Getty Images

Le pagelle di Uruguay-Portogallo 2-1: Cavani bestiale, Cristiano Ronaldo è il grande assente

Le pagelle di Uruguay-Portogallo 2-1: Cavani bestiale, Cristiano Ronaldo è il grande assente

Il 30/06/2018 alle 22:27Aggiornato Il 30/06/2018 alle 23:01

Il Matador decide la gara e spedisce la Celeste ai quarti di finale, mentre CR7 non rispetta le enormi attese e, poche ore dopo Messi, saluta i Mondiali. Bene Bentancur e Suarez, negli sterili portoghesi si salva Bernardo Silva.

=Uruguay=

Fernando MUSLERA 6 - Nessun intervento davvero complicato, tante uscite alte. Ne sbaglia solo una, rischiando di regalare il secondo pareggio a Bernardo Silva.

Martin CACERES 6 - Grande attenzione difensiva. Non molla mai, prima su João Mario e poi su Guedes. Ha qualche problema solo nell'ultima parte di gara.

José Maria GIMENEZ 6,5 - In coppia con Godin limita al meglio gli attaccanti portoghesi. Una coppia collaudatissima anche contro i migliori avversari.

Diego GODIN 6 - Marca l'uomo sbagliato nell'azione del pari portoghese, lasciando libero Pepe alle spalle. Una delle poche macchie della sua prestazione.

Diego LAXALT 6,5 - Ha un compito prettamente difensivo e dunque non può quasi mai sciogliere le briglie. Ma svolge benissimo la propria funzione.

Nahitan NANDEZ 6,5 - Motorino instancabile, corre per quattro e in mezzo al campo fa valere la propria freschezza. Utilissimo (dall'81' Carlos SANCHEZ s.v.)

Lucas TORREIRA 6,5 - Non è il genietto di centrocampo che conosciamo noi italiani, ma una diga affidabile davanti alla difesa. Pochi ghirigori, tantissima sostanza.

Matias VECINO 6 - Non si vede moltissimo, ma si fa sentire. Anche lui, come i compagni, costretto più a controbattere che ad offendere.

Rodrigo BENTANCUR 7 - Fa il trequartista "tattico" ed è preziosissimo anche difensivamente. Lussuoso un tunnel di tacco nel primo tempo, perfetto l'assist per il 2-1 di Cavani (dal 63' Cristian RODRIGUEZ 6 - Lotta e dà una mano ai compagni, anche se nel recupero si mangia il possibile 3-1)

Luis SUAREZ 7 - Sparring partner perfetto di Cavani. Non segna, ma disputa una gara di altissimo livello. Col Matador si trova a meraviglia: da vedere e rivedere la pennellata dell'1-0.

Edinson CAVANI 8 - Bestiale. La sua doppietta manda ai quarti di finale l'Uruguay e rispedisce a casa Cristiano Ronaldo. Un gran gol di testa, un altro delizioso di piede. Oltre a tante giocate di qualità. Esce per un preoccupante guaio muscolare (dal 71' Cristhian STUANI s.v.)

Ct: Oscar TABAREZ 7 - Mette in campo un Uruguay poco spettacolare, ma con tanta garra. Centrocampisti a iosa, pressing, un'applicazione difensiva estrema. E poi, là davanti ha Cavani.

Edinson Cavani, double buteur avec l'Uruguay contre le Portugal.

Edinson Cavani, double buteur avec l'Uruguay contre le Portugal.Getty Images

=Portogallo=

Rui PATRICIO 6 - Forse non posizionato nel migliore dei modi in occasione della seconda rete uruguaiana. Nel primo tempo era stato bravissimo su Suarez.

Ricardo PEREIRA 5,5 - Ha qualche problema quando Cavani si sposta dalla sua parte e rischia il giallo per uno sgambetto a Laxalt. Sale spessissimo al cross, ma è poco preciso.

PEPE 6,5 - Il migliore tra i difensori del Portogallo. Dietro sbaglia poco e, quando si spinge in avanti, firma la rete della speranza lusitana.

