Getty Images

Mandzukic al 109' e un grande Perisic: la Croazia batte 2-1 l'Inghilterra e vola in finale!

Mandzukic al 109' e un grande Perisic: la Croazia batte 2-1 l'Inghilterra e vola in finale!

Il 11/07/2018 alle 22:40Aggiornato Il 11/07/2018 alle 23:40

Impresa della squadra di Dalic, che rimonta il gol iniziale di Trippier e, grazie ai gol di Perisic nella ripresa e di Mandzukic nel secondo supplementare, si regala la prima finale Mondiale della sua storia

La storia la scrive la Croazia. Il tanto reclamizzato "it's coming home" non ha portato fortuna. La Coppa non tornerà nel Regno Unito, ma sarà affare di un Paese di quattro milioni di abitanti e della regale Francia di Deschamps. La giovane squadra di Southgate può comunque essere orgogliosa del suo Mondiale, concluso in semifinale dopo aver cullato a lungo il grande sogno. La rimonta croata, completatasi nel secondo supplementare, ha i contorni dell'epica. Perisic e Mandzukic, marcatori e trascinatori, hanno colpito nei momenti perfetti, sentenziando un'impresa che passerà alla storia. Sarà Francia-Croazia, domenica sera, la grande finale, quella che sancirà l'eletta definitiva. La Coppa del Mondo è lì e aspetta di essere alzata sotto il cielo di Mosca.

LA CRONACA

L’Inghilterra parte fortissimo e al 5’ trova subito il vantaggio. Alli sfugge e Modric, che lo stende al limite. Punizione stupenda di Trippier, che supera la barriera e sigilla l’1-0 britannico. La Croazia fatica a reagire e a rendersi pericolosa, mentre l’Inghilterra, coperta dietro e pronta a ripartire, dà sempre la sensazione di poter fare male. Alla mezz’ora arriva la grande occasione del raddoppio: Kane viene servito in area e, tutto solo, prima di fa ipnotizzare da Subasic e poi centra il palo, mancando clamorosamente il bersaglio grosso. Viene fischiato fuorigioco (dubbio), ma per l’attaccante inglese restano i rimpianti. Nel finale di prima frazione, con un paio di cross pericolosi, la Croazia prova quantomeno a farsi notare in fase offensiva, senza però mai impensierire davvero Pickford.

Perisic

PerisicGetty Images

Nella ripresa la Croazia, pur stanchissima, parte più convinta e non concede più nulla all’Inghilterra. Ci provano da fuori Rakitic e Rebic, senza la giusta precisione. Al 65’ Walker si immola a murare Perisic, che aveva calciato potentissimo da centro area. È il preludio del gol, che arriva al 68’: Vrsaljko crossa da destra e Perisic, in una possibile futura intesa a tinte nerazzurre, anticipa tutti a centro area con una deviazione volante e insacca l’1-1. La Croazia si carica, ci crede, attacca ancora e poco dopo Perisic, liberandosi con un doppio passo sontuoso, centra il palo con un diagonale di sinistro. Il finale è infuocato. Mandzukic impegna Pickford da posizione defilata, Kane manca la deviazione aerea su cross di Trippier. Non ci sono altre emozioni, si va ai supplementari.

Mario Mandzukic scores (Croatia vs. England)

Mario Mandzukic scores (Croatia vs. England)Getty Images

Nel primo supplementare accade poco. Squadre stanche, girandola di cambi. Vrsaljko respinge sulla linea un bel colpo di testa di Stones, Pickford esce alla grande salvando su Mandzukic, innescato dall’ennesimo cross di Perisic. E nel secondo tempo supplementare la Croazia passa: al 109’ Perisic colpisce di testa, Stones si addormenta e Mandzukic col mancino è lestissimo ad infilare Pickford. Nel finale Kramaric spreca un contropiede facile, tenendo in vita l’Inghilterra. Ma il forcing finale inglese non porta a nulla. Vince 2-1 la Croazia, che vola nella sua prima finale Mondiale.

LA STATISTICA CHIAVE

La Croazia è la seconda squadra della storia a giocare tre supplementari consecutivi ai Mondiali, la prima fu l’Inghilterra nel 1990.

IL TWEET

IL MIGLIORE

Ivan PERISIC – Vivacchia per un’ora abbondante poi si ridesta e spacca in due il match. Segna un gran gol in acrobazia e coglie un palo clamoroso. Indemoniato, serve a Mandzukic la palla per il gol-partita. Monumentale Ivan Perisic questa sera.

IL PEGGIORE

Ivan STRINIC – Trippier gli procura continue emicranie e il neo milanista va nel pallone sbagliando ogni singola decisione; la situazione migliora appena nella ripresa, dove non trova modo di redimersi. Anello debole.

IL TABELLINO di Croazia-Inghilterra 2-1 dts

CROAZIA (4-2-3-1): Subasic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Strinic (Dal 95’ Pivaric); Rakitic, Brozovic; Modric (Dal 118’ Badelj), Perisic, Rebic (Dal 102’ Kramaric); Mandzukic. CT. Dalic

INGHILTERRA (3-4-2-1): Pickford; Walker (Dal 112’ Vardy), Maguire, Stones; Trippier, Henderson (Dal 97’ Dier), Alli, Young (Dal 91’ Rose); Lingard, Sterling (Dal 74’ Rashford); Kane. CT. Southgate

Arbitro: Cakir (Turchia)

Gol: 5’ Trippier (I), 68’ Perisic (C), 109’ Mandzukic (C)

Ammoniti: Mandzukic, Walker, Rebic

Video - Pogba impressionato dalla Croazia: "I più in forma sono loro"

00:56
0
0