Getty Images

Pronostici Mondiali di Eurosport: Brasile e Francia favorite, occhio alla Polonia, CR7 rischia

Pronostici Mondiali di Eurosport: Brasile e Francia favorite, occhio alla Polonia, CR7 rischia

Il 14/06/2018 alle 09:42

10 giornalisti della redazione di Eurosport hanno risposto a cinque domande sui Mondiali di Russia 2018. Brasile e Francia le piú quotate, nessuno dá fiducia alla Spagna. Tra le possibili sorprese Polonia, Senegal, Serbia e Perú, mentre Neymar puó diventare capocannoniere. Tanti i nomi dei talenti da segnarsi in agenda.

Si comincia! Inizia il Mondiale di Russia, una delle rassegne iridiate piú incerte della storia. E per provare a tracciare un quadro delle sensazioni poco prima del via, una buona parte della redazione di Eurosport ha provato a rispondere ad alcune insidiose domande: chi vincerá il Mondiale? Chi diventerá capocannoniere? E chi saranno i talenti da seguire? Il tutto senza dimenticare possibili sorprese ed eventuali delusioni. Senza l'Italia, ci sará sicuramente qualche squadra o qualche giocatore che saprá accendere la vostra fantasia, in un evento che rimane tanto spettacolare quanto imprevedibile. Seguitelo con noi e provate a dirci quali sono le vostre previsioni.

Ilaria Bottura

1 - Chi vince il Mondiale?

L’Argentina. Per Lionel Messi è l’occasione da “ora o mai più” e la Pulce ha voglia di conquistare l’unico trofeo che manca in una bacheca prestigiosissima, ma in questo caso lacunosa. Una rosa di qualità e giocatori abituati al calcio internazionale sono i giusti ingredienti per poter finalmente riuscire dove la Seleccion ha fallito nelle scorse edizioni.

2 - Chi sarà la squadra rivelazione?

La Polonia. Se Robert Lewandowski è in forma, potrà portare la sua Nazionale anche oltre gli ottavi di finale.

3 - Chi sarà il capocannoniere?

Cristiano Ronaldo. Il portoghese non smette di essere in forma e presumibilmente il Portogallo andrà molto avanti nel torneo (lo vedo addirittura in finale, nell’eterna lotta con Messi). Avendo più partite a disposizione e con una media realizzativa sempre alta, per CR7 potrebbe essere un torneo glorioso.

4 - Quale talento si rivelerà al Mondo?

Piú che su un giocatore punto su una squadra: la capacità di intrattenimento dell’Islanda. Gli islandesi sono alla loro prima esperienza ai Mondiali e, a parte per l’Europa che ha già potuto ammirare il loro “Geyser Sound”, per il resto del mondo sono assolutamente sconosciuti. E’ possibile che diventino presto la mascotte della manifestazione riuscendo a coinvolgere anche il pubblico degli altri continenti.

5 - Chi la sarà la delusione (squadra o giocatore)?

L’Inghilterra. Magari questa volta passerà la fase a gironi, ma non credo che riuscirà ad andare molto oltre.

Alessandro Brunetti

1 - Chi vince il Mondiale?

La Francia. Azzardo un po’, anche perché non la ritengo ancora superiore a squadre più esperte come Germania e Brasile ad esempio. Punto però sull’esuberanza, entusiasmo e l’immenso talento di una squadra giovane ma ricca di talento. Con un po’ di fortuna e sfrontatezza, la formazione di Deschamps potrebbe sorprendere il mondo.

2 - Chi sarà la squadra rivelazione?

Senegal. Squadra giovane, ricca di talenti con una discreta dose d’esperienza europea. Oltre a un attacco che obiettivamente – Balde-Manè-Niang - ha ben poco da invidiare a molte presunte big.

3 - Chi sarà il capocannoniere?

Griezmann: puntando sulla Francia, credo che il fenomeno dell’Atletico Madrid si possa definitivamente consacrare diventando uno dei migliori nel panorama mondiale. Facendo poi scatenare un’asta infernale nel post torneo infiammando anche il calciomercato.

4 - Quale talento si rivelerà al Mondo?

Christian Eriksen. Il gioiellino del Tottenham è la stella indiscussa della Danimarca, squadra solida in cui tutto passa per i piedi educati del fantasista classe 1992. E chissà che il palscoscenico russo non gli spalanchi anche le porte di un top club europeo, penso ad esempio al Real Madrid che molto probabilmente quest’estate sarà costretto a una rivoluzione tecnica e generazionale.

5 - Chi la sarà la delusione (squadra o giocatore)?

