Eurosport

Reggina a secco

Reggina a secco
Di Eurosport

Il 31/10/2007 alle 22:52Aggiornato

La squadra perde anche contro chi non aveva mai vinto; e Ficcadenti rischia davvero di saltare

Ora la Reggina è davvero in crisi: mai una vittoria, e anche contro chi non aveva mai vinto arriva una sconfitta che non è nè amara nè ingiusta.

Il Livorno, che ha giocato con una cattiveria che onestamente non gli conoscevamo, ha conquistato i primi tre punti della stagione confermando i progressi già visti a Parma, e che avevano visto la squadra di Camolese sì battuta, ma due volte in vantaggio, e in equilibrio fino alla fine.

Il passo avanti dei toscani è in una maggiore attenzione offensiva: e anche in un pizzico di fortuna che fino a questo momento era semplicemente girata su qualche altro campo.

Livorno subito in vantaggio al termine di una bella azione corale che consente a Pulzetti di guadagnare tre metri, sufficienti per un gran tiro che Campagnolo si fa passare in mezzo alle gambe (nella foto Pulzetti festeggiato da Balleri). La reazione della Reggina è la cosa più bella offerta dai calabresi: una punizione di Ceravolo scatena una mischia sulla quale Amelia è molto lento mentre Amoruso, lavorando anche di forza, si precipita sul pallone insaccando di testa. Nel secondo tempo con il Livorno che controlla, ben contento di portarsi a casa un punto comunque eccellente, la Reggina si complica la vita e commette un errore letale: ancora su un calcio piazzato, Campagnolo ha un'indecisione e Valdez, un po' in ritardo ma forse anche ingannato dal suo portiere anzichè rinviare tocca il pallone con la punta del piede e lo mette nella sua parte.

La reazione della Reggina stavolta non c'è: la squadra si ripiega su se stessa e cede definitivamente le armi con un preoccupante cedimento psicologico che consente al Livorno di chiudere vincendo in scioltezza grazie al terzo gol di Rossini.

In serata dallo spogliatoio di Reggio si profila l'esonero di Ficcadenti: cinque punti e altrettanti pareggi in 10 partite. L'ultimo posto: per la Reggina è comunque nera. Foti preferisce pensarci: "Stasera non decido nulla. Devo pensare e riflettere molto..."

0
0