Getty Images

Il Barcellona soffre ma strappa il pareggio in 10: finisce 2-2 contro il Celta Vigo

Il Barcellona soffre ma strappa il pareggio in 10: finisce 2-2 contro il Celta Vigo

Il 17/04/2018 alle 22:53Aggiornato Il 17/04/2018 alle 23:09

All'Estadio Balaídos Barcellona e Celta Vigo impattano per 2-2 nell'anticipo della 33ma giornata di Liga Spagnola. La squadra di Valverde fa tanto turnover e con le seconde linee fatica terribilmente contro un buon Celta. In gol Dembelè alla prima marcatura in campionato, pareggia Castro. Nella ripresa Paulinho e Iago Aspas fissano il risultato sul pareggio.

Prosegue il momento non semplice del Barcellona che, dopo la vittoria sofferta contro il Valencia, impatta 2-2 contro il Celta Vigo. All'Estadio Balaídos la squadra di Valverde scende in campo con tante seconde linee, in modo da avere i titolari pronti e freschi per la finale di Coppa del Re del weekend. Le riserve sul terreno di gioco, parliamo sempre dei vari Vermaelen, Digne, Denis Suarez e Paco Alcacer, non convincono in pieno, mentre i padroni di casa giocano un'ottima partita ma sbagliano moltissime palle gol. I blaugrana faticano, soprattutto nella ripresa. Rimangono perfino in 10, ma alla fine tengono il pareggio nell'assedio finale del Celta. La sfilza di risultati positivi in Liga prosegue per i catalani, arrivando a 40. Mancano 6 punti per il titolo, assolutamente una formalità.

Denis Suárez (Celta Vigo vs. FC Barcelona)

Denis Suárez (Celta Vigo vs. FC Barcelona)Getty Images

Grande partita per il Celta Vigo, che va vicinissimo al grande risultato. I padroni di casa vanno sotto per ben due volte, ma riescono a pareggiare, per poi tentare il colpaccio nel finale. E' Ter Stegen a salvare il tutto, assolutamente il migliore in campo di oggi. La corsa all'Europa si allontana purtroppo.

La cronaca

Seconde linee in campo per Valverde, che vuole preservare i titolari in vista della finale di Copa del Rey di sabato contro il Siviglia. Fuori Messi e Suarez, non convocati Busquets, Rakitic, Iniesta e Piqué. Dentro quindi i vari Semedo, Vermaelen, Yerry Mina, Digne e Denis Suárez. In attacco Paco Alcácer e Dembelè. Nel Celta sono squalificate due pedine importanti, il terzino destro Hugo Mallo e il centrocampista Tucu Hernandez. 4-4-2 per i padroni di casa, attenzione sulla fascia destra a Brais Mendez, uomo pregiato del Celta.

Pronti via e il Barça comincia bene. La catena sulla fascia destra tra Semedo e Coutinho funzione bene, ma fatica a rendersi pericoloso dalle parti del portiere avversario. Il primo pericolo arriva dai piedi di Denis Suarez, ma il suo diagonale finisce fuori di un soffio. Poco dopo ci prova Paulinho due volte, prima da fuori, bloccato dal portiere, poi di testa dalla bandierina, ma la conclusione si stampa sul palo.

Il Celta comunque c'è, si difende con ordine e riparte alla grande in velocità. I blaugrana dietro lasciano ampie praterie, e gli ospiti devono ringraziare super Ter Stegen se non subiscono gol nelle prime fasi. Il portierone salva il risultato in diverse occasioni, soprattutto su Brais Mendez, vera spina nel fianco della difesa ospite.

Il gol però arriva e a passare è il Barcellona con il suo uomo più atteso, quel Dembelè pagato "solo" 105 milioni di euro: il Celta perde palla in attacco, l'ex Borussia al limite dell'area di sinstro angola bene e la mette dentro. Sembra tutta in discesa per la squadra di Valverde, ma nel finale sono bravissimi i padroni di casa a ripartire ancora in contropiede, dalla destra palla forte e tesa rasoterra per l'avanzata di Jonny Castro che segue l'azione e segna col destro. 1-1 all'intervallo.

Ousmane Dembélé mit Philippe Coutinho (FC Barcelona)

Ousmane Dembélé mit Philippe Coutinho (FC Barcelona)Getty Images

La ripresa parte con lo stesso tema del primo tempo, e cioè che il Barcellona gioca e il Celta riparte in contropiede. In uno di questi arriva l'insidiosissimo diagonale di Jozabed, che per un soffio non trova lo specchio della porta. Entra Messi e il Barcellona torna avanti: scambio sulla fascia Dembelè-Semedo, cross in mezzo e doppio tocco tra Paulinho e Paco Alcacer, per il gol di quest'ultimo.

Barça 2-1, ma il Celta è sempre vivo: ci provano da fuori Iago Aspas e Maxi Gomez, ma la sfera non entra. I padroni di casa vanno sempre a doppia velocità rispetto al Barcellona e sono bravissimi a ripartire in contropiede: lanciato in campo aperto Iago Aspas viene trattenuto vistosamente da Sergi Roberto. Fallo da ultimo uomo e rosso diretto.

Blaugrana in dieci uomini per gli ultimi minuti ed è assedio. Il pareggio è nell'aria ed è assolutamente meritato: cross dalla sinistra, anticipo Ter Stegen su Iago Aspas, ma il pallone sbatte sul corpo (e sul braccio) dell'attaccante e entra in porte. Celta Vigo che ci crede e il Barça che si rintana nella sua area, difendendo il risultato. Nel finale è ancora Ter Stegen a salvare i suoi, per il 2-2 finale.

Il tweet da non perdere

La statistica chiave

Campo sempre ostico per il Barcellona quello del Balaídos. E' dal 2015 che i catalani non vincono qui. 40mo risultato utile di fila, il record continua.

Il migliore

Marc-André TER STEGEN : Sicuramente MVP di oggi, segno che il Celta gioca una grande partita mentre il Barça non diverte. Il portierone tedesco si inventa alcuni numeri pazzeschi, salva i suoi in tantissime occasioni.

Il peggiore

YERRY MINA: Tra lui e Vermaelen è il festival degli errori. Yerry Mina sbaglia tutto, soprattutto su Iago Aspas nella ripresa che gli passa da tutte le parti.

Tabellino

CELTA VIGO: Sergio; Wass, Roncaglia, Sergi Gómez, Jonny; Lobotka, Jozabed (dal 73' Radoja), Brais Méndez (dall'86' Boye), Pione Sisto (dal 79' Mor); Iago Aspas, Maxi Gómez.

BARCELLONA: Ter Stegen; Semedo, Vermaelen, Yerry Mina, Digne; Denis Suárez, Paulinho, André Gomes (dal 60' Sergi Roberto); Coutinho (dal 59' Messi), Dembelé (dal 77' Vidal), Alcácer.

GOL: Dembelè (B), Jonny Castro (C), Paco Alcacer (B), Iago Aspas (B).

AMMONITI: Iago Aspas (C), Wass (C), Castro (C).

ESPULSI: Sergi Roberto (B).

Video - Cristiano Ronaldo vince il 5° Pallone d'Oro: lavoro e talento per l'eterna sfida a Messi

01:18
0
0