Portogallo. Credo che la vittoria dell’ultimo Europeo sia stato un po’ il canto del cigno di una generazione che in Francia ha raggiunto l’apice di una carriera straordinaria. Un po’ come per l’Italia nel 2006, manca completamente il cambio generazionale di un’intera generazione e Cristiano Ronaldo – pur essendo sempre un fenomeno – non è più un campione di far da solo la differenza in una sqadra mediocre.

Alberto Coriele

1 - Chi vince il Mondiale?

Il Mondiale lo vince il Brasile perché è completo in ogni reparto e ha una ferita aperta dal Mondiale scorso, una motivazione se possibile maggiore.

2 - Chi sarà la squadra rivelazione?

Polonia, ha un girone non troppo duro e, dagli ottavi in poi, è avversaria tosta per chiunque. Ben coperta in tutti i ruoli, la vedo molto tosta.

3 - Chi sarà il capocannoniere?

Lionel Messi.

4 - Quale talento si rivelerà al Mondo?

Guedes del Portogallo. Ha fatto una grande stagione al Valencia, con il Portogallo lo vedo protagonista.

5 - Chi la sarà la delusione (squadra o giocatore)?

Credo Belgio, una generazione come mai se ne sono viste prima ma che ha sempre mancato lo step decisivo. Sembra che l’abbrivio giusto sia passato e Martinez non mi sembra un grande ct.

Alessandro Dinoia

1 - Chi vince il Mondiale?

Tutti dicono Brasile, io punterei il famoso obolo sulla Francia. La coppia di centrali difensivi è esperta, il centrocampo è solido (con Kanté e Tolisso/Matuidi) e allo stesso tempo pieno di soluzioni dalla distanza grazie all'estro di Pogba. Il potenziale offensivo, infine, è enorme. Al tridente leggero formato da Griezmann, Mbappé e Dembélé, nell'oliato 4-3-3 di Deschamps, non manca veramente niente. Insomma, mi sembra che la Francia abbia il giusto mix di fame ed esperienza per arrivare in fondo.

2 - Quale sarà la squadra rivelazione?

Mi stuzzica la Serbia che è ricca di talenti che conosciamo bene: Milinkovic-Savic, Kolarov, Ljajic, Matic e attenzione anche a Tadic e al bomber Mitrovic. Al ct Krstajic il duro compito di governare genio e sregolatezza degli interpreti. Se ci riuscirà ne vedremo delle belle.

3 - Chi sarà il capocannoniere?

Gabriel Jesus è una macchina da gol in un Brasile che può tranquillamente recitare un ruolo da protagonista. Non penso che ci sarà una sorpresa alla James Rodriguez versione 2014.

4 - Quale talento si rivelerà al Mondo?

Ousmane Dembélé potrebbe essere la variabile impazzita del torneo. Ha 21 anni, strappi e qualità. Credo che per lui sia arrivato il momento di giustificare l'investimento del Barcellona (105 milioni di euro) dopo l'infortunio che l'ha frenato a inizio stagione.

5 - Chi la sarà la delusione (squadra o giocatore)?

La Svezia. Per carità, già essere arrivati al Mondiale a nostre spese è motivo di soddisfazione e non devono dimostrare niente. Penso, però, che usciranno subito per la gioia di Ibra.

Stefano Dolci

1 - Chi vince il Mondiale?
Il Brasile, apparentemente senza punti deboli e caricato a pallettoni dalla possibilità di poter far dimenticare la figuraccia rimediata nel mondiale giocato nel 2014. La corazzata di Tite, dopo aver recuperato il proprio cannoniere Neymar giusto in tempo, ha tutte le carte in regola per dominare la rassegna grazie all'abilità di poter ottenere il risultato sia giocando un calcio "bailado" sia puntando sulla compattezza del reparto difensivo.

2 - Quale sarà la sorpresa?
Il Perù, imbattuto dal novembre 2016, e che approccia questa avventura in Russia cavalcando una striscia di 14 risultati utili consecutivi. Pur senza vantare stelle clamorose, il ct Gareca ha allestito una Nazionale coriacea e con gerarchie e automatismi ben definiti. Assente da questa rassegna da 36 anni, la Blanquirroja può giocarsi la qualificazione alla seconda fase essendo stata inserita in un girone in cui solamente la Francia appare sulla carta fuori portata. E se riuscisse ad avere la meglio su Danimarca e Australia sarebbe già un successo.

3 - Chi sarà il capocannoniere?
Neymar. Riposato dalla sosta di tre mesi e voglioso di riscattare un'annata al di sotto delle aspettative con il suo club: O'Ney ha la responsabilità e l'obbligo quasi morale di trascinare il miglior Brasile, nel quale ha mai giocato, sul tetto del Mondo. Un trofeo che lo distinguerebbe rispetto a Cristiano Ronaldo e Messi.
Quale talento si rivelerà al mondo?

