Eurosport

Messi via gratis nel 2020? Il Barcellona studia il rinnovo per evitare rischi

Messi via gratis nel 2020? Il Barcellona studia il rinnovo per evitare rischi
Di Eurosport

Il 13/10/2018 alle 10:34Aggiornato Il 13/10/2018 alle 10:41

Secondo Mundo Deportivo la Pulce, in scadenza nel 2021, avrebbe una clausola che gli permetterebbe di salutare i blaugrana con un anno di anticipo lasciando il club a bocca asciutta. Ecco perchè il Barcellona sta cercando di cautelarsi.

Messi che lascia il Barcellona sembra uno scenario davvero improbabile. Ma l'argentino che se ne va gratis dal club in cui è diventato uno dei migliori di sempre, questa sì che è fantascienza. Eppure, secondo voci che arrivano dalla Spagna, il rischio per la società blaugrana c'è.

Video - Messi e i Mondiali, una storia maledetta che potrebbe essere finita qui

01:51

La Pulce ha un contratto che scade nel 2021. Il Barcellona sta lavorando per prolungare il matrimonio col 31enne di Rosario, in anticipo come spesso fa con i suoi giocatori più rappresentativi. In realtà, la società è molto attiva per evitare una clausola spauracchio che c'è nell'attuale contratto del numero 10. Secondo Mundo Deportivo, Messi potrebbe andarsene già nel 2020 e il Barcellona non vedrebbe un centesimo, al patto però, che il giocatore non vada ad accasarsi in un grande club europeo. Una storia già vista con Xavi e Iniesta, lasciati partire rispettivamente verso Qatar e Giappone dopo aver vinto tutto con la casacca di una vita.

Lionel Messi

Lionel MessiGetty Images

Xavi se ne è andato a 35 anni, Iniesta a 34. Se Messi dovesse seguire le orme degli ex compagni di squadra lo farebbe a 33 appena compiuti. Oggettivamente sembra un po' presto per uno come lui, che pur non nascondendo il desiderio di chiudere la carriera in Argentina, sembra avere ancora diversi anni davanti per continuare a scrivere la storia sua, del club e del calcio europeo. L'intenzione del Barcellona è di prolungare il contratto fino al 2023. Cosa risponderà Leo Messi?

Video - Messi e Barcellona ancora insieme: i numeri di un'epopea straordinaria

01:41
0
0