Eurosport

Corea del Sud ai Mondiali 2018: rosa, giocatori da seguire, storia e prospettive

Corea del Sud ai Mondiali 2018: rosa, giocatori da seguire, storia e prospettive

Il 11/06/2018 alle 19:31Aggiornato Il 13/06/2018 alle 10:20

La scheda della Corea del Sud ai Mondiali 2018: rosa, giocatori da seguire, storia e prospettive. Coreani inseriti nel Gruppo F insieme a Germania, Messico e Svezia.

  • Miglior risultato: semifinali mondiali 2002
  • Ranking FIFA: 57°

Come si sono qualificati

La Corea del Sud si è qualificata per il rotto della cuffia. Il loro sogno mondiale sembrava essere svanito dopo il pareggio per 0-0 contro l’Uzbekistan all’ultima giornata, ma contemporaneamente anche i diretti rivali della Siria non andavano oltre il pareggio a reti bianche contro l’Iran. Alla fine, 15 punti in 10 partite sono stati sufficienti per qualificarsi alle spalle dell'Iran.

La rosa

Portieri: Seung-gyu (Vissel Kobe), Jin-hyeon (Cerezo Osaka), Hyun-woo (Daegu); Difensori: Young-gwon (Guangzhou Evergrande), Hyun-soo (FC Tokyo), Joo-ho (Ulsan Hyundai), Lee Yong (Jeonbuk Hyundai Motors), Yo-han (FC Seoul), Min-woo (Sangju Sangmu), Chul (Sangju Sangmu), Young-sun (Seongnam), Seung-hyun (Sagan Tosu), Ban-suk (Jeju United); Centrocampisti: Ki Sung-yueng (Swansea City), Ja-cheol (Augsburg), Jae-sung (Jeonbuk Hyundai Motors), Woo-young (Vissel Kobe), Se-jong (Asan Mugunghwa), Seung-Woo (Hellas Verona), Seon-min (Incheon United); Attaccanti: Son Heung-min (Tottenham Hotspur), Shin-wook (Hyundai Motors), Hee-chan (Red Bull Salisburgo)

La stella: Son (Tottenham)

Il gioco di squadra è uno dei punti di forza della Corea del Sud, ma anche in questo contesto, possono vantare un giocatore che si distingue sopra tutti gli altri. Son è il miglior marcatore asiatico nella storia della Premier League con 30 gol per il Tottenham - e 47 in 139 partite in tutte le competizioni per i North Londoners. Per la Nazionale inizia spesso sulla fascia sinistra prima di convergere dentro il campo e sfruttare il suo piede destro.

Heung-Min Son

Heung-Min SonGetty Images

Il giovane che brillerà: Hwang (Red Bull Salisburgo)

Hwang è l'unico giocatore della squadra che si avvicina ad avere il talento di Son. Il ventiduenne gioca per il Red Bull di Salisburgo e ha destato una grande impressione nel calcio austriaco e in Europa League. Gioca in una posizione simile a quella di Son e ora Hwang cercherà di farsi notare sul palcoscenico più grande di tutti.

Hee-Chan Hwang

Hee-Chan HwangEurosport

L'allenatore: Shin Tae-yong

Ex giocatore di Seongnam FC e Brisbane Roar, Shin ha iniziato la sua carriera da manager con la squadra australiana quando è stato nominato assistente allenatore. Dopo un periodo nel Seongnam come allenatore, è entrato a far parte della nazionale coreana nel 2014, prima come capo allenatore e poi nelle squadre giovanili del Paese. Ha assunto la guida della Nazionale nel 2017 e ha instillato uno stile di gioco compatto e difensivo.

Storia nella Coppa del Mondo

Questa è la decima apparizione in Corea del Sud alle fasi finali della Coppa del Mondo, con l'indiscusso picco sul terreno di casa nel 2002. Aiutati (anche) da scelte arbitrali piuttosto casalinghe, la Corea del Sud ha sconfitto l’Italia e la Spagna per raggiungere semifinali, dove alla fine sono stati sconfitti dalla Germania. 2002 a parte, tuttavia, sono riusciti a vincere solo due delle 24 partite della Coppa del Mondo.

Ragioni per essere ottimisti

La Corea del Sud ha una squadra con esperienza e con una difesa solida in particolare. Inoltre, in Son e Hwang, hanno due attaccanti di talento, quindi lottare per il secondo posto nel gruppo non sembra al di là del loro potenziale.

Calendario

  • 18 giugno: Svezia (14:00)
  • 23 giugno: Messico (17:00)
  • 27 giugno: Germania (16:00)

Video - Eric Cantona torna su Eurosport con la serie "The King’s Road"

00:30
0
0