Eurosport

Perù ai Mondiali 2018: rosa, giocatori da seguire, storia e prospettive

Perù ai Mondiali 2018: rosa, giocatori da seguire, storia e prospettive

Il 08/06/2018 alle 21:58Aggiornato Il 12/06/2018 alle 13:09

La scheda del Perù di Ricardo Gareca, che fa parte del Gruppo C insieme a Francia, Australia e Danimarca. Stella, talento pronto a esplodere, storia nella manifestazione più importante al mondo e prospettive degli "Incas".

  • Titoli: Copa America, 1939, 1975
  • Ranking FIFA: 11°

Come si sono qualificati

Quinto nella zona CONMEBOL con lo stesso numero di punti del Cile, ma una migliore differenza reti, il Perù si è regalato lo spareggio contro la Nuova Zelanda. Dopo un pareggio a reti inviolate a Wellington, la Blanquirroja ha vinto 2-0 a Lima grazie ai gol di Jefferson Farfan e Christian Ramos e il Perù è diventato il 32 ° e ultimo qualificato per i Mondiali. I peruviani lo stavano aspettando da 36 anni, dalla loro partecipazione alla Coppa del mondo del 1982: la maledizione è finita.

La rosa

Portieri: Gallese (Veracruz), Caceda (Veracruz), José Carvallo (UTC); Difensori: A.Rodríguez (Junior), C.Ramos (Veracruz), Advincula (BUAP), Corzo (Universitario de Deportes), Trauco (Flamengo), M.Araujo (Alianza Lima), Loyola (Melgar), Santamaria (Puebla); Centrocampisti: Yotun (Orlando City), Cueva (San Paolo), Tapia (Feyenoord), Flores (AaB), Aquino (BUAP), Peña (Granada), Cartagena (Veracruz); Attaccanti: Hurtado (Vitoria de Guimaraes), Andy Polo (Portland Timbers), Farfan (Lokomotiv Mosca), André Carrillo (Watford), Raúl Ruidíaz (Morelia) Paolo Guerrero (Flamengo)

La stella: Jefferson Farfan (Lokomotiv Mosca)

L'attaccante Jefferson Farfan sarà la stella della selezione peruviana ai Mondiali. In Russia, l'esuberante trentatreenne arriverà su un terreno familiare da gennaio 2017, visto che gioca per la Lokomotiv Mosca, con cui ha appena vinto il campionato. Il nativo di Lima aveva solo 19 anni quando scoprì il calcio europeo unendosi al PSV Eindhoven. Trasferitosi allo Schalke 04 nel 2008, ha trascorso sette grandi stagioni in Bundesliga. Indossa la maglia della selezione peruviana da più di quindici anni e in Russia farà coppia con il "figliol prodigo" Paolo Guerrero, l'altro giocatore più rappresentativo del team.

Farfan - Guerrero

Farfan - GuerreroGetty Images

Il giovane che brillerà: Renato Tapia (Feyenoord)

Renato Tapia sembra iniziare una traiettoria simile a quella di Farfan. A 22 anni, ha giocato per cinque stagioni in Eredivisie, vincendo il campionato nel 2017 con il Feyenoord. Centrocampista potente e combattivo, Tapia è un giocatore versatile che può disimpegnarsi anche come difensore centrale grazie al suo fisico imponente ma può anche proiettarsi rapidamente in avanti per attaccare gli spazi nelle difese avversarie. Ha debuttato con la sua Nazionale a marzo 2015 ed è diventato un giocatore insostituibile durante i playoff.

Renato Tapia

Renato TapiaEurosport

L'allenatore: Ricardo Gareca

Al momento di ricevere il suo incarico a capo della Blanquirroja nel marzo 2015, Ricardo Gareca aveva già un passato significativo con il Perù, per così dire. Ex nazionale argentino, aveva segnato il gol della vittoria in una partita decisiva tra Albiceleste e gli Incas durante le qualificazioni della Coppa del mondo del 1986; pochi mesi dopo l'Argentina di Maradona fu incoronata in Messico. Gareca fu però escluso dalla lista del ct Bilardo a pochi mesi dalla Coppa del Mondo. Ora, a 60 anni, assaporerà finalmente la Coppa del Mondo dopo aver reso solida e competitiva la squadra peruviana.

Storia nella Coppa del Mondo

Il Perù ha giocato nella primissima Coppa del Mondo nel 1930 in Uruguay e poi ha aspettato per 40 anni per disputare un secondo Mondiale in Messico. Qualificato nel 1970, 1978 e 1982, ha saltato le successive sette edizioni della Coppa del Mondo e ha dovuto attendere ancora 36 anni per tornare in una fase finale.

Ragioni per essere ottimisti

Gli Incas e il loro allenatore non sono più "maledetti". Dopo tanta attesa e tante peripezie, arrivano in Russia motivati ​​come non mai e saranno in grado di dare battaglia. Con il loro collettivo ben oliato, si giocheranno fino in fondo le fiches nel loro girone. Il Perù di Gareca non perde inoltre dalla sfida col Brasile di novembre 2016: impossibile non prenderlo sul serio.

Il calendario

  • 16 Giugno: Perù - Danimarca (18:00)
  • 21 Giugno: Francia - Perù (17:00)
  • 26 Giugno: Australia - Perù (16:00)

Video - L'incredibile storia di Pickles, il cane eroe del Mondiale 1966

01:47
0
0