Getty Images

Clamoroso al Camp Nou: il Betis Siviglia batte 3-4 il Barcellona!

Clamoroso al Camp Nou: il Betis Siviglia batte 3-4 il Barcellona!

Il 11/11/2018 alle 18:13Aggiornato Il 11/11/2018 alle 19:21

Gli andalusi passano in Catalogna e la Liga si riapre con l'Atletico Madrid e il Deportivo Alaves a meno 1 dalla capolista: segnano Junior Firpo, Joaquin, Lo Celso e Canales. Ai catalani non basta la doppietta di Messi e l'acuto di Vidal. L'Espanyol può agguantare la vetta vincendo a Siviglia e alla ripresa del campionato i blaugrana saranno ospiti dei colchoneros.

Al Camp Nou il Betis Siviglia scrive una piccola pagina di storia della Liga. L’affermazione non è esagerata se guardiamo le cifre: il Barcellona non perdeva in casa in competizioni ufficiali dal 13 agosto 2017 (Supercoppa spagnola con il Real Madrid), in campionato dal settembre 2016 con l’Alaves e non incassava quattro gol dall’aprile 2003 contro il Deportivo La Coruna. A profanare il Camp Nou sono gli andalusi in maglia biancoverde e Quique Setien è già nella storia del club come unico allenatore ad essere passato in casa di Real Madrid e Barcellona. Non basta la doppietta di Leo Messi, al rientro dall’infortunio, e il graffio di Vidal perché la Liga si riapre: Atletico Madrid e Deportivo Alaves sono a un solo punto, l’Espanyol sente profumo d’aggancio a patto che batta il Siviglia fuori casa, e dopo la sosta c’è la sfida tra colchoneros e blaugrana nella capitale. Nessun dramma per i catalani ma un dato è preoccupante: sono già 18 le reti al passivo, mai così male dal 1974-75 dopo 12 turni.

La cronaca della partita

Joaquin spedisce il pallone sopra la traversa su lancio di Lo Celso e il Betis passa con merito al 20’: Junior Firpo fa fuori Sergi Roberto in dribbling e batte ter Stegen dopo un contropiede fulminante. Pau Lopez dice di no a Lenglet che ci prova in spaccata, Tello sfiora il gol su suggerimento di Firpo e impegna ter Stegen. Al 34’ Firpo trova Tello da una parte all’altra e dalla destra il rasoterra verso il centro è un invito a nozze: Joaquin fa 0-2 confermando un feeling speciale contro il Barcellona (quinto gol ai catalani con la maglia del Betis). Moron va vicino al palo per il possibile 0-3.

Barcelona-Betis

Barcelona-BetisGetty Images

Nella ripresa Messi fa la barba al palo, Suarez e Tello non vanno lontani dal bersaglio ma viene concesso rigore per un presunto fallo di Tello su Jordi Alba. La Pulce fa 1-2 ma al 71’ Lo Celso ristabilisce le distanze con un tiro che piega le mani a ter Stegen. Munir El Haddadi serve a Vidal il pallone del facile 2-3 al 79’, prima che Rakitic incassi il suo primo rosso al Barcellona (doppia ammonizione). All’83’ la zampata di Canales vale il 2-4 su assist del solito Junior Firpo e al 94’ l’asse Suarez-Vidal-Messi produce la doppietta dell’argentino per l’inutile 3-4 finale.

La statistica chiave

1 - Per la prima volta nella storia, considerando tutte le competizioni, il Barcellona perde una partita in cui Lionel Messi segna due gol.

Il tweet da non perdere

Il migliore in campo

Junior Firpo: il dominicano è una furia. Apre le marcature, diventa uomo-assist anche per il sigillo di Canales e va su e giù sulla fascia con grande continuità. Nel 2018 è il difensore che ha segnato più gol di tutti nella Liga esclusi i rigori (ben quattro). Chapeau.

Il peggiore in campo

Marc-André ter Stegen : non trattiene il tiro di Lo Celso e condanna il Barcellona alla prima sconfitta interna perché l’1-3 è una mazzata e l’inerzia stava cambiando. Errore grave.

Barcelona-Betis Ter Stegen

Barcelona-Betis Ter StegenGetty Images

Il tabellino

Barcellona (4-3-3): ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Lenglet, Jordi Alba; Rakitic, Busquets (70’ Carles Alena), Arthur (46’ Vidal); Messi, Suarez, Malcom (57’ Munir El Haddadi). All. Valverde

Betis Siviglia (3-4-3): Pau Lopez; Mandi, Bartra, Sidnei; Junior Firpo, Guardado, Carvalho, Lo Celso (87’ Inui); Moron (76’ Sergio Leon), Joaquin (62’ Canales), Tello. All. Setien

Arbitro: Antonio Mateu Lahoz

Gol: 20’ Junior Firpo (Be), 34’ Joaquin (Be), 68’ rig. Messi (Ba), 71’ Lo Celso (Be), 79’ Vidal (Ba), 83’ Canales (Be), 94’ Messi (Ba)

Note: all’81’ espulso Rakitic per doppia ammonizione; ammoniti Guardado, Busquets, Mandi, Vidal

Video - Spalletti: “Il Barcellona è un esempio, è il riferimento per noi e per chiunque”

00:55
0
0