Getty Images

Manita Barcellona nel Clasico! Real Madrid umiliato, è 5-1 al Camp Nou

Manita Barcellona nel Clasico! Real Madrid umiliato, è 5-1 al Camp Nou

Il 28/10/2018 alle 18:10Aggiornato Il 28/10/2018 alle 19:28

I blaugrana dominano la sfida più sentita e sentenziano la crisi dei blancos con una vittoria storica e pesantissima. Mattatore Luis Suarez, autore di una tripletta, a segno anche Coutinho e Vidal. A nulla serve il gol del momentaneo 1-2 di Marcelo. Lopetegui esonerato?

Un Clasico indimenticabile, un Clasico che resterà nella storia per entrambi i club. Ma con sentimenti molto diversi. Il Barcellona umilia letteralmente il Real Madrid calando una manita che fa il paio con quella del novembre 2010 e certifica la crisi più nera dei rivali di sempre per quanto riguarda la loro storia recente. Un 5-1 che non ammette repliche, un incontro dominato con l'eccezione del primo quarto d'ora della ripresa, quando il Madrid ferito sembrava poter riscrivere un finale diverso. Ma così non è stato. Troppo superiore la squadra di Valverde, trascinata dalla tripletta di uno spiritato Luis Suarez e brava ad approfittare delle debolezze psicologiche dell'avversario. Il Barcellona continua la sua marcia in testa alla Liga, il Real scivola addirittura al nono posto, digiuno da vittorie dal 22 settembre. I campioni d'Europa sono al tappeto e ora, l'avventura di Lopetegui a Madrid sembra davvero al capolinea.

La cronaca

Nella splendida cornice del Camp Nou (oltre 93.000 spettatori) il Real parte con i titolarissimi, mentre nel Barcellona gioca ancora il brasiliano Arthur. I blaugrana cominciano subito il loro palleggio ammaliante, schiacciando i blancos nella loro metacampo. La prima mezza occasione, in realtà, è per il Madrid: discesa di Bale sulla fascia sinistra, cross per Benzema e girata di prima intenzione del francese, che però finisce in curva. Il centrocampo di Valverde sovrasta quello avversario e i continui inserimenti di Jordi Alba fanno male. Come al minuto 11. Rakitic vede la sovrapposizione del terzino spagnolo e premia il suo scatto: Alba ha tutto il tempo di entrare in area, alzare la testa e servire l’accorrente Coutinho, che non può proprio sbagliare. La reazione del Real è in un tiro da distanza siderale di Marcelo, che non scalda neanche le mani a Ter Stegen. E se il centrocampo madrileno corre a vuoto, la difesa è semplicemente disastrosa. Prima Ramos dà il via all’azione che porta al gran tiro di Arthur, sventato da Courtois. Poi Varane stende Suarez in area e l’arbitro, dopo aver consultato il Var, indica il dischetto. Il Pistolero non sbaglia, il Barcellona vola.

Luis Suárez

Luis Suárez Getty Images

Ma nella ripresa la musica cambia. Il Real si scrolla di dosso ogni insicurezza e comincia a fare la partita, mentre il Barcellona arretra pericolosamente. E dopo neanche 5 minuti viene punito. Isco entra in area e mette in mezzo, Lenglet non è preciso nel rinvio e il pallone arriva a Marcelo, che fa 2-1. I blancos ci credono e vanno a un passo dal pari con Modric, che centra il palo da ottima posizione. I blaugrana si scuotono. Suarez pareggia il conto dei legni in acrobazia e l'inerzia torna dalla parte dei padroni di casa. Il Real rimane aggrappato al match, ma a un quarto d'ora dalla fine entra in tunnel da cui non esce più. Suarez entra nella storia del Clasico, segnando il 3-1 di testa e il quarto gol di squadra dopo l'ennesimo pasticcio di Sergio Ramos. Il Camp Nou è in delirio e anche Vidal, appena entrato, si iscrive alla festa segnando a porta vuota su assist di Dembelè. Gli ultimi minuti sono scanditi dagli olè dei tifosi e sigillano un trionfo blaugrana da regalare agli annali. Si festeggia stasera a Barcellona.

Il tweet

La statistica

1 - I punti del Real Madrid nelle ultime 5 partite di Liga. Crisi nera, crisi vera.

Il migliore

Luis SUAREZ - Indemoniato fin dall'avvio, si mangia l'erba del Camp Nou e l'insicura difesa madrilena. Su rigore, di testa e con un pregevole tocco sotto: il Pistolero sfodera tutto il suo repertorio per timbrare la tripletta che lo fa entrare nella gloriosa storia del Clasico. Unstoppable.

Il peggiore

Sergio RAMOS - Una delle sue peggiori apparizioni in un Clasico, non ne azzecca una. Rischia tantissimo già nel primo tempo, regalando un'occasione che Arthur non concretizza. Suarez lo fa impazzire e lui non ci capisce più niente. L'errore che porta al quarto gol del Barcellona è da censura.

Il tabellino

Barcellona-Real Madrid 5-1

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Lenglet, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Arthur (84' Vidal); Rafinha (69’ Semedo), Suarez, Coutinho (74’ Dembelè). All. Valverde

Real Madrid (4-3-1-2): Courtois; Nacho, Varane (46’ Vazquez), Ramos, Marcelo (82' Mariano Diaz); Modric, Casemiro, Kroos; Isco; Benzema, Bale (77’ Asensio). All. Lopetegui

Marcatori: 11’ Coutinho, 30’(R), 75’ 84' Suarez, 50’ Marcelo, 87' Vidal

Ammoniti: Rakitic, Nacho, Suarez, Bale

Video - Che fine hanno fatto i protagonisti dell'ultimo Clasico senza Leo Messi e Cristiano Ronaldo?

01:09
0
0