Il Chelsea ingrana la terza: Leicester è espugnata con Morata e Kanté

Il 09/09/2017 alle 17:51Aggiornato Il 09/09/2017 alle 18:10

Terzo successo consecutivo per i campioni in carica: al King Power Stadium finisce 1-2 grazie alle reti dello spagnolo e del francese, ex dell'incontro. Le Foxes accorciano con un rigore di Vardy, ma non basta per la rimonta. Conte fa esordire in Premier League Zappacosta e sorride per il ritorno di Hazard.

E sono tre. Tre successi di fila dopo il clamoroso capitombolo dell'esordio contro il Burnley, a testimoniare un dato di fatto: il Chelsea è lì, imperterrito, a lottare con le altre grandi per il bis, in barba alle tensioni estive e alle voci di allontanamento di Antonio Conte. Anche il Leicester, maltrattato più volte nella scorsa stagione, cade sotto i colpi dei campioni in carica: un 2-1 sofferto ma nel complesso meritato, perché sono i Blues a condurre le danze per gran parte del match e a creare le occasioni migliori. Due di queste vengono trasformate: da Morata nel primo tempo, dal grande ex Kanté (l'altra vecchia conoscenza Drinkwater rimane invece in panchina per tutti i 90 minuti) nella ripresa. Vardy accorcia su rigore, ma è una soddisfazione effimera che non evita alla banda di Shakespeare il terzo ko nelle prime 4 giornate. Conte sorride per il ritorno di Hazard, in campo nel finale dopo quasi 4 mesi di assenza, e regala la gioia dell'esordio in Premier League a Davide Zappacosta, arrivato all'ultimo giorno di mercato e subito vicino al gol. Due armi in più a disposizione di una squadra che si candida a lottare fino in fondo per il bis.

La cronaca della partita

Subito Chelsea a condurre le redini del gioco. Schmeichel tiene lì un destro a giro di Morata, poi Morgan salva in angolo un insidioso cross di Alonso. Sempre l'ex bianconero ha la chance più clamorosa della prima mezz'ora: splendida scodellata di Fabregas, terribile ciccata davanti a Schmeichel. Il Leicester si vede poco, ma quando si vede qualche pericolo lo crea: al 26' Mahrez lancia Vardy, che incrocia di poco a lato. E, dopo che Morata è stato stoppato per due volte da Morgan, Slimani si mangia l'1-0, concludendo addosso a Courtois un perfetto contropiede portato da Mahrez. Gol fallito, gol subìto: pochi secondi e Morata, imbeccato da Azpilicueta, fulmina Schmeichel di testa portando avanti i Blues. E poco dopo il 45' lo stesso danese si salva come può su un missile portato da Moses.

Islam Slimani of Leicestr City puts pressure on Tiemoue Bakayoko of ChelseaGetty Images

Shakespeare cambia nell'intervallo: in campo King e Gray e Leicester risistemato con un 4-2-3-1. Ma a segnare è nuovamente il Chelsea. E proprio con uno degli ex dell'incontro: Kanté fa partire una rasoiata da lontano che, nonostante la scarsa potenza, inganna Schmeichel infilandosi nell'angolino basso. Pare finita, tanto più che i Blues in contropiede sembrano poterla chiudere agevolmente con Pedro e Morata, ma il Leicester trova le forze per rimanere a galla: a mezz'ora dal termine Courtois sgambetta Vardy in area, Mason indica il dischetto e lo stesso centravanti trasforma senza fronzoli l'esecuzione dell'1-2. L'assalto delle Foxes nell'ultima mezz'ora non porta però a nulla: anzi, sono Zappacosta e Willian a mancare di poco il punto dell'1-3. Terzo successo di fila per Conte: il suo Chelsea ha cominciato a ingranare.

La statistica chiave

Appena due le conclusioni in porta del Leicester: il tentativo a fine primo tempo di Slimani e poi il rigore di Vardy. 6 invece quelle di un Chelsea che, come dicevamo, ha complessivamente meritato il successo.

Il tweet

Il migliore in campo

Kanté. Solito, eccellente recuperatore di palloni. Ne perde uno e rischia di regalare al “suo” Leicester il vantaggio, ma gioca una grande partita. Condita dal classico gol dell'ex.

N'Golo Kanté (Chelsea) buteur à LeicesterGetty Images

Il peggiore in campo

Mahrez. Di buono c'è solo il contropiede che quasi porta Slimani al vantaggio. Per il resto, poco o nulla. Fumoso e poco concreto, perde tanti palloni e inventa poco.

La dichiarazione

Alvaro Morata: "Sono più contento per la vittoria che per il mio gol. Siamo andati in doppio vantaggio, ma poi alla fine abbiamo sofferto qualcosa. La Premier League è questa...".

Il tabellino

Leicester (4-4-2): Schmeichel; Simpson, Morgan, Maguire, Fuchs; Mahrez, Ndidi, James (78' Iheanacho), Albrighton (46' King); Slimani (46' Gray), Vardy. All. Shakespeare

Chelsea (3-5-2): Courtois; Azpilicueta, David Luiz; Rüdiger; Moses (74' Zappacosta), Bakayoko, Kanté, Fabregas (78' Hazard), Alonso; Pedro (63' Willian), Morata. All. Conte

Arbitro: Lee Mason

Gol: 41' Morata (C), 50' Kanté (C), 62' rig. Vardy (L)

Note: ammonito Ndidi (L)

Link sponsorizzati
Scelti per voi