José FONTE 6 - Con Suarez ha qualche problema. Non commette errori evidenti anche se, assieme a Raphael Guerreiro, è compartecipe del primo gol di Cavani.

Raphael GUERREIRO 6 - Si perde Cavani, che non lo perdona. Ma poi è uno dei più attivi, nonostante una lucidità non sempre elevatissima: si propone continuamente e sforna il bel cross che manda in gol Pepe.

Bernardo SILVA 6,5 - L'unico, tra i portoghesi, ad avvicinarsi al livello di Cristiano Ronaldo. L'ultimo a mollare, tra un'iniziativa e l'altra, nonostante si divori un gol quasi fatto.

William CARVALHO 6 - Prende palla e la appoggia al compagno libero, prende palla e la appoggia al compagno libero. E via così. Monotono e lento, ma è il suo gioco.

Adrien SILVA 5,5 - Fa il compitino, rendendosi poco utile per sfondare il muro uruguaiano. E a metà ripresa viene sostituito (dal 65' Ricardo QUARESMA 6 - Entra bene in partita, provando qualche spunto interessante. Purtroppo per lui, non c'è niente da fare)

João MARIO 6 - Molto meglio quando passa a destra rispetto ai primi 45 minuti trascorsi dalla parte opposta. Iniziative che, però, rimangono a metà.

Cristiano RONALDO 5 - Il grande assente del Portogallo. Nella giornata in cui va a casa Messi, anche lui chiude in anticipo il proprio Mondiale. Egoista e sempre ben controllato, non punge mai. Non è la sua serata.

Gonçalo GUEDES 5 - Impalpabile da sostegno di Ronaldo e impalpabile anche da esterno sinistro, dove Fernando Santos lo sposta dopo l'intervallo. Inevitabile il cambio nella ripresa. Delusione (dal 74' André SILVA s.v.)

Ct: Fernando SANTOS 6 - Interessanti i cambi di posizione offensivi dopo un primo tempo sterile. Le prova tutte, tra mosse tattiche e cambi, ma è fuori dai Mondiali.

Le statistiche di Uruguay-Portogallo 2-1

  • L’Uruguay ha vinto tutte le prime quattro partite disputate in un Mondiale dal 1930, quando la quarta gare della serie fu la finale vinta per 4-2 sull’Argentina.
  • Il Portogallo ha perso tutte le ultime quattro partite giocate nella fase ad eliminazione diretta della Coppa del Mondo, dal pareggio 0-0 con l’Inghilterra ai quarti di finale del 2006.
  • Il gol vittoria è arrivato con l’unico tiro effettuato dall’Uruguay nella ripresa. Il possesso palla della Celeste nella ripresa è stato di appena il 30%.
  • Con la sconfitta di stasera, il Portogallo ha perso tutte le ultime 10 gare di Coppa del Mondo in cui ha subito la prima rete del match.
  • Il possesso palla del Portogallo stasera (67%) è stato il secondo più alto per i lusitani ai Mondiali, dopo quello fatto registrare contro l’Iran cinque giorni fa (73%).
  • Edinson Cavani ha segnato il suo 44° e 45° gol per l’Uruguay stasera. Dodici di queste reti hanno visto l’assist di Luis Suarez.
  • Cavani ha segnato con entrambi i tiri nello specchio da lui effettuati in questo match.
  • Questa è stata la partita numero 38 per Cristiano Ronaldo tra Mondiali ed Europei – nessun giocatore ne ha disputate di più nelle due competizioni (primato condiviso con Bastian Schweinsteiger).
  • Cristiano Ronaldo ha giocato 514 minuti nella fase ad eliminazione diretta dei Mondiali, senza mai riuscire a segnare o fornire un assist.
  • Cristiano Ronaldo ha effettuato sei tiri stasera per il Portogallo (uno nello specchio): uno in più di tutta la formazione uruguaiana nel corso dei 90 minuti.
  • La rete di Pepe ha messo fine a una striscia di 597 minuti senza subire un solo gol per l’Uruguay in partite internazionali.
  • All’età di 35 anni e 124 giorni, Pepe è diventato il più anziano giocatore portoghese a segnare un gol ai Mondiali o agli Europei.
0
0