4 - Quale talento si rivelerà al Mondo?
Timo Werner, dopo la Scarpa d'oro vinta alla Confederations Cup il centravanti tedesco ha le chiavi dell'attacco della Mannschaft e l'occasione per mostrare di essere un attaccante che non ha nulla da invidiare rispetto ai grandi big della rassegna. Accostato a Miro Klose, grande stoccatore, devastante in campo aperto e rapace in area di rigore ha tutto per impressionare e dimostrare di valere i 70 milioni che il Lipsia chiede per farlo partire.

Quale sarà la delusione?
La Russia. Se Salah non salterà tutta la seconda fase, a causa del problema alla spalla, il rischio di uscire alla prima fase non qualificandosi per gli ottavi potrebbe diventare realtà. Squadra modesta, dall'età media elevata, senza talenti sopra la media e con uno dei portieri più rivedibili dell'intera rassegna iridata (Akinfeev).

Stefano Fonsato

1 - Chi vince il Mondiale?

La Francia. Mix perfetto tra gioventù, esperienza e classe. E che scelta, in attacco, coi vari Griezmann, Mbappé, Giroud, Dembélé e Thauvin, ispirati da un certo Pogba...

2 - Chi sarà la squadra rivelazione?

Il Senegal: formazione solida, collaudata e con punte di assoluto affidamento come Mané e Keita Baldé. Dietro, poi, c'è uno straordinario Koulibaly.

3 - Chi sarà il capocannoniere?

Vado sul classico e dico Neymar del Brasile.

4 - Quale talento si rivelerà al Mondo?

Occhio all'ala offensiva, già da tempo nel radar del Napoli, Alireza Jahanbakhsh, attualmente agli olandesi dell'AZ ALkmaar.

5 - Chi la sarà la delusione (squadra o giocatore)?

Portogallo. Ronaldo a parte, dopo l'Europeo vinto c'è il forte rischio della "pancia piena".

Mattia Fontana

1 - Chi vince il Mondiale?

Il Brasile. Non vincono da 16 anni, un’attesa inferiore di soli 8 anni al record negativo fatto registrare tra il 1970 e il 1994. Cabala a parte, credo che il nuovo assetto di Tite sia la giusta via di mezzo tra il talento sudamericano e l’equilibrio europeo.

2 - Chi sarà la squadra rivelazione?

Inghilterra. Non vinceranno il Mondiale e, visto il possibile abbinamento con una tra Germania e Brasile nei quarti, molto probabilmente non arriveranno nemmeno in semifinale. Ma gli inglesi – che per una volta non devono spaccare il mondo – hanno tutto per far divertire. Cosa che agli inventori di questo sport manca da tanto. E, in fondo, anche arrivare ai quarti (obiettivo centrato l’ultima volta nel 2006) sarebbe una crescita netta dopo l’eliminazione agli ottavi del 2010 e quella nei gironi del 2014.

3 - Chi sarà il capocannoniere?

Kylian Mbappé. Un giocatore con quella velocità e quella tecnica può fare il vuoto, anche senza dover per forza di cose arrivare in fondo alla competizione.

4 - Quale talento si rivelerà al Mondo?

Marcus Rashford. Deve ancora compiere 21 anni, ma ha già all’attivo 120 presenze con 21 gol nel Manchester United. Nazionale inglese sin dal 2016, partirà con i fari spenti ma è pronto a mettersi in mostra in una selezione molto giovane e sbarazzina come quella di Gareth Southgate.

5 - Chi la sarà la delusione (squadra o giocatore)?

Russia. Non che vi siano grandi attese nei confronti della squadra padrone di casa, ma il recente ruolino di marcia e un tasso tecnico ridotto ai minimi termini mi fanno dubitare che possano addirittura passare i gironi. Un disonore che, nella storia dei paesi ospitanti, è toccato soltanto al Sudafrica nel 2010.

Paolo Pegoraro

1 - Chi vince il Mondiale?

Brasile, perchè ora attorno all'uomo franchigia Neymar ci sono attaccanti veri e una squadra compatta in tutti i reparti e ben allenata. Dopo 60 anni potrebbe ripetere la magia: vincere un Mondiale in Europa.

2 - Chi sarà la squadra rivelazione?

Serbia, perchè alla squadra che ha vinto il proprio girone di qualificazione si è aggiunto un purosangue come Milinkovic-Savic. Alle spalle del Brasile potrebbe emeregere proprio la squadra di Krstajic come seconda forza del Gruppo E.

3 - Chi sarà il capocannoniere?

