Getty Images

Le pagelle di Uruguay-Arabia Saudita 1-0: Sanchez generoso e Suarez decisivo. Al-Owais, che disastro

Le pagelle di Uruguay-Arabia Saudita 1-0: Sanchez generoso e Suarez decisivo. Al-Owais, che disastro

Il 20/06/2018 alle 20:01Aggiornato Il 20/06/2018 alle 20:23

Carlos Sanchez è il più attivo dei suoi, Suarez decisivo. Cavani non punge, Al-Owais è inadeguato. Tra gli arabi bene Al-Muwallad

---Uruguay---

Fernando MUSLERA 6 - Gli attaccanti sauditi pungono poco, ma quando serve lui risponde presente.

Guillermo VARELA 6 – In un Uruguay che fatica a creare occasioni lui non contribuisce più di tanto a creare superiorità numerica in avanti. Controlla tutto sommato bene Al-Shahrani.

Diego GODIN 6 – Ordinaria amministrazione alla guida della difesa. El Capitan ha visto avversari ben più arrembanti.

Josè GIMENEZ 6 – Come il compagno di reparto non deve fare gli straordinari.

Martin CACERES 6,5 – Poco impegnato dietro, non disdegna le sortite offensive. Vicino di testa al 2-0.

Carlos SANCHEZ 6,5 – Nel primo tempo si sacrifica dietro per controllare le avanzate di Al-Shahrani e batte il corner che porta al gol. Nella ripresa cresce in fase offensiva, sfiorando il raddoppio e lottando su tutti i palloni. Tra i più attivi in una partita senza grossi lampi individuali. (dal 82' Nahitan NANDEZ sv)

Matias VECINO 5,5 – Troppo lento nel far girare palla, la manovra celeste è troppo spesso prevedibile. Sostituito per cambiare marcia. (dal 59' Lucas TORREIRA 6 - Nel match con personalità, da una sua conclusione per poco non nasce il 2-0)

Rodrigo BENTANCUR 6 – Prestazione senza grossi squilli, ma è vero che i compagni si fanno vedere poco. In partita fino alla fine, quando si va vedere con un paio di buone azioni in copertura.

Cristian RODRIGUEZ 6 – Tanta corsa e generosità, a volte poco lucido nelle scelte offensive. (dal 59' Diego LAXALT 5,5 - Incide meno di Torreira)

Edinson CAVANI 5,5 – Sacrificio dietro, ma davanti combina davvero poco. Nel finale si trova sui piedi il pallone del raddoppio ma si fa murare da Al-Owais.

Luis SUAREZ 6 – Letale a sfruttare gli errori altrui e a timbrare il gol numero 52 in Nazionale. Per il resto non punge più di tanto.

---Arabia Saudita---

Mohammed AL-OWAIS 4,5 – L'errore sul gol che decide il match è clamoroso. Come si fa a uscire così? Nel finale compie un buon intervento su Cavani ma in generale dà sempre una sensazione di grande insicurezza

Mohammed AL-BURAYK 5,5 - Rodriguez lo mette in difficoltà con la sua corsa, lui si arrangia come può.

Osama HAWSAWI 5,5 – Un errore nel finale su Cavani e una serie di incertezze che poteva pagare più caro.

Ali AL-BOLEAHI 5,5 - Spesso costretto al fallo per fermare le avanzate uruguaiane, soffre molto.

Yasir AL-SHAHRANI 6 – Una delle poche certezze, sulla carta, dell’Arabia, ma oggi punge meno del solito.

Yahia BAHEBRI 6 - Il più pericoloso dei suoi nel primo tempo, quando impegna Muslera e sfiora il pareggio di testa. Poi esce lentamente dal match. (dal 75' Mohamed KANNO sv)

Salman AL-FARAJ 6 – Col suo mancino non si muove male a centrocampo. Cerca di accendere i compagni con qualche lancio di qualità.

Abdullah OTAYF 6 – Molto aggressivo a centrocampo, si oppone abbastanza bene alla costruzione dei pariruolo avversari. Poi cala anche lui.

Taisir AL-JASSIM 5 – Si perde Suarez sul gol, poi esce per infortunio muscolare. (dal 44’ Hussain AL-MOQAHWI 6 - Compitino a centrocampo)

Salem AL-DAWSARI 5,5 - Poco presente nel match, se doveva supportare la punta non ci riesce quasi mai.

Fahad AL-MUWALLAD 6,5 – La sua rapidità crea qualche apprensione alla difesa. (dal 78' Mohammed AL-SAHLAWI sv)

Le statistiche

  • La vittoria per 1-0 dell’Uruguay sull’Arabia Saudita è valsa il passaggio del turno sia per i sudamericani che per la Russa padrona di casa, le prime due squadre ad accedere agli ottavi di finale di questo Mondiale.
  • L’Arabia Saudita è stata eliminata ai gironi per la quarta volta su cinque partecipazioni ai Mondiali. Unica eccezione il 1994, quando raggiunse gli ottavi di finale nell’edizione del suo debutto.
  • L’Arabia Saudita non vince da 12 gare di fila ai Mondiali (2N, 10P) ed è rimasta a secco di gol in nove di queste partite.
  • L’Uruguay ha vinto quattro volte in quattro partite disputate ai Mondiali contro avversari appartenenti alla confederazione asiatica.
  • Questa è stata l’ottava vittoria per 1-0 registrata in questi Mondiali, lo stesso numero totalizzato nell’intera fase a gironi dell’edizione 2014.
  • L’Uruguay ha mantenuto la porta inviolata per due gare di fila ai Mondiali: non gli capitava dal 2010, quando non prese gol per tre partite consecutive.
  • Luis Suarez ha segnato la 25ª rete dei Mondiali 2018 su palla inattiva, su un totale di 44 reti (57%). Nel 2014 la percentuale delle reti in seguito a un calcio piazzato era del 28.7%.
  • Luis Suarez ha collezionato oggi la 100ª presenza con l’Albiceleste, diventando il sesto uruguaiano a raggiungere questo traguardo.
  • Luis Suarez è diventato il primo giocatore uruguaiano a segnare in tre differenti edizioni dei Mondiali (2010, 2014, 2018).
  • Luis Suarez ha partecipato attivamente a otto degli ultimi 15 gol dell’Uruguay ai Mondiali (sei reti e due assist).
0
0