Getty Images

Il Milan vince anche senza Ibra: il Diavolo cala il tris alla SPAL e raggiunge il Torino ai quarti

Il Milan vince anche senza Ibra: il Diavolo cala il tris alla SPAL e raggiunge il Torino ai quarti

Il 15/01/2020 alle 19:52Aggiornato Il 16/01/2020 alle 14:38

Ottavo di finale sul velluto per gli uomini di Pioli che a San Siro vincono 3-0 con i gol di Piatek, Castillejo e Theo Hernandez. Buone notizie per l’attacco rossonero: il Pistolero torna a segnare dopo un digiuno di più di un mese, mentre il gigante di Malmoe si è riposato in panchina in vista dell’impegno contro l’Udinese. Esordio da titolare per il neo acquisto Kjaer.

Tutto facile per il Milan di Pioli. I rossoneri stendono la SPAL negli ottavi di Coppa Italia, centrano il terzo clean sheet consecutivo e danno continuità alla vittoria di Cagliari. Il tutto senza Zlatan Ibrahimovic, l’uomo copertina del mercato di gennaio che ha dato la scossa allo spogliatoio rossonero.

Gli estensi, ultimi in Serie A quota 12 punti, vanno sotto già al 20’ con il gol del riscatto di Piatek: il Pistolero, fuori dall’undici titolare alla Sardegna Arena, torna a segnare dopo 40 giorni su azione. Una buona notizia per il Diavolo che valuterà nelle prossime due settimane se investire il proprio futuro su di lui. La migliore versione di Rebic sotto la Madonnina dispensa assist, Bennacer amministra la mediana, l’esordiente Kjaer affianca con i giusti tempi di marcatura Romagnoli. Il Milan "versione Coppa Italia" funziona e Castillejo, che corre su e giù sull’out di destra come un pendolino, centra il raddoppio con una perla a giro. Partita in ghiaccio. Anzi no, c’è ancora il tempo per il quinto sigillo stagionale di Theo Hernandez. Il Diavolo aspetta il Torino a San Siro il prossimo 28 gennaio, la sfida è lanciata.

Krzysztof Piatek, Milan-SPAL, Coppa Italia, Getty Images

Krzysztof Piatek, Milan-SPAL, Coppa Italia, Getty ImagesGetty Images

La cronaca in 5 momenti chiave

20’ VANTAGGIO DEL MILAN - Bennacer innesca Piatek in profondità. Il polacco si fa riconcorrere da Tomovic per 20 metri e arriva a tu per tu con Berisha: palla da una parte, portiere dall'altra. E' tornato il Pistolero: non segnava dall'8 dicembre

45’ RADDOPPIO DEL MILAN - Gran gol di Castillejo che sorprende Berisha con un tiro a giro dentro l'area di rigore. Palla sotto l'incrocio dei pali, assist di Piatek. 2-0 per la squadra di Pioli, padrona del campo in questi 45 minuti

46’ CHANCE PER PIATEK - Subito una grande occasione per il polacco che viene servito da Rebic dopo una discesa sulla sinistra: il piattone del Pistolero, troppo centrale, viene bloccato da Berisha

66’ IL MILAN CALA IL TRIS - Ha segnato Theo Hernandez con un gran sinistro da fuori area che beffa Berisha: il terzino rossonero è arrivato al tiro tutto solo dopo una progressione sulla fascia sinistra. Tutto facile per il Diavolo

87' CALCIO DI RIGORE ANNULLATO ALLA SPAL - Paquetà ostacola col braccio un tiro violento di Murgia. L'arbitro non ha dubbi e indica il dischetto, salvo voi ritornare sulla sua decisione dopo aver visto l'episodio al monitor: il braccio del brasiliano è attaccato al corpo.

Il migliore in campo

Ante REBIC - Segnali di vita dal croato fin qui utilizzato pochissimo da Giampaolo e Pioli. Grande sintonia con Castillejo e Piatek a cui dispensa assist a destra e a manca. Lo vedremo di più dopo stasera?

Il peggiore in campo

Nenad TOMOVIC 5 - Si fa beffare da Piatek in occasione dell'1-0. Lento e arrancante. Lascia il campo per un brutto intervento di Rebic

Il momento social del match

Il tabellino

MILAN-SPAL 3-0 (primo tempo 2-0)

Milan (4-4-2): A. Donnarunma, Conti, Kjaer (dall’81 Gabbia), Romagnoli, Hernandez; Castillejo (dal 62’ Suso), Krunic, Bennacer, Bonaventura (dal 75’ Bonaventura); Rebic, Piatek. All. Pioli

SPAL (3-5-2): Berisha; Vicari, Tomovic (dal 65’ Salamon), Igor; Strefezza, Murgia, Dabo (dall’86’ Zanchetta), Jankovic (dal 71’ Valoti), Tunjov; Paloschi, Floccari. All. Semplici

Arbitro: Davide Ghersini (Genova)

Gol: 20’ Piatek, 45’ Castillejo, 66’ Theo Hernandez

Assist: Bennacer, Piatek

Ammoniti: Conti, Castillejo (M), Murgia (S)

0
0