Getty Images

Il Barcellona dorme per un tempo, poi si sveglia: 2-1 all'Anoeta, Real Sociedad ribaltata

Il Barcellona dorme per un tempo, poi si sveglia: 2-1 all'Anoeta, Real Sociedad ribaltata

Il 15/09/2018 alle 18:10Aggiornato Il 15/09/2018 alle 18:47

Colpita al 12' da Aritz Elustondo, la squadra di Valverde si scatena nella ripresa: Suarez firma il pari al 63', tre minuti dopo ci pensa Dembelé a regalare il successo ai blaugrana che rimangono a punteggio pieno dopo 4 giornate.

Vittoria soffertissima del Barcellona che, nel nuovo stadio Anoeta di San Sebastian, regala un tempo alla Real Sociedad ma riesce a tornare a casa con altri 3 punti pesanti grazie a una splendida rimonta nella ripresa. Colpita al 12' da Aritz Elustondo, la formazione di Valverde reagisce nella ripresa: al 63' trova il pari con Suarez, al 66' passa definitivamente in vantaggio con Dembelé festeggiando così la quarta vittoria in 4 giornate. La Real Sociedad esce dal campo a testa alta ma con il rammarico di avere sprecato troppe occasioni sull'1-0.

Aritz Elustondo festeggia il gol contro il Barcellona

Aritz Elustondo festeggia il gol contro il BarcellonaGetty Images

La cronaca

Dopo 3 partite consecutive giocate in trasferta la Real Sociedad inaugura il nuovo stadio Anoeta con un avversario di lusso, il Barcellona. Prima del calcio d'inizio c'è tempo per il commosso saluto di Imanol Agirretxe, costretto a ritirarsi a soli 31 anni a causa delle conseguenze di un brutto infortunio rimediato nel dicembre 2015. L'attaccante riceve l'ovazione dei suoi tifosi e non riesce a trattenere le lacrime. Poi si gioca e al primo tiro in porta la squadra basca passa in vantaggio: su una punizione scodellata a centro area la palla carambola su Sergi Roberto e finisce sul sinistro di Aritz Elustondo, conclusione secca e palla che sbatte sul palo e si insacca. Il gol della Real Sociedad getta nel panico il Barcellona che non riesce a reagire. La squadra di Valverde passeggia sul terreno di gioco e riesce a rendersi pericolosa solamente con Piqué: il difensore sfiora il palo con un colpo di testa su corner al 35', poi al 41' impegna severamente Rulli con una conclusione da terra da due passi. Finale di tempo nervoso con Suarez che chiede inutilmente un rigore per un fallo di mano di Hector Moreno che però non c'è.

Illarramendi e Sergi Roberto

Illarramendi e Sergi RobertoGetty Images

Ripresa incandescente. Valverde getta nella mischia Coutinho e il brasiliano entra subito in partita. Ma è la Real Sociedad ad avere le occasioni migliori per raddoppiare. Tra il 59' e il 62' la squadra di Garitano si procura tre limpide occasioni da gol: sulla prima Oyazrzabal spara altissimo, sulle altre è bravissimo Ter Stegen a dire di no alle conclusioni a botta sicura di Theo Hernandez e Juami. Bravissimo Ter Stegen, non altrettanto Rulli: al 63' il portiere della Real respinge goffamente un colpo di testa di Piqué su azione da corner, la palla arriva sui piedi di Suarez che da due passi non può sbagliare. Il Barcellona insiste e tre minuti dopo passa in vantaggio: Rulli vola su un destro a giro dal limite di Coutinho e mette in corner, ma sul tiro dalla bandierina esce malissimo e consegna il pallone a Dembelé che col sinistro all'altezza del dischetto del rigore non sbaglia. Suarez ci prova anche in rovesciata (fuori), poi il finale è tutto dei baschi che all'86' vanno a un passo dal 2-2: splendida palla dentro di Merino per Juanmi che di testa manda a lato di un niente. La partita finisce dopo 3 minuti di recupero: Barcellona a scarto ridotto ma vincente, per ora può bastare così.

La statistica

23 - Dall'inizio della stagione 2017-18 il Barcellona è la squadra di Liga che ha conquistato più punti (23) partendo da una situazione di svantaggio.

Il tweet

Amaro l'esordio della Real Sociedad nel nuovo e splendido stadio Anoeta. Aritz Elustondo ricorderà comunque questa giornata: suo il primo gol nella nuova casa dei baschi.

Il migliore

Marc-André TER STEGEN: se il Barcellona torna con 3 punti da San Sebastian il merito è anche se non soprattutto suo. Eccezionale a inizio ripresa a chiudere la porta a Theo Hernandez e Juanmi evitando lo 0-2 che a quel punto della gara sarebbe stato difficile rimontare. Decisivo.

Marc-Andre ter Stegen

Marc-Andre ter StegenGetty Images

Il peggiore

Asier ILLARRAMENDI: regolarmente saltato di netto a centrocampo, rimedia un cartellino giallo nel primo tempo per poi essere letteralmente graziato da Del Cerro Grande che gli risparmia il rosso. Garitano capisce l'aria che tira e infatti lo toglie nel finale per evitare guai peggiori. Prova da dimenticare.

Il tabellino

Real Sociedad-Barcellona 1-2

Real Sociedad (4-3-1-2): Rulli; Zaldua, Aritz Elustondo, Moreno, Theo Hernandez; Illarramendi (82' Merino), Zubeldia, Ruben Pardo (82' Sangalli); Zurutuza (73' Bautista); Oyarzabal, Juanmi. All.: Garitano.

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Semedo (46' Coutinho), Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Sergi Roberto, Rakitic, Rafinha (57' Busquets); Messi, Suarez, Dembelé (77' Vidal). All.: Valverde.

Arbitro: Carlos Del Cerro Grande.

Gol: 12' Aritz Elustondo (R), 63' Suarez (B), 66' Dembelé (B).

Note - Recupero 1'+3'. Ammoniti Illarramendi (R), Umtiti (B).

Video - Malcom al Barcellona: l'ultima di una serie di grandi beffe di mercato

01:13
0
0