AFP

Edicola: Mourinho allo United: c’è l’accordo, Gundogan rompe col Dortmund, c'è la Juventus?

Edicola: Mourinho allo United: c’è l’accordo, Gundogan rompe col Dortmund?

Il 05/02/2016 alle 07:52Aggiornato Il 05/02/2016 alle 08:28

Queste le notizie in arrivo dai giornali: El Confidencial dà per chiusa la trattativa che porterebbe il tecnico portoghese ai Red Devils. Si va verso un derby di Manchester tra Mourinho e Guardiola, ancora una volta rivali dopo le sfide con il coltello tra i denti fra Barcellona e Real Madrid. Italia: è ancora polemica tra Paulo Sousa e la Fiorentina per il mercato invernale. Gundogan-Juve: si fa?

Mourinho al Manchester United: c’è l’accordo

El Confidencial non ha più dubbi: l’allenatore portoghese ha trovato l’accordo con il club. D’ora in poi si tratterà solo di definire i dettagli del suo passaggio ai Red Devils, che per il futuro hanno in mente una campagna acquisti faraonica.

  • LA NOSTRA OPINIONE – Era una notizia nell’aria, e che non sorprende affatto. Mourinho è il miglior allenatore al momento sulla piazza. Con Ancelotti al Bayern, Guardiola al City e Klopp al Liverpool (posto che Allegri e Conte sono “impegnati”) difficile trovare di meglio. La Premier League l’anno prossimo rischia di diventare ancor più bella di quanto non sia già. In Inghilterra c’è già grande attesa per il derby di Manchester tra lui, Mourinho, e Guardiola, che ha da poco ufficializzato il suo passaggio al City.

Gundogan rompe con il Dortmund? Juventus alla finestra

Lo scorso anno, per venire incontro alle esigenze del club che non voleva perderlo a parametro zero, firmò un rinnovo di un anno. Ora, però così come ha spiegato lui stesso alla stampa tedesca, una soluzione del genere non gli starebbe più bene: “Senza un rinnovo importante, valuterei la cessione. In estate dovrò capire le mie sensazioni”.

  • LA NOSTRA OPINIONE – E’ ora di affondare il colpo. Il centrocampista del Dortmund è stato l’obiettivo della campagna acquisti della Juventus per tutta l’estate del 2015. E’ sfumato, ma solo perché i tedeschi chiedevano oltre 30 milioni. La scadenza del suo attuale contratto, però, abbasserà notevolmente il costo del suo cartellino, ed ecco perché la Vecchia Signora potrebbe anche riuscire a strappare il giocatore al club teutonico per una cifra vicina ai 15-20 milioni di euro. A meno di un nuovo rinnovo di contratto. Pochi dubbi sulla convenienza dell’affare: Gundogan è da prendere.

La Fiorentina replica a Paulo Sousa: "Unità di intenti con il tecnico all’80%"

A rispondere al tecnico portoghese ha pensato il direttore generale del club, Andrea Rogg: “Non c’è nessuna spaccatura con il mister. Il mercato invernale è stato condiviso all’80%. Se Sousa volesse la rottura non sarebbe concentrato sul suo lavoro. Resterà con noi anche l'anno prossimo”.

  • LA NOSTRA OPINIONE – Nonostante le parole di dg del club, la sensazione – da fuori – è che la Fiorentina e Paulo Sousa siano ormai ai ferri corti. Troppa la delusione del tecnico portoghese per il mancato arrivo di un difensore. Sousa non si sente tutelato dalla società, e questa condizione peserà tantissimo a fine stagione quando dovrà decidere se chiudere il rapporto con i viola oppure proseguire con la Fiorentina. Il portoghese ha un contratto fino al 2016-2017 con opzione per la stagione successiva.
0
0