AFP

Rimonta e controrimonta, Liverpool corsaro a Norwich 5-4

Rimonta e controrimonta, Liverpool corsaro a Norwich 5-4

Il 23/01/2016 alle 15:52Aggiornato Il 23/01/2016 alle 18:45

In vantaggio con Firmino, i Reds si fanno riprendere e passare da Mbokani, Naismith e Hoolahan: 3-1. Henderson, Firmino e Milner ribaltano sul 4-3. Nel recupero altro show: Bassong fa 4-4 poi Lallana chiude una match storico

Il Liverpool passa a Norwich 5-4 dopo una partita incredibile, piena di ribaltoni. Firmino porta in vantaggio i Reds che però tra fine primo e inizio secondo tempo si fanno prendere e passare dai padroni di casa grazie alle reti di Mbokani, Naismith e Hoolahan. Nella ripresa la difesa di Alex Neil crolla incredibilmente e con due grossolani errori concede altrettante reti ai Reds, che tornano in vantaggio (in rete Henderson, Firmino e Milner). Nei 5’ di recupero altre emozioni: pareggio di Bassong che sembra beffare i Reds, ma il gol di Lallana al 95’ regala tre punti d’oro a Milner e compagni, che possono sognare ancora un posto tra le grandi d’Inghilterra (e in Europa l’anno prossimo); il Norwich incassa per la quarta vittoria di fila almeno 3 gol e incappa nella 3° sconfitta consecutiva, che potrebbe valergli al termine di questa giornata un posto nelle ultime 3 della classifica.

LA CRONACA

Parte decisamente meglio il Norwich, ma la pressione dei padroni di casa è abbastanza sterile e verso la porta di Mignolet non arrivano tiri in porta. Dall’altra parte il Liverpool, che nei primi 20 minuti non crea nulla e soffre l’intensità dei padroni di casa, va in gol alla prima palla buona. Azione sulla sinistra con palla in profondità di Milner per Firmino che parte in posizione regolare e con un sinistro sporco batte Rudd sul 2° palo. Ma la spinta del Norwich produce anche un meritato gol, al 29’. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla sorvola l’area per finire a Mbokani, che controlla col sinistro e con un prodigioso col colpo di tacco di destro fa passare il pallone sotto le gambe di Mignolet: 1-1. Le cose si complicano ulteriormente per il Liverpool perché il Norwich non ferma la sua spinta e al 41’ passa in vantaggio. Azione lanciata da Nasmith, che serve un compagno sulla destra e poi si infila centralmente bucando la difesa ospite: servito, con un destro chirurgico fa secco ancora Mignolet sul 2° palo.

Ancora più emozioni nella ripresa. Al 52’ è il solito Naismith a lanciare i suoi: l’attaccante ex Everton mette il turbo e piomba in area avversaria, resiste al primo intervento di Moreno, ma una volta rialzato il difensore ingenuamente lo mette nuovamente già e l’arbitro concede il rigore. Sul dischetto Hoolahan non sbaglia: 3-1. Ma è un match che non ha intenzione di fermarsi qui e dopo pochi minuti il Liverpool prima accorcia e poi impatta. Al 55’ Henderson approfitta della solitudine che gli consente in mezzo all’area la difesa avversaria e fa secco Rudd. Ma la statistica dice che il Norwich subisce sempre 3 gol nelle ultime sconfitte (4 con questa), ed ecco che si concretizza nuovamente. Grande contropiede Reds con Lallana (neo entrato) che riceve il suggerimento sulla sinistra di Milner e di prima mette in mezzo per l’accorrente (e ancora una volta solo) Firmino, che realizza la tripletta e il 3-3. Non è ancora finita, la difesa del Norwich ha ancora un regalo da fare. Martin serve inspiegabilmente Milner, che lanciato solo verso la porta avversaria non sbaglia e fa 3-4. Nel tempo di recupero (5 minuti), i padroni di casa impattano grazie a un gran gol di Bassong da fuori area, ma a qualche secondo da triplice fischio Lallana buca nuovamente Rudd con un sinistro volante su azione confusa in area di rigore. Sul 5-4, finalmente, è proprio finita. Il Liverpool vince a Norwich e guadagna punti in chiave europea.

Roberto Firmino (Liverpool) face à Sébastien Bassong (Norwich), samedi 23 janvier 2016

Roberto Firmino (Liverpool) face à Sébastien Bassong (Norwich), samedi 23 janvier 2016AFP

LA STATISTICA CHIAVE

Il Norwich City ha subito almeno 3 gol nelle ultime 4 sconfitte consecutive. Una statistica sconfortante per Alex Neil, che deve raddrizzare le sua retroguardia per salvarsi.

IL TWEET

IL MIGLIORE

Roberto Firmino : scelto al posto di Benteke come ultimamente spesso capita in casa Liverpool, ripaga il proprio allenatore della fiducia concessa. Apre le marcature con un tiro sporco a inizio gara che sembra mettere le cose a posto per i suoi, poi la partita cambia ma è sempre lui a essere decisivo con il gol del pareggio su bellissimo assist di Lallana.

IL PEGGIORE

Le difese delle due squadre: 4 e 5 gol a testa non sono un bel biglietto da visita. Il Liverpool alla fine ottiene i tre punti e bene così, ma per una squadra che vuole arrivare in Europa certi buchi dietro sono assai gravi, per quanto le tante assenze siano parziale alibi di Juergen Klopp. Il Norwich oltre a perdere la partita, con questi 4 gol arriva a 13 reti subite nelle ultime 4 sconfitte. Non benissimo per volersi salvare.

Norwich City, FC Liverpool

Norwich City, FC LiverpoolAFP

IL TABELLINO

Norwich (4-5-1): Rudd 6; Pinto 6.5, Martin 5, Bassong 5, Brady 6.5; Dorrans 6, Howson 6, Redmond 6 (70’ Jarvis 6), Naismith 6.5 (82’ Jerome 6.5), Hoolahan 6 (70’ Olsson 5.5); Mbokani 7.5. All. Neil

Liverpool (4-3-3): Mignolet 6; Clyne 6, Touré 5, Sakho 5, Moreno 6.5 (90’ Caulker s.v.); Leiva 5.5, Henderson 6 (76' Benteke s.v.), Can 6; Milner 6.5, Ibe 5 (60’ Lallana 7), Firmino 6.5. All. Klopp

Arbitro: Lee Mason

Reti: 19’ Firmino (L), 29’ Mbokani (N), 41’ Naismith (N), 53’ rig. Hoolahan (N), 55’ Henderson (L), 63’ Firmino (L), 76’ Milner (L), 90+1’ Bassong (N), 90+5’ Lallana (L).

0
0