Getty Images

Prima Vela e poi Hernandez, il Messico stende la Corea del Sud e 'vede' gli ottavi

Prima Vela e poi Hernandez, il Messico stende la Corea del Sud e 'vede' gli ottavi

Il 23/06/2018 alle 18:53Aggiornato Il 24/06/2018 alle 10:36

Un rigore di Vela nel primo tempo e il raddoppio di Hernandez nel secondo tempo regalano al Messico il 2-1 sulla Corea del Sud. Inutile il gol di Son nel recupero. I messicani volano così a quota 6 punti in testa al Gruppo F, ma non sono ancora matematicamente qualificati. Decisiva infatti sarà Germania-Svezia: con almeno un pareggio svedese, il Messico va avanti. Altrimenti decisiva l'ultima.

No, il Messico non sbaglia. D'altra parte, dopo la grande prova con la Germania, sarebbe stato un mezzo suicidio non riuscire a battere 'questa' Corea del Sud. Squadra certamente generosa dal punto di vista della corsa, quella asiatica, ma non al livello di un Messico tecnicamente e tatticamente superiore. La nazionale di Osorio ha infatti giocato con saggezza, sbloccando il risultato alla prima vera occasione buona - ingenuità della difesa coreana - e poi giocando a piacimento con palla e spazi. E' arrivato così il successo che porta i messicani a quota 6 punti in testa al Gruppo F e mette seriamente nei guai la Germania. Se i tedeschi non battono la Svezia infatti, il Messico vola agli ottavi con un turno d'anticipo. Altrimenti potranno comunque contare su una partita, l'ultima con la Svezia, dove potrà bastare un pareggio (o in caso di calcoli specifici o risultati che ben si incastrano addirittura una sconfitta). Insomma, tre quarti del lavoro è fatto. Alla Corea del Sud, di contro, serve una specie di miracolo: tifare Germania stasera, poi battere i tedeschi nell'ultima e sperare in tutte le congiunzioni astrali del caso, in primis quella di un Messico vincente sulla Svezia. A quel punto la differenza la farà classifica avulsa e differenza reti. Buona fortuna...

I giocatori del Messico festeggiando il secondo gol alla Corea del Sud nel mondiale di Russia 2018

I giocatori del Messico festeggiando il secondo gol alla Corea del Sud nel mondiale di Russia 2018EFE

La cronaca

Eppure la Corea del Sud non era partita affatto male. Pressing alto e poco spazio per le ripartenze avevano dimostrato come il ct sudcoreano avesse ben svolto i compiti a casa, evitando così l'effetto Messico visto con la Germania. Per sua sfortuna, però, non aveva fatto i conti con Hyun-Soo Jang, ovvero il suo centrale di difesa, che a metà primo tempo scivola malamente in area a braccio alto: il cross di Guardado va sulla sua mano, l'arbitro indica il dischetto e dagli undici metri Vela non sbaglia.

Solo in quel momento nasce la partita che vuole il Messico, fatta di ritmi più bassi e attesa della ripartenza giusta. Contropiede che si palesa puntuale al 66', quando Layun guida il 3 contro 2 col pallone perfetto servizio ad Hernandez: el Chicharito sigla il suo sigillo anche in questo mondiale (dopo quelli del 2010 e 2014), regalando così un finale di match relativamente comodo alla sua squadra. Il gol di Son infatti - e che gol! Sinistro a giro di gran fattura - arriva solo al terzo minuto di recupero. Impossibile, per la Corea del Sud, pensare di piazzarne un altro nei 120 secondi rimanenti.

La statistica

Il Messico trova due vittorie consecutive in un mondiale per la prima volta dal 2002, quando poi furono eliminati agli ottavi di finale dai mitici Stati Uniti di Bruce Arena.

Il tweet

Il migliore

Lozano. Sempre nel vivo della manovra, con giocate importanti dal punto di vista offensivo ma anche grande generosità quando c'è da dare una mano in ripiegamento. Giocatore davvero molto, molto interessante quello del PSV.

Il peggiore

Hyun-Soo Jang. La sua scivolata in area a braccio alto complica terribilmente i piani della sua squadra, che da quel momento in avanti si trova di fronte un Messico ancor più compatto. Davvero goffo il suo tackle.

Le pagelle

Il tabellino

Corea del Sud (4-3-3): Hyun-Woo Cho; Yong Lee, Young-gwon Kim, Hyun-soo Jang, Min-Woo Kim (83' Chul Hong); Seon-Min Moon (77' Woo-Young Jung), Se-Jong Joo (64' Seung-Woo Lee), Sung-Yueng Ki; Jae-Sung Lee, Hee-Chan Hwang, Heung-min Son. CT: Tae-yong

Messico (4-2-3-1): Ochoa; C.Salcedo, H.Ayala, H.Moreno, Gallardo; H.Herrera, Guardado (68' Marquez); Layun, Carlos Vela (77' Dos Santos), Lozano (71' Corona); J.Hernandez.

Gol: 26' rig. Vela, 66' Hernandez; 90+3' Son.

Note - Ammoniti: Young-gwon Kim, Yong Lee, Seung-Woo Lee, Woo-Young Jung.

0
0