Imago

A Tolone trionfa l'Italia

A Tolone trionfa l'Italia
Di Eurosport

Il 29/05/2008 alle 22:23Aggiornato

Un gol di Osvaldo al 70' decide a favore degli azzurrini di Pierluigi Casiraghi la finalissima del Festival di Tolone contro il Cile

Al decimo tentativo l'Italia si aggiudica il torneo internazionale di Tolone, battendo 1-0 il Cile. Lo fa con una prova matura, ciliegina sulla torta della manifestazione condotta sempre da protagonista (cinque vittorie su cinque, ai rigori con il Giappone in semifinale), che fa ben sperare in prospettiva Olimpiadi di Pechino. Protagonista su tutti l'attaccante italo-argentino Osvaldo, autore della rete decisiva al 25' della ripresa.

Su un terreno zuppo di pioggia l'iniziativa è quasi costantemente dell'Italia, che parte con il prediletto 4-3-2-1 e la coppia Osvaldo-Giovinco alle spalle di Pellé. Primo affondo é degli azzurri, dopo appena 3 minuti. Il tiro di Osvaldo dal limite esce di poco. La punta della Fiorentina ci riprova all'11' e stavolta è il portiere cileno Toselli a deviare in angolo. Nonostante il campo pesante il ritmo è elevato ed il clima per nulla da torneo amichevole, come dimostra l'accenno di rissa che l'arbitro portoghese Sousa deve placare al 23' dopo un'entrataccia su Osvaldo. Ed è ancora lui il protagonista di un doppio scambio con Pellé (33'), ma il suo destro esce di un metro a lato. Chiusura a nervi tesi per un fallo di Rebolledo su Galloppa. Dopo un po' di spintoni si beccano il giallo Corvetto e De Silvestri. Il primo tempo finisce 0-0, ma con gli azzurri più intraprendenti.

Si riparte sempre sotto gli scrosci e al 7' Bassi devia in angolo una potente punizione di Morales. Tra gli azzurri il piccolo Giovinco è il più penalizzato dal pantano in cui si gioca. Le pozzanghere non facilitano il fraseggio stretto e le giocate di fino. La stanchezza comincia a farsi sentire e Casiraghi sostituisce prima Galloppa (entra Guarente), poi Cigarini (per Dessena), infine proprio Giovinco (al suo posto Abate). Ed è proprio da un'iniziativa di Dessena che l'Italia trova il bandolo della matassa cilena. Il suo suggerimento pesca Osvaldo, lesto a precedere due avversari e deviare in rete con un diagonale che lascia immobile Toselli.

Il Cile naturalmente reagisce e bassi deve deviare in tuffo un tiro di Orellana. Il gioco si fa più spigoloso e vengono ammoniti uno dietro l'altro Dellafiore, Abate e Pellé. Al 41' Guarente vede il portiere fuori dai pali e cerca di beffarlo quasi da centrocampo, ma coglie il palo. Al terzo minuto di recupero un palo lo coglie anche il Cile con un destro di Jara. E' l'ultimo brivido, l'Italia vince il torneo di Tolone. Nella finale per il terzo e quarto posto la Costa d'Avorio ha battuto il Giappone 6-5 ai rigori, dopo che i tempi regolamentari erano terminati 2-2.

0
0