Reuters

Maradona: "Sono vicino a Koulibaly, anch'io ho subito cori razzisti"

Maradona: "Sono vicino a Koulibaly, anch'io ho subito cori razzisti"

Il 30/12/2018 alle 15:29Aggiornato Il 30/12/2018 alle 15:44

"Mi sento ancora più napoletano e oggi voglio essere vicino a Kalidou Koulibaly" ha scritto il 'Pibe de Oro' in un post sulla sua pagina Facebook.

"Ho giocato sette anni con il Napoli e anch'io ho subito cori razzisti da alcune tifoserie. Ricordo ancora gli striscioni che recitavano 'Benvenuti in Italia'". E' la presa di posizione di Diego Armando Maradona in merito ai cori razzisti di Santo Stefano durante Inter-Napoli rivolti all'indirizzo di Kalidou Koulibaly.

"Mi sento ancora più napoletano e oggi voglio essere vicino a Kalidou Koulibaly - ha aggiunto il 'Pibe de Oro' in un post sulla sua pagina Facebook - Spero che questo episodio segni un punto di svolta, per eliminare una volta per tutte il razzismo dal calcio. Un saluto a tutti!". Maradona ha anche pubblicato una foto mentre tiene in mano la maglia numero 26 del difensore senegalese.

Video - Diego Armando Maradona scatenato: balla in spogliatoio dopo aver raggiunto la semifinale

01:02
0
0