facebook

L'impresa di un contadino russo: uno stadio di paglia come critica alle spese pazze per i Mondiali

L'impresa di un contadino russo: uno stadio di paglia come critica alle spese pazze per i Mondiali

Il 04/08/2017 alle 18:11Aggiornato Il 05/08/2017 alle 07:36

E' successo nelle campagne di Stavropol, a sud del paese: Roman Ponomarev, con 4mila 500 balle di fieno ha riprodotto la Zenit Arena, costata 600milioni di euro: "Io ne ho spesi solo 670 e istituirò la Coppa del Mondo di paglia", ha annunciato. Il club (per cui fa il tifo) allenata da Roberto Mancini l'ha presa bene, regalandogli un biglietto per un match di campionato.

Le testate giornalistiche di mezzo mondo l'hanno ribattezzato "progetto Tre Porcellini", in cui è sottinteso che, la parte del lupo, la recita il governo russo, quasi mai ben disposto alle critiche, anche le più simpatiche. In realtà, si tratta di una vera e propria impresa, sia dal punto di vista concettuale che realizzativo, quella firmata Roman Ponomarev contadino - un coltivatore di angurie - nel sud della Russia. L'uomo è stato in grado di costruire uno stadio "di paglia". Proprio così, di paglia. Utilizzando cioè 4mila 500 balle di fieno dei sui campi, che sono servite per il "manto" del terreno di gioco e l'innalzamento di una vera e propria arena con 300 posti a sedere.

Non un semplice vezzo creativo

Ma non si tratta di un semplice vezzo di un agricoltore dal particolare genio creativo. L'impianto (se così si può definire) in fieno ammirabile nelle campagne di Krasnoye (località della regione di Stavropol) è in realtà una critica esplicita alla Zenit Arena (com'è peraltro stata ribattezzata anche la riproduzione stessa) di San Pietroburgo, nuova casa della squadra timonata da Roberto Mancini (per la quale Roman fa il tifo), costruita per i prossimi Mondiali di calcio (ha ospitato anche la recente finale di Confederations Cup) e costata la bellezza di 600 milioni di euro circa.

Le Stade Krestovski (ou Zenit Arena) de Saint-Pétersbourg

Le Stade Krestovski (ou Zenit Arena) de Saint-PétersbourgGetty Images

La coda (di paglia) alle critiche sulle spese pazze di Putin

" "E' bello sentirsi addosso le attenzioni del mondo intero per una Coppa del Mondo ha spiegato l'estroso contadino in una recente intervista -: tuttavia, il budget di 9 miliardi di euro per l'organizzazione è eccessivo. Specie se, pensando ai prezzi d'ingresso, la stragrande maggioranza dei russi potrà seguire le partite solo in televisione. Il mio stadio di paglia? E' costato solo 670 euro!". "

E, a quanto, pare, l'anno prossimo, sarà una delle attrattive collaterali della competizione iridata. La "Zenit Straw Arena" ha infatti già attirato le attenzioni di molti turisti, che si moltiplicheranno esponenzialmente tra poco meno di un anno, in cui, parola di Roman, "verranno istituiti i campionati del mondo di paglia".

Montagne "russe"

Magnificenza e scandali sportivi (leggi doping): la Russia, in questo senso, non conosce mai mezze misure. E il movimento di critica nei confronti delle spese pazze di Vladimir Putin in ambito sportivo, si è fatto in questi anni, via via sempre più considerevole. Tutto nacque dalle Olimpiadi (quelle invernali del 2014) più esose della storia (è un dato di fatto), costate la bellezza di 38 miliardi di euro e concepite in una località piuttosto bizzarra per un evento di questo tipo, specie se si pensa alla vastità di "terre ghiacciate" a disposizione della Russia: Sochi, nell'estremo sud del paese. Il che ha comportato non pochi problemi logistici agli atleti.

Lo stadio di paglia "Zenit Arena", cosruito da un agricoltore russo nelle campagne di Stavropol

Lo stadio di paglia "Zenit Arena", cosruito da un agricoltore russo nelle campagne di Stavropolfacebook

L'estro di Roman, è in realtà quello di altri colleghi di quella sconfinata piantagione di cocomeri nelle campagne di Stavropol: con la paglia, vicino al campo di calcio "alternativo", sono state innalzate vere e proprie opere d'arte "contadina" come riproduzioni delle piramide egizie o del labirinto di Cnosso. Tornando a Ponomarev e alla sua passione per lo Zenit, il club di San Pietroburgo ha reagito bene: regalandogli un biglietto per una partita di campionato.

La riproduzione del labirinto di Cnosso, vicino allo stadio di paglia "Zenit Arena", cosruito da un agricoltore russo nelle campagne di Stavropol

La riproduzione del labirinto di Cnosso, vicino allo stadio di paglia "Zenit Arena", cosruito da un agricoltore russo nelle campagne di Stavropolfacebook

0
0