Getty Images

Portogallo-Spagna: probabili formazioni e statistiche

Portogallo-Spagna: probabili formazioni e statistiche

Il 13/06/2018 alle 20:32Aggiornato Il 14/06/2018 alle 12:54

La Spagna arriva all'appuntamento in piena rivoluzione: il ct Lopeteui, che ha firmato per il Real Madrid, è stato esonerato a due giorni dalla partita e al suo posto c'è Fernando Hierro.

Le probabili formazioni

  • Portogallo (4-4-2): Rui Patricio; Soares, Pepe, Bruno Alves, Guerreiro; Bernardo Silva, Joao Moutinho, Danilo Pereira, Joao Mario; Cristiano Ronaldo, André Silva. All. Santos
  • Spagna (4-3-3): De Gea; Odriozola, Pique, Sergio Ramos, Jordi Alba; Thiago Alcantara, Koke, Iniesta; Asensio, Diego Costa, Isco. All. Hierro

Video - Alla scoperta di Mosca e del suo stadio in vista dei Mondiali

01:35

Statistiche e curiosità

  • La Spagna arriva all'evento in piena fase di destabilizzazione: l'annuncio di Lopetegui ingaggiato come nuovo allenatore del Real Madrid al posto di Zinedine Zidane ha spinto la Federcalcio spagnola a rescindere il suo contratto con effetto immediato e l'incarico è stato assegnato a Fernando Hierro, che si ritrova a dover guidare un gruppo di uomini non selezionati da lui e che quindi non conosce bene, a due giorni dall'inizio dei Mondiali.
  • Tra le due squadre esiste un solo precedente ai Mondiali: risale agli ottavi di finale del 2010, in sudafrica. Vinse la Spagna - che passò quindi il turno - 1-0 grazie alla rete di David Villa. Nei quattro precedenti tra Portogallo e Spagna tra Mondiali e Europei sono stati segnati complessivamente solo quattro gol.
  • Per il Portogallo è la settima presenza ai Mondiali, la quinta consecutiva – si erano qualificati solo in due delle precedenti 15 edizioni.
  • Il Portogallo proverà a diventare la quarta squadra a vincere consecutivamente Europeo e Mondiale dopo Germania Ovest (Euro 1972, Mondiale 1974), Francia (Mondiale 1998, Euro 2000) e Spagna (Euro 2008, Mondiale 2010, Euro 2012). Il Portogallo ha perso solo una delle ultime nove partite nella fase a gironi dei Mondiali (0-4 vs Germania nel 2014), vincendone cinque e pareggiando le restanti tre.
  • Solo uno dei 43 gol realizzati dal Portogallo ai Mondiali è arrivato da fuori area: lo segnò Deco contro l’Iran nel 2006.
  • Solo Inghilterra e Spagna (tre) hanno subito meno gol del Portogallo (quattro) nelle qualificazioni UEFA per i Mondiali 2018.
  • La Spagna si è qualificata ai Mondiali per la 15a volta, l’11a di fila (striscia più lunga per la Roja). Nelle ultime 12 apparizioni nella competizione, solo nel 2010 (vittoria finale) ha raggiunto le semifinali del torneo.
  • Nessuno degli ultimi 14 incontri della Spagna ai Mondiali è terminato in pareggio (10V, 4P) – la Roja ha perso tre delle ultime sei partite della fase a gironi (3V), dopo aver vinto ognuna delle precedenti sette.
  • La Spagna ha registrato la miglior difesa nelle qualificazioni UEFA a questi Mondiali (tre gol in 10 partite, come l’Inghilterra). È inoltre una delle quattro squadre – con Belgio, Inghilterra e Germania – ad essere rimasta imbattuta (9V, 1N).
  • Cristiano Ronaldo ha preso parte attiva a più gol di chiunque altro nelle qualificazioni europee ai Mondiali 2018 (18), grazie a 15 reti e tre assist. Tuttavia non ha mai trovato il gol contro la Spagna (in 340 minuti).

Video - Spagna a Russia 2018: la scheda-video

01:44
0
0