Getty Images

Il Tottenham si vendica dell'Arsenal, vince 2-0 e approda col Chelsea in semifinale di League Cup

Il Tottenham si vendica dell'Arsenal, vince 2-0 e approda col Chelsea in semifinale di League Cup

Il 19/12/2018 alle 22:41Aggiornato Il 19/12/2018 alle 23:24

Un gol per tempo (di Son e Alli) e gli Spurs si rifanno del 2-4 patito sempre all'Emirates in Premier League. Nell'altro quarto di finale, i Blues di Sarri si impongono 1-0 in extremis sul Bournemouth grazie ad Hazard. Le squadre vincenti questa sera si incontreranno (in una sfida di andata e ritorno) al penultimo atto della competizione. L'altro duello sarà Manchester City-Burton Albion.

Con un gol per tempo (di Son e Alli), il Tottenham vince 2-0 contro l'Arsenal, approda in semifinale di League Cup e si vendica del 2-4 patito sempre a Emirates in Premier League. A raggiungere Manchester City e Burton Albion (ieri vittoriosi contro Leicester City, ai rigori, e Middlesbrough), anche il Chelsea, grazie al successo contro il Bournemouth giunto in extremis con la firma di Hazard. Subito dopo i due incontri di questa sera, si sono effettuati i sorteggi delle gare - di andata e ritorno - del penultimo atto della competizione. Il verdetto è stato il seguente:

  • Manchester City-Burton Albion
  • Tottenham-Chelsea
Heung-Min Son esulta dopo aver portato in vantaggio il Tottenham. Arsenal-Tottenham, League Cup 2018-2019 (Getty Images)

Heung-Min Son esulta dopo aver portato in vantaggio il Tottenham. Arsenal-Tottenham, League Cup 2018-2019 (Getty Images)Getty Images

La cronaca della partita

Ritmi subito altissimi in un super derby che non tradisce mai le attese. Al 3', Arsenal subito pericoloso con Mkhitaryan che, di testa, gira fuori di palo un pallone proveniente dalla bandierina da parte di Xhaka. All'8', ancora Gunners: Ramsey dialoga con Iwobi e, appena dentro l'area, lascia partire un diagonale basso che sfiora il palo. Al 13', miracolo di Gazzaniga: Mkhitaryan parte in velocità, scambia con Ramsey e, a tu per tu col portiere, calcia a botta sicura trovando il prodigio, in respinta, da parte dell'estremo difensore argentino degli Spurs. Al 20', tuttavia, il Tottenham passa in vantaggio: lungo rinvio di Gazzaniga su palla persa da Iwobi e gran passaggio di Alli a Soon, che scatta sul filo del fuorigioco per poi fulminare Cech.

Heung-Min Son of Tottenham Hotspur scores his team's first goal as Nacho Monreal of Arsenal watches during the Carabao Cup Quarter Final match between Arsenal and Tottenham Hotspur at Emirates Stadium

Heung-Min Son of Tottenham Hotspur scores his team's first goal as Nacho Monreal of Arsenal watches during the Carabao Cup Quarter Final match between Arsenal and Tottenham Hotspur at Emirates StadiumGetty Images

Così, mentre Sissoko getta alle ortiche un contropiede al 31', di nuovo Gazzaniga chiude la saracinesca su un colpo a botta sicura di Ramsey sul primo palo: al 43', parata del portiere con palla che cozza sul legno e, subito dopo, sulla testa dello stesso Gazzaniga. Nella ripresa, l'Arsenal si riversa in attacco ma con eccessivo disordine. Pochettino, allora, al 58' manda in campo il semi-influenzato Kane che, in meno di un minuto, trova il modo di rendersi assai utile: favoloso il suo stop a centrocampo su lungo rinvio di Gazzaniga, così come il suo lancio per Alli, che scatta verso Cech e lo beffa con un mezzo esterno morbido. E' il 59' e al 61' un altro subentrato, Lacazette, colpisce il palo esterno da pochi passi su suggerimento di Aubameyang. E' il secondo legno dell'Arsenal. E al 76' diventano tre con il tiro-cross dalla sinistra dello stesso Aubameyang, che manda sulla traversa sull'imbarazzo di Gazzaniga. Finisce 0-2 e gli Spurs possono fare festa.

Dele Alli of Tottenham Hotspur scores his team's second goal during the Carabao Cup Quarter Final match between Arsenal and Tottenham Hotspur at Emirates Stadium on December 19, 2018 in London, United Kingdom.

Dele Alli of Tottenham Hotspur scores his team's second goal during the Carabao Cup Quarter Final match between Arsenal and Tottenham Hotspur at Emirates Stadium on December 19, 2018 in London, United Kingdom.Getty Images

La statistica chiave

Il tweet

Il migliore

Dele ALLI (Tottenham): i suoi atteggiamenti sono sempre sopra le righe (provoca i tifosi dell'Arsenal, calcia in porta a gioco fermo, si becca spesso con Xhaka) ma questa sera è stato inequivocabilmente decisivo: straordinario il suo passaggio in profondità per la rete di Son, così come il suo mezzo esterno vincente su assist di Kane al 59'.

Il peggiore

Sokratis PAPASTATHOPOULOS (Arsenal): scivola al cospetto di Dele Alli in occasione del gol di Son e, al centro della difesa, è lento e macchinoso.

Il tabellino

ARSENAL-TOTTENHAM 0-2

Arsenal (4-2-3-1): Cech; Maitland-Niles, Sokratis, Xhaka, Monreal; Torreira, Guendouzi (65' Nketiah); Mkhitaryan (46' Koscielny), Ramsey, Iwobi (58' Lacazette); Aubameyang. All.: Emery.

Tottenham (4-3-3): Gazzaniga; Tripper, Alderweireld, Davies, Rose; Winks, Sissoko, Eriksen; Alli, Lucas Moura (58' Kane), Son (79' Lamela). All.: Pochettino.

Arbitro: Jonathan Moss di Sunderland.

Gol: 20' Son (T), 59' Alli (T).

Note - Recupero 2+4. Ammoniti: Guendouzi, Xhaka, Alli, Eriksen.

Chelsea-Bournemouth 1-0 [84' Hazard (C)]

Deve metterci tutta la grinta a disposizione il Chelsea di Maurizio Sarri per aver ragione di un Bournemouth mai domo non solo in campionato. E il modo in cui arriva il gol realizzato da Hazard ne è la riprova: su azione insistita dell'ex romanista Emerson Palmieri, la palla arriva al "Mago", che calcia addosso al difensore Daniels, il quale devia il pallone nella propria porta. E' il minuto 84' e per il Bournemouth di mister Eddie Howe è troppo tardi per recuperare.

Video - Conte, Blanc, Zidane, Giggs: tutti i nomi per lo United per il post-Mourinho

01:46
0
0