Getty Images

Mancini: "Belotti titolare contro la Bosnia". Bonucci: "CR7? A Torino ci sarà modo di confrontarsi"

Mancini: "Belotti titolare contro la Bosnia". Bonucci: "CR7? A Torino ci sarà modo di confrontarsi"
Di Eurosport

Il 14/11/2019 alle 18:24Aggiornato Il 14/11/2019 alle 19:19

Il c.t. degli Azzurri alla vigilia della sfida contro Dzeko e compagni: "Domani faremo del nostro meglio perché anche noi vogliamo vincere come loro e sicuramente sarà una bella partita". Il capitano: "Ora penso alla Nazionale e lui al Portogallo, giocherà e questo significa che sta bene. La Juve ha bisogno del miglior Ronaldo"

Gli azzurri di Roberto Mancini hanno già ottenuto il pass ai prossimi Europei, ma contro la Bosnia di Prosinecki vogliono prolungare la striscia positiva di vittorie arrivata a quota otto: un record che non si vedeva dal 1938, ai tempi di Vittorio Pozzo. In vista degli impegni di domani sera a Zenica e di lunedì a Palermo contro l'Armenia, che chiuderanno il percorso che porta alla fase a gironi di Euro2020, il c.t. ha annunciato che Immobile e Belotti giocheranno una gara a testa.

" Contro la Bosnia è più probabile che giochi Belotti. Per il resto abbiamo due dubbi: l'esterno basso a destra e un centrocampista, ma decidiamo domattina dopo l'allenamento. "

L'attaccante della Lazio ha segnato una rete in sei presenze sotto la gestione Mancini, mentre il bomber granata ha messo a segno 4 gol in 11 presenze. Diverso il ruolino di marcia in Serie A: Immobile è assoluto capocannoniere con 14 reti in 12 presenze (con 5 assist), mentre con lo stesso numero di partite il Gallo Belotti ne ha realizzate 7 con un assist.

Il c.t. della Nazionale prosegue sugli avversari di domani sera, fin qui imbattuti in patria e sempre vincenti al Bilino Polje, vero e proprio stadio-fortezza e conclude sulla posizione in campo di Zaniolo.

" La Bosnia qui ha sempre vinto, quindi sicuramente è uno stadio dove si trova bene. Domani faremo del nostro meglio perché anche noi vogliamo vincere come loro e sicuramente sarà una bella partita. Quindi vedremo alla fine chi sarà stato più bravo, per batterci però dovranno giocare bene. Penso che Zaniolo sia un centrocampista per ciò che può servire a noi, anche se ora gioca in un ruolo un po' diverso. Ed è questo il nostro dubbio, perché ha fatto quel ruolo contro il Lussemburgo ma era un po' più semplice. Per giocare lì deve saper tenere la posizione e trovare soluzioni diverse rispetto a quando gioca un po' più esterno. Per me può fare entrambi i ruoli ma ci serve in una posizione diversa rispetto a quella che tiene a Roma."
Leonardo Bonucci in conferenza stampa

Leonardo Bonucci in conferenza stampaEurosport

Dal ritiro degli azzurri parla anche Leonardo Bonucci che domani raggiungerà Giacinto Facchetti al nono posto nella classifica all-time per numero di partite in azzurro.

"Il traguardo delle 94 presenze è importante a livello personale, ma sono carico per raggiungere Zambrotta a 98. In due anni è cambiato tanto. È arrivato il mister, è cambiato il presidente: una ventata di aria nuova in tutto il movimento della Nazionale. Mancini è stato bravissimo a farci sentire giocatori forti e importanti, cosa che avevamo perso dopo la mancata qualificazione al Mondiale. Ora abbiamo una nuova identità e un nuovo modo di interpretare le partite. Con Mancini la miglior difesa è l’attacco, cosa che in Nazionale prima si era vista poco”."

L’ultima domanda per il centrale è su Cristiano Ronaldo, che in serata giocherà contro la Lituania con il suo Portogallo. Senza giri di parole si finisce sulla sostituzione al 55' contro il Milan e la "fuga" del portoghese dallo Stadium.

" A me piace guardare avanti, non indietro. Ci sarà modo di affrontarlo ma ora siamo in nazionale: lui giocherà col Portogallo e significa che mentalmente sta alla grande, io sono qui a rappresentare l’Italia. A Torino ci sarà modo di confrontarsi. Abbiamo da fare tante partite, in cui servirà nelle migliori condizioni. Sono convinto che anche per lui l’obiettivo sia essere migliore del passato per raggiungere gli obiettivi di squadra e personali."
""

Video - Mancini: "Sensi e Barella? Non so cosa sia successo con Conte, ma per la Nazionale sono importanti"

01:07
0
0