Getty Images

Dall'Africa tutta per Messi allo Sri Lanka che vota Alexander-Arnold: i retroscena del Pallone d'Oro

Dall'Africa tutta per Messi allo Sri Lanka che vota Alexander-Arnold: i retroscena del Pallone d'Oro

Il 03/12/2019 alle 12:36Aggiornato Il 03/12/2019 alle 13:04

Curiosità e stranezze dell'assegnazione del Pallone d'Oro 2019: dalla scelta precisa degli elettori africani al voto particolare del giornalista dello Sri Lanka. E Van Dijk perde solo per 7 punti...

Video - 2009-2019: i dieci anni d'oro di Sua Maestà Leo Messi

01:06

L’Africa ha incoronato Leo Messi

A conti fatti il continente africano ha giocato un ruolo, se non decisivo, ragguardevole nell’assegnazione del più ambito premio calcistico individuale: Leo Messi ha infatti raccolto la bellezze di 187 punti contro i “soli” 154 del fortissimo difensore olandese (anche il senegalese doc Mané è arrivato dietro l’argentino fermandosi a quota 170). La “Pulga” ha sopravanzato il diretto avversario anche nel “suo” Sudamerica (47 punti contro 39), nella Concacaf (102 contro 86) e in Oceania (22 punti a 14).

Top 10 del Pallone d'Oro 2019

1- Lionel Messi 686

2- Virgil van Dijk 679

3- Cristiano Ronaldo 476

4- Sadio Mané 347

5- Mohamed Salah 178

6- Kylian Mbappé 89

7- Alisson 67

8- Robert Lewandowski 44

9- Bernardo Silva 41

10- Riyad Mahrez 33

La classifica finale del Pallone d'Oro 2019

Il partito pro van Dijk

Il capitano della Nazionale olandese ha invece convito appieno gli elettori europei – non solo quello italiano, dunque – e i colleghi asiatici: 231 punti a 194 in Europa, 155 punti a 134 in Asia. Il difensore del Liverpool, in generale, ha anche collezionato più primi posti del fenomenale attaccante argentino: 69 contro 61 (Cristiano Ronaldo e Mané ne hanno raccolti 17 a testa). Ricordiamo che i 176 giornalisti invitati a votare erano chiamati stabilire la loro Top 5 con assegnazione così ripartita: 6 punti per il primo classificato, quattro per il secondo, tre per il terzo, due per il quarto e uno per il quinto.

Video - Van Dijk: "Deluso per 2° posto nel Pallone d'Oro? No, è incredibile aver messo dietro tanti bomber"

00:34

Gioco di squadra, premio individuale

Già, la contradizione è in essere: eleggere il singolo calciatore migliore nel contesto del gioco di squadra per eccellenza. E forse van Dijk ha pagato proprio quello, essere stato uno degli ingranaggi (forse il più efficiente) di quella macchina quasi perfetta che è stata il Liverpool 2018/2019 targato Jurgen Klopp; aver dovuto, dunque, spartire la gloria con così tanti e valenti compagni di squadra. Basta dare un'occhiata alla classifica finale per farsi un’idea: ci sono chiazze di rosso ovunque...

La curiosità

E se Messi dunque da ieri pomeriggio è il calciatore più acclamato e vincente di tutti i tempi (quanto meno a livello di onori individuali) per qualcuno il Pallone d’Oro avrebbe dovuto essere alzato da Trent Alexander-Arnold. Stiamo parlando del giornalista dello Sri Lanka, che peraltro non ha inserito in top 5 nessuno dei primi 7 classificati: più hipster di così si muore!

Video - Messi: "Un orgoglio vincere 6 Palloni d'Oro. Ma qualcuno un giorno mi supererà..."

00:37
0
0