dell'attuale giocatore del Tottenham (legato agli Spurs fino al 2019) di accettare un'offerta dal campionato cinese, meno impegnativa e più remunerativa. I nerazzurri, in questo senso, restano ottimisti e convinti di poter convincere il giocatore, per il quale - tuttavia - il club londinese e Pochettino chiedono 28 milioni.

Dembélé, Delph - 2018 FIFA World Cup Russia group G - England-Belgium - Getty Images

Dembélé, Delph - 2018 FIFA World Cup Russia group G - England-Belgium - Getty ImagesGetty Images

Il No dell'egiziano Trezeguet, che sceglie il Galatasaray

Nelle ultime ore, invece, si è decisamente allontanato il trequartista mancino egiziano (classe 1994) Mahmoud Hassan, per tutti noto come "Trezeguet", che dal Kasimpasa sembra intenzionato ad accettare l'offerta del galatasaray "per giocare la Champions League", ha dichiarato, dato che l'Inter avrebbe voluto "parcheggiarlo" in prestito al Parma.

0
0