Reuters

Calciomercato flop anche all'estero: il "colpo" è Giannelli Imbula allo Stoke, Barça e Real ferme

Mercato flop anche all'estero: big ferme, il "colpo" è Imbula

Il 02/02/2016 alle 10:07Aggiornato Il 02/02/2016 alle 10:49

In Italia la finestra di riparazione non ha regalato grandi emozioni, ma anche oltreconfine sono stati fatti investimenti moderati e le grandi, a partire dalla Spagna, sono rimaste a guardare

Se in Italia il mercato è stato in tono minore, anche all’estero la finestra invernale non ha regalato fuochi d’artificio. Gli 80 milioni di euro spesi in estate dal Manchester United per Martial, i 74 per De Bruyne e i 68 per Sterling investiti dal City sono un lontano ricordo. In realtà, a muoversi maggiormente è stata comunque l’Inghilterra che, pur vedendo sonnecchiare le big, ha comunque piazzato dei colpi grazie alla classe media per un totale di oltre un miliardo e 300 milioni di euro tra estate e inverno. In Portogallo c'è ancora tempo fino alla mezzanotte di giovedì 4 febbraio, in Russia fino al 26 febbraio e in Cina fino al 25.

Inghilterra: la middle class fa la voce grossa

È quantomeno singolare constatare che l’acquisto più caro sia stato quello dello Stoke City che ha prelevato dal Porto per 24 milioni di euro Giannelli Imbula, il cui cartellino è aumentato dopo mesi non certo scintillanti. Il Newcastle si è mosso moltissimo assicurandosi Shelvey per 16 milioni, Townsend per 15,7 e Doumbia in prestito dalla Roma (con diritto di riscatto fissato a 9). Il Bournemouth si è rinforzato con Afobe e Grabban mentre il Norwich ha risposto con Timm Klose (12 milioni) e Naismith (11) e il Watford con Doucouré (preso a 11 e girato in prestito al Granada), Mario Suarez (6) e Amrabat (8). Le big hanno concluso poco: il Leicester di Ranieri ha acquistato il centrocampista Daniel Amartey e l’attaccante esterno Demarai Gray, rispettivamente da Copenaghen e Birmingham. Un affare interessante l’ha condotto in porto l’Arsenal: l’egiziano Elneny, preso dal Basilea per 6,6 milioni, ha mostrato di avere ottime qualità anche in Europa League contro la Fiorentina. Il Liverpool, oltre a Caulker (preferito a Ranocchia) per la difesa, si è proiettato al futuro con il serbo Grujic, prospetto seguito a lungo anche in Italia, per 7 milioni mentre il Chelsea ha scaricato in Cina Ramires per 28 milioni. Una cessione extralusso, a fronte di entrate moderate come il ventenne difensore americano Miazga (3 milioni) e Pato, in prestito dal Corinthians e voglioso di riscatto. Il Manchester United, infine, ha riaccolto un cavallo di ritorno: Januzaj dal Borussia Dortmund.

Georginio Wijnaldum celebrates scoring the second goal for Newcastle United with Jonjo Shelvey

Georginio Wijnaldum celebrates scoring the second goal for Newcastle United with Jonjo ShelveyReuters

Spagna: Barcellona e Real Madrid ferme

Il clasico non è mai iniziato nel mercato spagnolo con il Barcellona che si è limitato a tesserare Aleix Vidal e Arda Turan, comprati già la scorsa estate ma bloccati per lo stop inflitto ai catalani. Anche il Real Madrid è rimasto a guardare cedendo in prestito il russo Cheryshev che aveva scatenato il polverone dovuto al suo impiego in Coppa del Re nonostante la precedente squalifica da scontare. Florentino Perez, dopo la pressione derivata dal blocco riguardante anche i cugini Colchoneros, ha visto uno slittamento della sanzione che potrà consentire ai Merengues di scatenarsi nel prossimo mercato estivo per correre ai ripari in vista di un 2017 di stallo. L’Atletico Madrid, intanto, si è assicurato Augusto Fernandez, che in mediana rimpiazzerà l’infortunato Tiago, e Kranevitter, tornato dal prestito al River. Falcao, invece, è rimasto al Chelsea facendo tramontare il ritorno nella capitale spagnola agli ordini di Simeone. Il Levante ha puntato tutto su Giuseppe Rossi, il Celta ha scelto Beauvue, attaccante che non ha convinto il Lione dopo i fasti delle stagioni al Guingamp.

Serdar Tasci im Trikot von  Spartak Moskau

Serdar Tasci im Trikot von Spartak MoskauImago

Germania: Tasci al Bayern Monaco sulla sirena

I campioni di Germania devono far fronte a parecchi infortuni e sono quindi corsi ai ripari con Serdar Tasci, difensore proveniente dallo Spartak Mosca. Il Borussia Dortmund ha salutato Hofmann e, come ricordato in precedenza, Januzaj. Lo Schalke 04 ha comprato per 5 milioni l'austriaco Schöpf dal Norimberga, lo Stoccarda Grosskreutz dal Galatasaray, l’Eintracht Marco Fabian e il Mainz il nostro Giulio Donati.

La regina del mercato in uscita è sempre il Porto...

Francia: PSG immobile, Monaco attivo

La squadra di Blanc, che da parecchi mesi è già sicura di avere il titolo in tasca, non ha fatto assolutamente nulla mentre il Monaco si è rinforzato con due brasiliani: Jemerson, difensore centrale, è sbarcato dall’Atletico Mineiro per 11 milioni e dal CSKA è arrivato Vagner Love, attaccante pronto a far dimenticare il flop El Shaarawy. I monegaschi hanno tentato un approccio con la Juventus per le cessioni di Moutinho e Bernardo Silva, ma entrambe le trattative potranno decollare da giugno in poi. Debuchy, infine, è tornato in Ligue 1: il terzino è stato scaricato da Wenger e ha lasciato l’Arsenal per accasarsi al Bordeaux in prestito.

Scusa, questo video non è più disponibile

0
0