Getty Images

Clamoroso, la Spagna esonera il ct Lopetegui alla vigilia del Mondiale: "Obbligati a farlo"

Clamoroso, la Spagna esonera il ct Lopetegui alla vigilia del Mondiale: "Obbligati a farlo"

Il 13/06/2018 alle 12:02Aggiornato Il 13/06/2018 alle 13:59

Il presidente federale ha annunciato in conferenza stampa l'addio al tecnico che soltanto ieri è stato annunciato come successore di Zinedine Zidane sulla panchina del Real Madrid: successivamente è stato ufficializzato Fernando Hierro come nuovo ct.

Qualcosa di mai visto prima. La Spagna ha ufficialmente comunicato di aver esonerato il ct Julen Lopetegui alla vigilia del Mondiale di Russia 2018 e a due giorni dal debutto ufficiale contro il Portogallo. Ad annunciarlo è stato il presidente federale Luis Rubiales in una tesissima conferenza stampa a Krasnodar. Che, però, ha dovuto attendere altre due ore prima di ufficializzare il suo successore.

" Siamo costretti a separarci dal nostro selezionatore"

Rubiales: "Siamo stati costretti a farlo"

Volto tirato, un’ora e mezzo di ritardo sull’inizio previsto della conferenza stampa. Rubiales si è presentato palesando una notevole tensione e ha immediatamente chiarito ogni dubbio. "Ci siamo visti obbligati a separarci dal nostro selezionatore – ha dichiarato -. Gli auguriamo il meglio. Quello che otterrà la Spagna al Mondiale, dipenderà molto dal lavoro che ha portato avanti fino ad ora. Non mi sento tradito, ha fatto un lavoro incredibile. Ma ci siamo visti obbligati a farlo per il bene della nazionale. Il modo in cui è stata la vicenda è importante. Le cose si sono svolte con la totale assenza di partecipazione della Federazione, qualcosa che non possiamo tollerare". La causa di tutto, ovviamente, è il fatto che nella giornata di lunedì sia stato annunciato Lopetegui come nuovo allenatore del Real Madrid. A tre settimane dal rinnovo del contratto da selezionatore e senza dare aggiornamenti sulla trattativa con i Merengues ai vertici federali. L’offerta di Florentino Perez sarebbe stata recapitata venerdì, la decisione sarebbe giunta nella mattinata di lunedì. E Rubiales sarebbe stato informato della firma di Lopetegui soltanto pochi minuti prima dell’annuncio ufficiale del Real Madrid. Cinque per la precisione, come ha sottolineato Rubiales.

Fernando Hierro

Fernando HierroEurosport

Alla fine tocca a Hierro

Ma chi andrà in panchina venerdì contro il Portogallo? Il presidente federale aveva soltanto in parte: "Non abbiamo ancora preso una decisione, vogliamo vincere e vi comunicheremo tutto appena avremo definito. Vi dico soltanto che cercheremo di cambiare il meno possibile”. Fernando Hierro, protagonista di un’animata discussione a onor di telecamere con Lopetegui nella serata di lunedì, è il grande favorito. Rubiales ha anche spiegato che l’apporto dei giocatori sarà fondamentale: "Ho una relazione molto stretta con i giocatori, specie in questa situazione complessa. La più complessa possibile. Quello che posso garantire è che i giocatori e il nuovo staff tecnico faranno tutto per ottenere il massimo. Ho parlato con tutti quelli con cui dovevo parlare prima di arrivare a questa decisione”. Alla fine, è stato ufficializzato Fernando Hierro.

Julen Lopetegui e Luis Rubiales

Julen Lopetegui e Luis RubialesGetty Images

"Ci siamo salutati con una stretta di mano"

Chiosa amara per Rubiales: "Il Real Madrid cerca un allenatore e vuole il migliore, questo è lecito. Però la Federazione è obbligata a rispettare certi valori perché è la squadra di tutto. Non era il caso di portare avanti una situazione del genere. Sono stato informato cinque minuti prima del comunicato. Non valuto come si sono comportati gli altri, dico solo che dobbiamo prendere delle decisioni che ci tutelino. Lopetegui è un grande allenatore, ci siamo salutati con una stretta di mano. Vincere è importante, ma è più importante prendere decisioni importanti come questa".

Video - Chi è Julen Lopetegui, l'allenatore "preferito" dei nazionali spagnoli del Real Madrid

01:02
0
0