Imago

Meglio Ronaldo o Messi? Ronaldinho! La standing ovation del Bernabeu per un avversario

Meglio Ronaldo o Messi? Ronaldinho! Quando il Bernabeu si alzò in piedi per applaudire un avversario

Il 22/12/2017 alle 17:00Aggiornato Il 22/12/2017 alle 17:10

Tutto pronto per l'ennesima sfida tra Cristiano Ronaldo e Messi, con un Clasico che può voler dire tanto per la classifica (il Real Madrid può finire a -14 in caso di ko). L'eterna rivalità Ronaldo-Messi sta ormai monopolizzando il calcio, ma ricordate la clamorosa partita di Ronaldinho al Bernabéu nel 2005? Il brasiliano fece scintille, tanto da meritarsi gli applausi del pubblico madridista.

Rieccoci per l'ennesima sfida tra Cristiano Ronaldo e Messi. Chi vuole spiccare il volo e far partire la fuga decisiva (già a dicembre) per la conquista del campionato, chi vuole invece accorciare in classifica dopo una partenza stentata. Chi ha vinto il 5° Pallone d'oro in carriera, chi ha da poco alzato al cielo la scarpa d'oro per la quarta volta. È il solito confronto Ronaldo vs Messi che sta appassionando milioni di tifosi del pallone in questi anni, ma andando un po' più indietro, possiamo assaporare le gesta di molti altri protagonisti che hanno fatto la storia del Clásico. Uno su tutti è stato Ronaldinho che a metà degli anni 2000 era il fenomeno assoluto del calcio: a testimonianza di ciò, torniamo a quel 19 Novembre 2005 quando il Real Madrid subì un incredibile ko casalingo con lo 0-3 subito dal Barcellona, con le firme di Eto'o e di Ronaldinho (autore di una doppietta). Già nel primo tempo il brasiliano aveva dato filo da torcere, ma nella ripresa riuscì a mettere in ginocchio l'intera retroguardia del Real Madrid con diverse giocate delle sue. Memorabile fu il gol del 2-0 con dribbling secchi su Sergio Ramos e Iván Helguera, uno dei gol più belli mai visti nel Clásico. Ad entrare di diritto nella storia, però, fu il gol del 3-0, sempre ad opera di Ronaldinho, con i tifosi del Real Madrid che si alzarono in piedi per applaudire al fenomeno brasiliano. Un episodio difficile da vedere in una partita di calcio, a maggior ragione in una sfida così sentita come Real Madrid-Barcellona.

La cronaca del match

Qualche minuto di partita e si nota subito una differenza macroscopica tra le due squadre. Da una parte ci sono comunque Zidane, Ronaldo, Raúl e Beckham, ma dall'altra c'è una squadra solida, affamata e tatticamente super organizzata. Rijkaard mette a uomo Edmilson su Zidane, e con Márquez e Puyol subito pronti ad agire, il tecnico dei catalani riesce ad annullare il trequartista francese. In attacco, invece, giocano da esterni Messi e Ronaldinho, con l'obiettivo di allargare a più non posso la difesa madridista e permettere ad Eto'o di avere vita facile tra Sergio Ramos ed Helguera. Eto'o sfiora subito il gol del vantaggio, 0-1 che arriva comunque al 15' quando Eto'o supera Casillas con una conclusione di punta, dopo l'incursione di un giovanissimo Messi sulla trequarti. Il Real Madrid non riesce a rispondere, con Ronaldo che non ha palloni giocabili, e con Raúl, Robinho e Zidane bloccati.

Ronaldinho, Eto'o - Real Madrid-Barcelona Clasico - Liga 2005/2006 - Imago

Ronaldinho, Eto'o - Real Madrid-Barcelona Clasico - Liga 2005/2006 - ImagoImago

Nella ripresa è ancora il Barcellona a spingere, con il Real Madrid che perde invece per infortunio Raúl (il capitano dei blancos resterà fermo per 3 mesi) sostituito da Guti. Non c'è pace per il Real che qualche minuto più tardi subisce lo 0-2 di Ronaldinho, con un gol fantastico del brasiliano: uno dei più belli di sempre nella storia del calcio. Palla persa del Real, riparte il Barcellona con Edmilson che la passa a Ronaldinho, corsa del brasiliano che salta con dribbling secchi Sergio Ramos e Helguera, prima di depositare in rete alle spalle di Casillas. Qualche fischio da parte del pubblico di casa, ma anche molti applausi per la stupenda ripartenza del Barcellona. Nel Real entra anche Júlio Baptista, ma il Barcellona fa tris al 78' con un'altra azione clamorosa di Ronaldinho che salta di netto Sergio Ramos e supera nuovamente Casillas: questa volta solo applausi, tutto il Bernabéu si alza per omaggiare un avversario, per omaggiare un giocatore del Barcellona.

La statistica

8 - Con la doppietta del Bernabéu, Ronaldinho sale a quota 8 gol in 12 giornate di campionato. Il suo miglior avvio di sempre (dal punto di vista realizzativo) con la maglia del Barcellona nella Liga.

Stagione Gol Giornate di Liga
2003/2004 4 gol 12 giornate
2004/2005 2 gol 12 giornate
2005/2006 8 gol 12 giornate

Il migliore

Gaúcho RONALDINHO - Allarga a più non posso la difesa del Real Madrid, permettendo ad Eto'o e Messi di penetrare con facilità. Ridicolizza Salgado e Sergio Ramos in dribbling, segnando un gol più bello dell'altro. Meritata standing ovation da parte di tutto il Bernabéu.

Il peggiore

de Souza ROBINHO - Di giocatori del Real Madrid non all'altezza ce ne sarebbero tanti, ma Robinho è quello che ha sfigurato di più. Non crea mai pericoli, e passa gran parte del tempo a litigare con i difensori avversari.

Tabellino

Real Madrid-Barcellona 0-3

Real Madrid (4-2-1-3): Casillas; Salgado, Sergio Ramos, Iván Helguera, Roberto Carlos; Beckham, Pablo García (67' Júlio Baptista); Zidane; Raúl (58' Guti), Ronaldo, Robinho. All. Vanderlei Luxemburgo

Barcellona (4-3-3): Víctor Valdés; Oleguer, Puyol, R.Márquez, van Bronckhorst; Xavi, Edmilson, Deco; Messi (69' Iniesta), Eto'o, Ronaldinho. All. Frank Rijkaard

Marcatori: 15' Eto'o (B), 59' e 78' Ronaldinho (B)

Arbitro: Eduardo Iturralde González

Ammoniti: 27' Deco, 32' Ronaldinho, 45' Salgado, 53' Robinho, 62' Pablo García

Espulsi: nessuno

0
0