Getty Images

Mondiali Qatar 2022: un altro operaio morto, sarebbero ormai più di 1.200

Mondiali Qatar 2022: un altro operaio morto, sarebbero ormai più di 1.200

Il 15/08/2018 alle 12:38Aggiornato Il 15/08/2018 alle 12:42

Un ragazzo 23enne originario del Nepal ha perso la vita in circostanze non specificate durante la costruzione di uno degli stadi che ospiteranno i Mondiali del Qatar nel 2022: il conto delle vittime è drammatico, circa 1.200.

La costruzione dei nuovi stadi destinati a ospitare la prossima edizione dei Mondiali di calcio in Qatar, nel 2022, prosegue in maniera drammatica: secondo quanto riportato dal quotidiano sportivo spagnolo "Marca", un operaio 23enne originario del Nepal sarebbe morto sul lavoro in circostanze non specificate durante i lavori all'impianto Al-Wakrah.

Stando a quanto riferiscono Amnesty International e altre ONG che si battono per il rispetto dei diritti umani e dei lavoratori, sarebbero ormai più di 1.200 gli operai rimasti vittime nei cantieri qatarioti, una linea di tendenza tragica che, se confermata nei prossimi mesi, potrebbe portare addirittura a un bilancio terribile di 4.000 vite per la realizzazione degli stadi.

Secondo alcune investigazioni effettuate negli scorsi mesi, i lavori di costruzione sarebbero molto indietro rispetto alla tabella di marcia, e i turni di lavoro sarebbero stati aumentati con misure di sicurezza per gli operai sempre minori.

Video - Mondiali 2022: Infantino conferma "In Qatar si giocherà dal 21 novembre al 18 dicembre 2022"

00:29
0
0