dpa

Riquelme, addio alla Seleccion

Riquelme, addio alla Seleccion
Di Eurosport

Il 14/09/2006 alle 10:00Aggiornato

A soli 28 anni il centrocampista argentino lascia la Nazionale per motivi familiari.

La famiglia prima di tutto. Deve averci pensato a lungo Juan Roman Riquelme. Un tarlo che ne ha logorato i pensieri di questi ultime settimane. Poi la decisione e nella nottata argentina di mercoledì, sulle frequenze di Canal 13, l'annuncio.

"Lascio la Nazionale, voglio stare vicino a mia madre in questo momento difficile". Dal Mondiale ad oggi del resto è stata ricoverata due volte e il fantasista ha deciso di dedicarle tutto il tempo a disposizione all'infuori degli impegni con il Villarreal.

"E' una scelta sofferta perché tengo molto alla maglia della nazionale e adoro giocare a calcio però amo mia madre e spero che i tifosi capiscano", un altro dei passaggi significativi dell'intervista. Riquelme ha inoltre sottolineato che la decisione non ha nulla a che vedere con le critiche che gli sono piovute addosso dopo il Mondiale.

Una scelta comprensibile dal punto di vista sentimentale, una scelta che comunque lascia insensibile un tifo, quello albiceleste, che non ne sentirà la mancanza stando almeno ai dati di un sondaggio effettuato dalla sezione on line del quotidiano "Clarin". Al momento di scrivere, per il 65% dei 27.000 votanti senza Riquelme la Seleccion giocherà un calcio migliore.

0
0