Timo Werner, finalizzatore di una Germania che di riffa o di raffa in fondo (o quasi) ci arriva sempre. Non sarà un fenomeno, ma ha uno spiccato senso del gol e compagni che possono metterlo in condizione di aprire il fuoco in ogni momento.

4 - Quale talento si rivelerà al Mondo?

Gabriel Jesus, perchè potrebbe essere il Ronaldinho del 2002. Il talento che si rivela - più di quanto abbia già fatto nel Man City - ed esplode definitivamente. Quello che i bambini di ogni latitudine vorranno imitare.

5 - Chi la sarà la delusione (squadra o giocatore)?

Portogallo, perchè la sensazione è che questo gruppo sia già stato spremuto e abbia ottenuto il massimo. Discutibili scelte del ct Santos non aiutano in questo senso: perchè privarsi di Cancelo e puntare su qualche veterano ormai sul viale del tramonto?

Stefano Silvestri

1 - Chi vince il Mondiale?

Il Brasile. Perché è la più completa, dal portiere al centravanti, e perché, nuovi infortuni permettendo, questa volta avrà a disposizione Neymar anche nelle partite cruciali del torneo.

2 - Chi sarà la squadra rivelazione?

La Polonia di Lewandowski, Milik, Zielinski e tanti altri. Potenziale alto, un girone tutt'altro che impossibile e la concreta possibilità di arrivare in alto.

3 - Chi sarà il capocannoniere?

Neymar. Appena rientrato dall'infortunio delle scorse settimane, ha tanta voglia di mettersi in mostra. E, ovviamente, di cancellare l'onta del ko con la Germania di 4 anni fa, in cui lui non c'era.

4 - Quale talento si rivelerà al Mondo?

L'australiano Daniel Arzani. 19 anni, il giocatore più giovane di quest'edizione. Ci ha messo appena due partite, o se preferite 23 minuti, per andare a segno in Nazionale. E ora è pronto a stupire anche in Russia.

5 - Chi la sarà la delusione (squadra o giocatore)?

Il Belgio, che steccherà nella fase decisiva non riuscendo ad amalgamare nel migliore dei modi l'enorme potenziale che si ritrova a disposizione.

Enrico Turcato

1 - Chi vince il Mondiale?

La Germania. Ancora? Sí, uno storico bis. Come il Brasile 1958-62 o l'Italia 1934-38. Squadra completa, solida dietro, con due vincenti come Khedira e Kroos in mezzo e con tanta qualitá davanti. Low, poi, ormai conosce a memoria il suo gruppo. E le motivazioni ai tedeschi non mancano mai.

2 - Chi sarà la squadra rivelazione?

Due sudamericane. Il Perú puó qualificarsi agli ottavi: sarebbe giá una grande sorpresa. Ma la vera rivelazione per me sará l'Uruguay. Con Cavani, Suarez e Godin "rivelazione" puó sembrare forzato, ma li vedo almeno in semifinale. Formazione tosta, con agonisti veri e la miglior coppia di attaccanti del pianeta, matura, ben amalgamata. I "nostri" Torreira, Laxalt e Bentancur, poi, porteranno brio. Occhio a Maxi Gomez, riserva di lusso dopo una stagione superba al Celta Vigo.

3 - Chi sarà il capocannoniere?

Romelu Lukaku. Il Belgio magari si fermerá ai quarti di finale, ma l'attaccante dello United nel girone con Tunisia e Panama potrebbe giá avanzare la sua candidatura.

4 - Quale talento si rivelerà al Mondo?

Leon Goretzka, Germania. Lo conosciamo giá abbastanza bene, ma il centrocampista classe 1995 appena acquistato dal Bayern, troverá spazio anche nella rassegna russa. Riserva di lusso, mezz'ala dal gol facile.

5 - Chi la sarà la delusione (squadra o giocatore)?

Provo ad andare controcorrente. L'Argentina. Squadra costruita male e troppo aggrappata a Messi. Sampaoli non ha ancora trovato un 11 titolare affidabile. Il girone é complicato, la pressione altissima. Rischio di fallimento elevato.

Il riassunto in tabella

Pronostico Risultato
Vincitore 5 Brasile, 3 Francia, 1 Argentina, 1 Germania
Rivelazione 3 Polonia, 2 Perú, 2 Serbia, 2 Senegal, 1 Inghilterra
Capocannoniere 3 Neymar, poi sette con un voto
Delusione 3 Portogallo, 2 Russia, 2 Belgio, Inghilterra, Svezia, Argentina

Video - Newton, il pappagallo Kea che ci regala i suoi pronostici per i Mondiali andando in gol

01:09
0
0