LaPresse

La moviola: Regolare il gol annullato a Berenguer, sacrosanta l'espulsione di Douglas Costa

La moviola: Regolare il gol annullato a Berenguer, sacrosanta l'espulsione di Douglas Costa
Di LaPresse

Il 16/09/2018 alle 23:42

I principali episodi da moviola della 4a giornata del campionato di Serie A. Non convince la direzione di gara di Manganiello in Inter-Parma e Chiffi in Juventus-Sassuolo. Valeri e il VAR negano un gol regolare al Torino, per un offside che non c'è di Berenguer.

CAGLIARI-MILAN 1-1 (Arbitro Abisso di Palermo)

Regolare la posizione di partenza di Pavoletti, servito da Srna, nell’azione che porta al gol dei sardi di Joao Pedro. Alla mezzora Musacchio rischia grosso in area per una leggera trattenuta su Pavoletti. Nella ripresa giuste le ammonizione nei confronti di Srna e Kessie. Il croato rischia anche il rosso al 30’ per un’entrata in ritardo su Castillejo.

EMPOLI-LAZIO 0-1 (Arbitro Orsato di Schio)

Alla mezzora del primo tempo Caputo servito da Krunic va a segno ma in netto fuorigioco. Il direttore di gara annulla giustamente la rete. Sul finire del primo tempo Rasmussen devia in angolo con il braccio accostato al corpo un tiro di Luis Alberto. Giusto non concedere la massima punizione.

JUVENTUS-SASSUOLO 2-1 (arbitro Chiffi di Padova)

Nel primo tempo Bonucci rischia due volte il rigore su due contatto con Ferrari su azione di calcio d'angolo. Giusto il gol annullato a Duncan, in precedenza c'era fallo di Djuricic su Cancelo. Regolare il primo gol di Ronaldo, abile a deviare in rete un maldestro tentativo di respinta di Ferrari sul palo. Nel recupero l'arbitro espelle Douglas Costa che sputa sul viso di Di Francesco, già in precedenza il brasiliano aveva rifilato una gomitata all'avversario che in precedenza aveva commesso un fallo non visto dall'arbitro.

UDINESE-TORINO 1-1 (arbitro Valeri di Roma)

Sullo 0-0 annullato ingiustamente per fuorigioco un gol di testa a Berenguer su cross di Iago, l'attaccante del Toro era tenuto in gioco da Nuytinck. Il gol dell'Udinese firmato da De Paul è viziato da un fallo in avvio di azione di Fofana su Meite. In entrambi i casi doveva intervenire il VAR.

GENOA-BOLOGNA 1-0 (arbitro Banti di Livorno)

Il Bologna protesta per un contatto in area genoana fra Okwonkwo e Spolli, l'attaccante felsineo però si lascia cadere al minimo contatto. Non è rigore. Anche il Genoa protesta per una spinta di Pulgar su Pandev che non fa niente per restare in piedi, ma in questo caso il fallo c'è. Nel finale rissa dopo un durissimo fallo su Pulgar su Romulo, giusto il rosso a al centrocampista rossoblu. Giallo per i due portieri Marchetti e Skorupsky che invece di sedare gli animi, finiscono per accendere ulteriormente la miccia.

ROMA-CHIEVO 2-2 (arbitro Mazzoleni di Bergamo)

Regolare, suffragata da un checking con il VAR, la seconda rete della Roma. Sul lancio di Under in area, Dzeko è tenuto in gioco dai difensori clivensi quando controlla la palla prima dell'assist a Cristante. Sempre nel primo tempo su un lancio in area, Stepinski cade dopo un incrocio con Kolarov ma l'arbitro fa proseguire. Decisione apparsa giusta. Giusta l'ammonizione di De Rossi che ferma un'azione di transizione del Chievo a metà campo.

Paolo Silvio Mazzoleni

Paolo Silvio MazzoleniEurosport

FROSINONE-SAMPDORIA 0-5 (arbitro Irrati di Pistoia)

Partita senza storia e poco da segnalare. Regolare l'1-0 della Samp: Quagliarella è alle spalle della linea della palla sull'assist di Caprari. Netto il rigore del 4-0 della Samp: Hallfredsson stende platealmente Kownacki in area. Regolare anche il 5-0, Ramirez parte dietro i difensori ciociari e Defrel è in gioco quando appoggia in rete a porta vuota l'assist del compagno.

NAPOLI-FIORENTINA 1-0 (arbitro Fabbri di Ravenna)

All’8’ azione del Napoli dalla sinistra con Mertens, che si accentra in area di rigore e viene fermato dall'intervento di Pezzella. Proteste degli azzurri, ma per l'arbitro è tutto regolare. Alla mezzora duro intervento di Koulibaly su Simeone, il secondo ravvicinato dopo pochi minuti, ma Fabbri concede solo il fallo senza ammonire il senegalese. Poteva starci il giallo. Al 54' azione individuale di Chiesa che subisce un leggero contatto alle spalle, ma Fabbri lascia proseguire. Decisione che sembra corretta. Al 90' Cartellino giallo per il francese Eysseric per fallo su Rog. Anche qui corretta la decisione di Fabbri.

INTER-PARMA 0-1 (arbitro Manganiello di Pinerolo)

Direzione all’inglese, con tanti contatti lasciati correre. Nel primo tempo Sepe butta un pallone in campo per evitare che l’Inter batta rapidamente il corner con la difesa gialloblù che non era ancora pronta, ci stava il giallo. Un solo episodio dubbio nell’area del Parma, quando nel secondo tempo su un tiro-cross di Perisic dalla sinistra, Dimarco salva sfiorando con il gomito. L’arbitro lascia proseguire ma probabilmente l’episodio meritava una revisione con il VAR.

Video - Altro che VAR! Gol fantasma? In Perù ci pensa il fotografo ad aiutare l'arbitro

01:35
0
0