Imago

Gol capolavoro di Lautaro e l'Inter sogna: 1-0 all'Atletico Madrid

Gol capolavoro di Lautaro e l'Inter sogna: 1-0 all'Atletico Madrid

Il 11/08/2018 alle 21:00Aggiornato Il 12/08/2018 alle 13:03

Colchoneros superati a domicilio dalla splendida acrobazia dell'argentino e da una prova, da parte della band di Spalletti, di grande compatezza e creatività, specie nel primo tempo. Chiusura in bellezza, a 7 punti (in cima alla classifica come Tottenham e Borussia Dortmund), dell'International Champions Cup. Ora, tutti i pensieri nerazzurri, tornano su Luka Modric.

Ottimi segnali in casa Inter in vista dell'esordio di domenica prossima in Serie A in casa del Sassuolo: i nerazzurri, nell'ultima sfida di International Champions Cup, sbancano il Wanda Metropolitano con un gol capolavoro di Lautaro Martinez e battono 1-0 l'Atletico Madrid in un vero e proprio assaggio di Champions. Ora, in sede di calciomercato, tutte le attenzioni dei tifosi sono rivolte alla trattativa legata a Luka Modric.

Oblak

OblakGetty Images

La cronaca della partita

Molto bene l'Inter nel primo tempo, in cui i nerazzurri mostrano un gioco arioso e ricco di spunti. In particolare, emerge ancora una volta la grande intesa offensiva della coppia Icardi-Lautaro Martinez. All'11', Icardi - a tu per con Oblak su finta di Lautaro - si fa respingere la conclusione morbida dal portiere dei Colchoneros. Tre minuti più tardi, missile mancino di Brozovic, ben controllato da Oblak. Al 20', ci prova dalla distanza: altra conclusione potente, dalla distanza: mancino a fil di traversa. Al 32', il gol partita: cross dalla trequarti campo avversaria di Asamoah e Lautaro, sul secondo palo, si esibisce in un'acrobazia mozzafiato con palla sotto l'incrocio dei pali. L'Inter è compatta ma, al 43', capitola sul diagonale di Correa, ben imbeccato da Koke dopo un erroraccio in disimpegno di Miranda. La VAR, tuttavia, annulla la rete per offside dello stesso Correa. Nella ripresa, ampio spazio alle sostituzioni: l'Atletico cambia squadra e manda avanti Griezmann e l'ex Milan Kalinic. L'unica, vera occasione da gol, tuttavia, arriva nel finale, con un colpo di testa schiacciato di Vitolo, miracolosamente respinto da un ottimo Handanovic.

Lautaro Martínez

Lautaro MartínezGetty Images

La statistica chiave

L'Inter Chiude con 7 punti la sua International Champions Cup, in cima alla classifica insieme a Borussia Dortmund e Tottenham. Sono proprio gli Spurs a trionfare, grazie ad una differenza reti migliore sulle altre due.

Il tweet

Il migliore

Mauro ICARDI (Inter): non segna ma è un esempio per tutta la squadra: nei minuti finali lo si trova ancora a dare una mano alla difesa in ripigamento. Ottima l'intesa con Lautaro Martinez.

Il peggiore

Diego COSTA (Atletico Madrid): passa tutto il tempo a protestare. Al solito.

Il tabellino

ATLETICO MADRID-INTER 0-1

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Juanfran (61' Arias), Gimenez (46' Savic), Godin (62' Montero), Filipe Luis (62' Lucas); Partey (46' Rodri), Saul (62' Olabe), Koke (62' Gelson Martins), Lemar (64' Vitolo); Correa (61' Griezmann), Diego Costa (62' Kalinic). All.: Simeone.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio (81' Ranocchia), Skriniar, Miranda (61' Gagliardini, Dalbert; Asamoah (61' de Vrij), Vecino (81' Candreva); Politano (71' João Mario), Brozovic (61' Borja Valero), Lautaro Martinez (71' Karamoh); Icardi. All.: Spalletti.

Arbitro: Alejandro José Hernandez Hernandez (Spagna).

Gol: 32' Lautaro Martinez (I).

Note - Recupero: 1+4. Ammoniti: Diego Costa, Lautaro Martinez.

Video - Inter, Lautaro Martinez sbarca in Italia: primi cori e primi autografi coi tifosi

01:00
0
0