Getty Images

La favola russa dei gemelli Miranchuk e tutti i fratelli Mondiali

La favola russa dei gemelli Miranchuk e tutti i fratelli Mondiali

Il 13/06/2018 alle 17:21

Da una dinastia a un'altra. La Nazionale padrona di casa, salutati i gemelli Berezutski, si affida a due giovani in rampa di lancio: Aleksey e Anton Miranchuk. II due classe 1995 sono solo gli ultimi esponenti della lunga serie di fratelli ai Mondiali.

Sono nati il 17 ottobre 1995 a Slavyansk-na-Kubani, una cittadina della Russia meridionale, situata sulle rive del Protoka, a circa ottanta chilometri da Krasnodar. Aleksey, trequartista o esterno mancino, tecnicamente molto dotato, è una delle stelle della Nazionale di Stanislav Čerčesov. Anton, mezz'ala moderna, è più apprezzato per la duttilitá tattica e la corsa. Rispettivamente con il numero 59 e 60 sulla maglia, i Miranchuk sono stati tra i grandi protagonisti dell'inatteso successo nel campionato russo 2017/18 con il Lokomotiv Mosca. Tanto da meritarsi la convocazione per il Mondiale di casa. Due gemelli che hanno realizzato un sogno e sono pronti a catturare l'attenzione dell'intero pianeta giá dalla partita inaugurale contro l'Arabia Saudita.

Berezutski mai insieme ai Mondiali, gli ultimi i Degen nel 2006

I gemelli Miranchuk sperano di ripercorrere quantomeno la carriera di Vasilij e Aleksej Berezutski, per anni colonne difensive della Nazionale russa, capace anche di arrivare in semifinale ad Euro 2008. Pur giocando per quasi 15 anni in Nazionale insieme, i due gemelli Berezutski non sono mai riusciti a disputare un campionato del Mondo insieme. Gli ultimi gemelli a riuscirci furono i due svizzeri Degen. Philipp, difensore, e David, attaccante, presenti in un Mondiale a noi tanto caro, quello del 2006 in Germania. Prima di loro ci furono gli olandesi Van De Kerkhof (René e Willy, secondi sia ai Mondiali del 1974 che a quelli del 1978), gli egiziani Hassan (Hossam e Ibrahim, presenti ad Italia 1990) e i polacchi Zewlakow (Marcin e Michał, in campo nei Mondiali 2002). Non riuscirono, invece, mai a giocare un Mondiale insieme Hamit Altintop and Halil Altintop, gemelli turchi nati in Germania.

Gemelli De Boer

Gemelli De BoerEurosport

I gemelli De Boer e quei rigori maledetti

Probabilmente la coppia di gemelli più famosa nella storia dei Mondiali di calcio, peró, è quella formata da Franck e Ronald De Boer, che giocarono insieme sia i Mondiali del 1994 che i Mondiali del 1998, in cui l'Olanda raggiunse le semifinali. In quell'occasione, tra l'altro, nella sfida al Brasile di Ronaldo, entrambi si presentarono sul dischetto nella lotteria dei rigori: L'ex allenatore dell'Inter segnò, Ronald sbagliò, decretando la sconfitta degli Orange e l'approdo in finale dei verdeoro.

Ivory Coast

Ivory CoastGetty Images

Fratelli tanti, con il famoso record dell'Honduras

Se a livello di gemelli, visti i rari casi in cui si é riscontrata, la parabola dei Miranchuk merita di essere raccontata e memorizzata, dal punto di vista parentale, invece, le ricorrenze sono sicuramente più comuni. Non solo padre-figlio (i nostri Maldini nel 1998, Zlatko e Niko Kranjčar, insieme ai Mondiali del 2006 con la Croazia), ma ovviamente tra fratelli. Sempre nel 2006 la Croazia si presentó con addirittura due coppie di fratelli (Robert e Niko Kovac e Ivan e Jerko Leko). Famosissimi i due Touré (Yaya e Kolo) nella Costa d'Avorio e i due Boateng. Solo che Kevin Prince e Jerome hanno giocato l'uno contro l'altro in Germania-Ghana 1-0 del Mondiale 2010. Il primato storico è però tutto dei Palacios (Wilson, Johnny e Jerry). Mai tre fratelli erano riusciti a partecipare ad un Mondiale insieme prima dei tre dell'Honduras al Mondiale di Sudafrica 2010.

Video - Newton, il pappagallo Kea che ci regala i suoi pronostici per i Mondiali andando in gol

01:09
0
0