LaPresse

Conte spiega la svolta del Chelsea: "Il 3-4-3 ci dà equilibrio"

Conte spiega la svolta del Chelsea: "Il 3-4-3 ci dà equilibrio"
Di LaPresse

Il 12/11/2016 alle 15:39Aggiornato Il 12/11/2016 alle 15:40

Il tecnico dei Blues racconta l'evoluzione tattica dei londinesi: "Nella mia mente l'idea era giocare con il 4-2-4, poi siamo passati al 4-3-3 e abbiamo utilizzato anche il modulo dell'anno scorso, il 4-2-3-1 ma quando concedi gol e occasioni all'avversario non è mai una buona cosa".

" Nella mia mente l'idea era giocare con il 4-2-4, poi siamo passati al 4-3-3 e abbiamo utilizzato anche il modulo dell'anno scorso, il 4-2-3-1. Ho notato però che in alcuni frangenti non avevamo il giusto equilibrio, perché quando concedi gol e occasioni all'avversario non è mai una buona cosa. Per questo motivo siamo passati al 3-4-3 che credo sia un buon sistema per la nostra squadra, anche perché abbiamo gli attaccanti adatti per questo modulo"

In un'intervista rilasciata al sito ufficiale del Chelsea, Antonio Conte è tornato sulla scelta di cambiare modulo a stagione in corso. "La prima volta che ho cambiato è stata contro l'Arsenal negli ultimi 25 minuti, poi abbiamo continuato con questa idea di calcio - ha aggiunto l'ex allenatore della Juventus - Di sicuro in questo mese abbiamo lavorato molto su questo sistema e devo ringraziare i giocatori perché hanno avuto la giusta concentrazione, il giusto atteggiamento, la volontà di rimanere più di prima ad allenarsi e ora è più facile di un mese fa. Sappiamo, però, di poter migliorare molto su diversi aspetti". A proposito del suo ambientamento in Inghilterra, Conte ha sottolineato:

" Non è facile arrivare in un nuovo club e scoprire un nuovo paese, una nuova lingua. Ma dopo quattro mesi sono contento di tutto questo, perché i giocatori mi hanno mostrato un grande atteggiamento e una grande applicazione in allenamento e durante le partite"

Sotto la gestione Conte due giocatori sono cresciuti in particolare, Moses e Marcos Alonso: "Penso che un manager debba migliorare i propri giocatori - ha evidenziato - E' importante lavorare con la squadra ma anche con i singoli per far emergere il talento dei giocatori, migliorare i punti deboli e diventare più forti".

Diego Costa blindato

Intanto l’allenatore dei Blues ha convinto Roman Abramovich a blindare Diego Costa. Secondo quanto riporta il 'Daily Mail' il tecnico italiano, preoccupato da un possibile assalto in estate dell'Atletico Madrid, avrebbe chiesto al presidente del Chelsea di prolungare il contratto dell'attaccante, in scadenza nel 2019. Diego Costa, capocannoniere in Premier con 9 reti segnate in 11 partite, è considerato da Conte un elemento cardine del progetto dei londinesi.

VIDEO: Conte, Wenger, Vilanova, Carneiro: le grandi liti di Mourinho

0
0