Getty Images

Le pagelle di Svizzera-Costa Rica 2-2: Sommer para (quasi) tutto, Shaqiri si vede solo a tratti

Le pagelle di Svizzera-Costa Rica 2-2: Sommer para (quasi) tutto, Shaqiri si vede solo a tratti

Il 27/06/2018 alle 22:50Aggiornato Il 28/06/2018 alle 09:15

Il portiere svizzero è provvidenziale in almeno tre occasioni, l'ex Inter è intermittente. Colindres ci prova da tutte le parti, Lichtsteiner nervoso e squalificato. Xhaka in ombra, Ruiz e Campbell pimpanti

===Svizzera===

Yann SOMMER 7 – Se la Svizzera non ne prende almeno due nel primo quarto d’ora è quasi solo merito suo. Miracoloso su Guzman, provvidenziale su Colindres, respinge tutti gli assalti. Sfortunatissimo sul rigore finale.

Stephan LICHTSTEINER 5,5 – Soffre le discese degli indemoniati costaricani nella prima parte di gara. Poi litiga un po’ con tutti e si prende il giallo che gli costa la squalifica.

Fabian SCHÄR 5,5 – Soffre la mobilità di Campbell e gli affondi degli altri attaccanti della Costa Rica. Anche a lui il giallo nel finale gli negherà gli ottavi contro la Svezia.

Manuel AKANJI 6 – Partita senza scuti, ma anche senza particolari sbavature. Agli ottavi, con mezza difesa squalificata, gli si chiederà più personalità.

Ricardo RODRIGUEZ 6 – Rischia con un fallo di mano in area in avvio, poi si destreggia bene. Si fa anche vedere al tiro con un bel sinistro a inizio ripresa.

Valon BEHRAMI 5,5 – Fatica quando i corridori avversari metteono le marce alte. Si salva con l’esperienza, poi esce. (dal 60’ Denis ZAKARIA 5,5 – È vero, regala l’assist a Drmic per il 2-1, ma per il resto ne combina di tutti i colori, tra cui il fallo per il rigore del pareggio)

Granit XHAKA 5 – Gli avversari lo ingabbiano e lui non sa come uscirne. Perde tantissimi palloni. Gara sottotono per il giocatore dell’Arsenal.

Xherdan SHAQIRI 5 – Non un granchè la sua prestazione. Dovrebbe accendere l’attacco rossocrociato, ma ci riesce poco dopo un avvio promettente. (dall’84’ Micahel LANG sv)

Blerim DZEMAILI 6,5 – Segna il suo secondo gol in questo Mondiale e va vicinissimo al raddoppio subito dopo. Dinamite nelle gambe.

Breel EMBOLO 6 – Poco nel vivo del gioco nella prima mezz’ora, poi si accende improvvisamente, regalando la gran sponda per il gol di Dzemaili. Nel secondo tempo torna a nascondersi.

GAVRANOVIC 5 – Un tiro e poi più nulla. Spesso fuori dal gioco offensivo svizzero, può e deve fare molto meglio. (dal 69’ Josip DRMIC 6,5 – Un incrocio dei pali di testa e il gol del 2-1 in 20 minuti: what else?)

Switzerland's midfielder Granit Xhaka (L) vies for the ball with Costa Rica's midfielder Bryan Ruiz during the Russia 2018 World Cup Group E football match between Switzerland and Costa Rica at the Nizhny Novgorod Stadium in Nizhny Novgorod

Switzerland's midfielder Granit Xhaka (L) vies for the ball with Costa Rica's midfielder Bryan Ruiz during the Russia 2018 World Cup Group E football match between Switzerland and Costa Rica at the Nizhny Novgorod Stadium in Nizhny NovgorodGetty Images

===Costa Rica===

NAVAS 6 – Molto meno impegnato rispetto al collega dall’altra parte, non deve compiere interventi straordinari. Per il resto è molto sicuro.

ACOSTA 5,5 – Il più insicuro della retroguardia dei Ticos. Si perde Embolo in occasione dell’1-0.

GONZALEZ 6 – Si immola su Dzemaili subito dopo l’1-0. Partita attenta in marcatura, si batte con coraggio.

WASTON 6,5 – Bene dietro, si inventa l’1-1 con una grande incornata.

GAMBOA 6 – Morde le caviglie nella pri,a parte di gara, poi l’ammonizione gli toglie un po’ di cattiveria agonistica.

BORGES 6,5 – A un passo dal gol in avvio, quando Sommer gli devia sul pal oil colpo di testa. Presente in entrambe le fasi, giocatore prezioso.

GUZMAN 5,5 – Il meno in vista del centrocampo costaricense. Esce solo alla fine, ma contribuisce poco alla causa della squadra. (dal 91’ Randall AZOFEIFA sv)

OVIEDO 6,5 – Ma quanto corre? Shaqiri lo soffre, lui è inesauribile. Sommer deve superarsi anche su di lui.

COLINDRES 7 – Tira da tutte le parti e quando Sommer è battuto ci pensa la traversa a negargli la gioia del gol. Indemoniato. Il migliore dei suoi. (dal 85’ Rodney WALLACE sv)

RUIZ 6 – Il giocatore più talentuoso della squadra si limita all’ordinario senza regalare i lampi di classe visti fin qui in Russia.

CAMPBELL 6,5 – Dà pochi punti di riferimento svariando molto sul fronte d’attacco e fa soffrire i centrali svizzeri.

Svizzera-Costa Rica, le curiosità statistiche

La Svizzera ha passato la fase a gironi in quattro degli ultimi cinque Mondiali cui ha preso parte (1994, 2006 e 2014), non riuscendoci nel 2010.

Per la prima volta dal 2006 la Svizzera è rimasta imbattuta per tutte le tre partite della fase a gironi di un Mondiale.

La Costa Rica non vince da sei partite al Mondiale (4N, 2P): la peggior striscia nella competizione per questa Nazionale.

Blerim Dzemaili è il terzo giocatore della Svizzera ad aver segnato sia nell’edizione 2014 che nel 2018 (Granit Xhaka e Xherdan Shaqiri gli altri due).

Il difensore Stephan Lichtsteiner è diventato il primo giocatore della Svizzera a raggiungere le 10 presenze al Mondiale.

La Svizzera ha segnato in sei delle ultime sette partite al Mondiale - tante quante nelle precedenti 15.

La Costa Rica ha segnato il primo gol dopo 424 minuti di gioco al Mondiale: ultima rete contro la Grecia negli ottavi del 2014.

Ci sono stati tre legni colpiti in questa partita: prima di questa l’ultima gara di un Mondiale con tre legni era Olanda-Costa Rica del 2014.

La Costa Rica ha subito tre gol negli ultimi cinque minuti di gara in questo Mondiale, più di ogni altra squadra.

Per la prima volta nella sua storia la Costa Rica ha tentato cinque conclusioni nei primi 10 minuti di una partita della Coppa del Mondo.

Yann Sommer è solo il terzo portiere a segnare un autogol nella Coppa del Mondo, dopo Noel Valladares dell'Honduras nel 2014 e lo spagnolo Andoni Zubizarreta nel 1998.

0
0