Getty Images

Il ct della Corea prova a beffare le spie della Svezia: "Abbiamo cambiato i numeri di maglia"

Il ct della Corea prova a beffare le spie della Svezia: "Abbiamo cambiato i numeri di maglia"

Il 17/06/2018 alle 20:15Aggiornato Il 18/06/2018 alle 10:44

Una tattica molto particolare da parte dei coreani per dribblare gli scouter svedesi: un mistero svelato in conferenza stampa.

Spionaggio e sotterfugi... il Mondiale è anche questo. L'allenatore della Corea del Sud Shin Tae-yong ha rivelato domenica che i suoi giocatori hanno indossato numeri di maglia 'diversi' durante le partite di preparazione per ingannare i suoi futuri avversari alla Coppa del Mondo, a partire dalla Svezia.

Con l'eccezione della stella della squadra Son Heung-min e del capitano Ki Sung-yueng, "tutti gli altri giocatori indossavano numeri un po' differenti", ha annunciato in conferenza stampa l'allenatore sudcoreano a 24 ore della sua partita contro la Svezia.

"È molto difficile per gli occidentali distinguere gli asiatici, ecco perché lo abbiamo fatto", ha aggiunto Shin Tae-yong per giustificare il suo sotterfugio.

Al Mondiale si prova di tutto per farla in barba agli avversari: Son Heung-Min, il giocatore più rappresentativo della Corea e stella del Tottenham, avrebbe indossato addirittura 4 maglie diverse...

0
0