Getty Images

PSG devastante, il Nimes non può nulla: 3-0 per i parigini e +17 sul Lilla

PSG devastante, il Nimes non può nulla: 3-0 per i parigini e +17 sul Lilla

Il 23/02/2019 alle 18:47Aggiornato Il 23/02/2019 alle 19:22

Dopo un primo tempo piuttosto equilibrato, la squadra di Tuchel si scatena nella ripresa e vince la 14esima partita in casa in altrettanti match in questa Ligue 1. A segno Nkunku e lo scatenato Mbappe, che con la doppietta di oggi sale a quota 22 in campionato.

Impressionante. Il PSG fa paura e lo dimostra ancora una volta nella sfida di campionato al Nimes, battuto 3-0 al Parco dei Principi con una prova in crescendo. Agli ospiti non basta una prestazione coraggiosa e di personalità per circa un'ora di gioco, perchè quando la squada di Tuchel inserisce le marce alte non c'è storia. Sugli scudi Kylian Mbappe. Il francese segna una doppietta (sono 22 in campionato), ma poteva farne altri tre o quattro se ci avesse messo più cattiveria e non si fosse imbattuto in un Bernardoni in giornata di grazia. Ma c'è dell'altro. Da un Verratti tirato a lucido, impeccabile nel gestire i palloni e magistrale assistman, a una difesa che continua a non concedere nulla. Mancheranno anche Neymar, Cavani e Di Maria, ma questo PSG non ne ha sentito la mancanza.

La cronaca

Il PSG dei tanti assenti sfida la bella realtà della neo-promossa Nimes, cercando di allungare il terrificante score di vittorie casalinghe in Ligue 1. La partita è godibile e soprattutto equilibrata, per merito di una squadra ospite senza timori reverenziali. Savanier spaventa Areola con un bel destro da fuori, Kurzawa gli fa eco con un diagonale fuori di nulla. Il botta e risposta continua. Briancon sfiora la traversa di testa, mentre Bernardoni è miracoloso a salvare di piede su Mbappe. Poi Verratti, alla seconda da titolare, si prende la scena. Prima manda in porta Mbappe con un pallone magico, ma il francese è in fuorigioco. Poi regala a Nkunku il cioccolatino che il 21enne francese converte nel gol dell’1-0. Le emozioni non si placano e il tempo si chiude col gran destro di Buoanga e un’altra occasione sciupata da Mbappe.

Marco Verratti (PSG)

Marco Verratti (PSG)Getty Images

Se il primo tempo regala un match combattuto, nella ripresa cambia tutto. Il PSG alza i ritmi e per il Nimes si fa dura, con Mbappe che inizia il personale tiro al bersaglio verso il povero Bernardoni. La porta sembra stregata per il francese, che prima calcia fuori dopo una progressione devastante e poi non trova la porta da pochi passi. Ma al 69', l'ex Monaco non può sbagliare. Bernat si mangia la fascia e mette il pallone in mezzo, Mbappe si fa trovare pronto e fa 2-0. Bernardoni nega il tris allo stesso Mbappe, ma non può nulla allo scadere, quando il francese viene lanciato da Nkunku e cala il tris centrando l'angolino. Al triplice fischio è ancora grande festa per il PSG, sempre più vicino al trionfo in una Ligue 1 senza storia.

La statistica

50 - Come i gol segnati in Ligue 1 da Mbappe. Il francese è il più giovane a raggiungere questo traguardo negli ultimi 45 anni (20 anni e 2 mesi).

Il tweet

Il migliore

Marco VERRATTI - Mbappe segna i gol e impressiona con il suo talento, ma questo Verratti gioca a un livello eccelso. Domina il centrocampo, non sbaglia mai una scelta e sciorina assist al bacio come nei giorni migliori. Superbo.

Il tabellino

PSG-Nimes 3-0

PSG (4-4-2): Areola, Dani Alves (74’ Dagba), Thiago Silva, Marquinhos, Bernat; Nkunku, Paredes, Verratti (81’ Nsoki), Kurzawa; Choupo-Moting (80’ Diaby), Mbappe. All. Tuchel

Nimes (4-3-3): Bernardoni; Alakouch, Briancon, Landre, Maouassa; Ferri, Savanier, Valls; Ripart (76’ Guillaume), Bouanga, Bobichon (65’ Thioub). All. Blaquart

Marcatori: 40’ Nkunku, 69’, 89' Mbappe

Ammoniti: Paredes, Mbappe, Bernat

Video - #10yearschallenge, Pogba, Zanetti, Mbappé: come sono cambiati i calciatori?

01:06
0
0