Getty Images

Le pagelle di Giappone-Polonia 0-1: altra giornata negativa per Lewandowski

Le pagelle di Giappone-Polonia 0-1: altra giornata negativa per Lewandowski

Il 28/06/2018 alle 18:21Aggiornato Il 28/06/2018 alle 18:39

Diamo i voti ai protagonisti della Volgograd Arena. Nel Giappone si salva solo Kawashima. Bene Bednarek e Kurzawa. Lewandowski spuntato

Le pagelle del Giappone

Eiji KAWASHIMA 6,5 - Compie una grandissima parata su Grosicki nel primo tempo ma nulla può sul tiro ravvicinato di Bednarek.

Hiroki SAKAI 5,5 - Spinge poco e difende male. Partita non indimenticabile

Maya YOSHIDA 6 - Meglio rispetto al compagno di reparto, ci mette fisico ed esperienza.

Tomoaki MAKINO 5 - Sfiora l'autorete ed è colpevole quando si perde Bednarek.

Yuto NAGATOMO 6 - Dalle sue parti non si passa. Solit partita diligente dell'ex difensore dell'Inter.

Gaku SHIBASAKI 5,5 - Fa poco filtro a metà campo e va in affanno contro la linea mediana polacca.

Hotaru YAMAGUCHI 6 - Un po' meglio rispetto al compagno di reparto, almeno ci mette grinta.

Gotoku SAKAI 5,5 - Fa bene solo a tratti. Partita anonima per uno delle sue qualità.

Shinji OKAZAKI 6 - Partita diligente e ordinata. Esce lui ed esce anche il Giappone. (dal 47’ Yuya OSAKO 5,5 - Entra per dare la scossa ma non ci riesce).

Takashi USAMI 5,5 - Si muove tanto e quantomeno ci prova anche se non spesso riesce a fare cose utili. (dal 65’ Takashi INUI 5,5 - Nishino lo lascia in panchina troppo a lungo e lui sembra svogliato. Da rivedere).

Yoshinori MUTO 5 - Male. Si muove tanto ma non riesce mai ad incidere. (dall’83’ Makoto Hasebe sv).

Ct: Akira NISHINO 5 - Mette in campo tanti giocatori "nuovi" che non lo ripagano. Deve ringraziare la Colombia se è ancora dentro al Mondiale.

Le pagelle della Polonia

Lukasz FABIANSKI 6,5 - Fa il suo dovere e non fa rimpiangere Szczesny.

Jan BEDNAREK 7 - Il suo gol fa vincere la Polonia che quantomeno saluta degnamente la disastrosa spedizione in Russia. Bravo in difesa e cecchino in attacco.

Kamil GLIK 6,5 - Partita solida e sempre ruvida. Di testa le prende tutte e non sbaglia nulla.

Bartosz BERESZYNSKI 6 - Il Giappone di quest'oggi è poca roba ma lui gioca una partita intelligente. (dal 72' Lukasz TEODORCZYK 6 - Entra per mantenere il risultato: missione compiuta).

Rafal KURZAWA 6,5 - Serve l'assist vincente a Bednarek e non sfigura. (dall’80’ Slawomir PESZKO sv).

Grzegorz KRYCHOWIAK 6,5 - Fa valere la sua esperienza e la sua fisicità. Comanda a centrocampo

Jacek GORALSKI 6 - In coppia con Krychowiak costituisce una cerniera inespugnabile in mezzo. Sufficienza piena

Artur JEDRZEJCZYK 6 - Contiene bene e spinge poco. Non sfigura.

Piotr ZIELINSKI 6,5 - Si muove tanto ed è sempre uno dei più positivi in attacco. Promosso.

Robert LEWANDOWSKI 4,5 - Chiude il Mondiale con zero gol realizzati…una vera eresia per un attaccante delle sue qualità. Se la Polonia non ha passato il girone gran parte delle colpe sono sue.

Kamil GROSICKI 6,5 - Kawashima gli nega un gol ma lui non demorde e continua a provarci fino alla fine. Prova positiva.

Ct: Adam NAWALKA 6 - La sua Polonia, già eliminata, chiude almeno con onore e con una prestazione rispettabile.

Le statistiche Opta

  • La Polonia ha vinto la sua prima partita contro il Giappone dopo esser stata sconfitta 5-0 a febbraio 1996 e 2-0 a marzo 2002.
  • Il Giappone non è riuscito a trovare il gol in cinque delle ultime sei gare in Coppa del Mondo contro un’avversaria europea (1V, 2N, 3P), con le uniche reti realizzate in una vittoria 3-1 contro la Danimarca nel 2010.
  • La Polonia ha vinto ognuna delle 14 gare della fase finale dei Mondiali in cui ha segnato il primo gol.
  • Per la prima volta dalle prime quattro gare disputate nella competizione tra il 1998 e il 2002, il Giappone ha subito gol in quattro incontri consecutivi ai Mondiali
  • Il Giappone ha superato la fase a gironi del Mondiale per la terza volta della sua storia, dopo il 2002 e il 2010.
  • La Polonia si è classificata ultima del proprio raggruppamento in Coppa del Mondo per la prima volta dal 2002.
  • La Nazionale polacca ha mantenuto la propria porta inviolata ai Mondiali per la prima volta dalla vittoria 1-0 contro il Portogallo nel 1986.
  • La Polonia ha ottenuto il suo primo successo in Coppa del Mondo contro un’avversaria asiatica dopo esser stata sconfitta 2-0 nella fase a gironi contro la Corea del Sud nel 2002.
  • Robert Lewandowski non è riuscito a segnare al Mondiale 2018, malgrado abbia tentato nove tiri nel torneo.
  • Il gol di Jan Bednarek è stato il quinto consecutivo realizzato dalla Polonia in Coppa del Mondo da situazione di palla inattiva.
  • Jan Bednarek ha trovato il gol con la sua prima conclusione ai Mondiali.
  • Kamil Grosicki ha effettuato 12 cross in questo match, un record per un giocatore polacco in Coppa del Mondo dal 1978 (Kazimierz Deyna, 13).
0
0